I Vini del Trentino

Alla scoperta di Nosiola e Vino Santo, Marzermino e Teroldego rotaliano, Müller Thurgau e Trentodoc.

In Trentino climi e terreni differenti concorrono a far nascere vini eccezionali, preziosi, inimitabili. E poi ci sono la cura e la perizia dei vignaioli trentini, per dar vita a grandi etichette che hanno conquistato il mondo e continuano a mietere i più importanti riconoscimenti.

Dal lago di Garda alle terrazze della Valle di Cembra, la vite è parte essenziale del paesaggio trentino. I diversi climi e la paziente fatica dei viticoltori producono vini unici. Tre i vitigni autoctoni: il Nosiola, da cui si ricava anche il prezioso Vino Santo; il Marzemino della Vallagarina e citato da Mozart nel suo Don Giovanni, con espressioni diverse a seconda ci si trovi a destra o a sinistra del fiume Adige; il Teroldego della Piana Rotaliana a nord di Trento, il principe dei vini trentini. Inoltre, il Müller Thurgau ha trovato in Trentino, in particolare in Val di Cembra e in alta collina, il suo habitat ideale. Il Trentino con Trentodoc ha dato i natali al metodo classico italiano.

 

Palazzo Roccabruna è la sede dell'Enoteca provinciale e dell’Osservatorio delle produzioni trentine, istituiti dalla Camera di Commercio di Trento per la valorizzazione delle realtà enogastronomiche locali. Nelle sale cinquecentesche del Palazzo è possibile scoprire i sapori ed i profumi dei vini trentini e della collezione permanente del Trentodoc, le bollicine trentine metodo classico. Assistiti da esperti sommelier, si approfondisce la conoscenza dei vini in abbinamento ad un selezione deelle migliori produzioni del territorio . Le attività dell'Enoteca comprendono fine settimana enogastronomici con i ristoranti trentini, mostre, e alcuni appuntamenti di formazione.

Trentodoc - Spumante Metodo Classico

La storia delle bollicine trentine ebbe inizio grazie alla passione e alla tenacia di Giulio Ferrari, il “padre” della spumantistica italiana. Al vino base, ottenuto soprattutto con uve Chardonnay, vengono aggiunti zuccheri e lieviti selezionati.

Müller Thurgau 

Nato dall’incrocio di varietà Riesling e Chasselas, ottenuto nel 1881 dal ricercatore svizzero Hermann Müller di Thurgau, ha trovato in Trentino e soprattutto in Valle di Cembra il proprio luogo di elezione.

Teroldego rotaliano D.O.C.  

Color rubino intenso e dal caratteristico aroma fruttato, è considerato il “principe” dei vini trentini fin dall’epoca del Concilio. Vitigno, autoctono, esprime al massimo le sue qualità sui terreni della Piana Rotaliana.  

Marzemino 

Di un bel rosso rubino vivace, è il vino della Vallagarina e delle sue terre di origine vulcanica, che trova le sue “espressioni” più nobili nelle sottozone di Isera e dei Ziresi a Volano.  

Trentino Grappa

Il connubio tra il valore delle produzioni vitivinicole e la sapienza e l’arte dei mastri distillatori ha reso la Trentino Grappa un prodotto pregiato e di qualità

Nosiola e Vino Santo

Nosiola e Vino Santo Il Vino Santo vanta una storia antica, radicata nella Valle dei Laghi. Ha origine dal Nosiola, vitigno autoctono bianco trentino, delicato e dal lieve sentore di nocciola.

Palazzo Roccabruna

Degustazioni assistite da sommelier delle eccellenze enologiche ed agroalimentari del Trentino nella splendida cornice del cinquecentesco Palazzo Roccabruna, l'Enoteca Provinciale del Trentino.
Pubblicato il 27/02/2018