Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

WEEKEND DI PRIMAVERA TRA MUSEI E CASTELLI

Dai centri storici di Trento e Rovereto verso monumenti storici, le collezioni permanenti e le mostre temporanee proposte dai maggiori musei. In trenino alla scoperta dei castelli trentini e due festival da non perdere

Non solo Trento e Rovereto sono le mete ideali per un weekend o un ponte di primavera dove ognuno può costruire il proprio percorso di visita seguendo l'interesse per la storia, l’arte e la cultura, grazie alle proposte dei principali Musei sul territorio. Passioni da incrociare con la curiosità per vivere un'esperienza "local", tra botteghe storiche e gastronomie, escursioni sul territorio.

Castello del Buonconsiglio - Architetture, stili e storie a confronto

Il monumentale Castello del Buonconsiglio è stato il simbolo stesso del potere: la residenza dei Principi Vescovi trentini, direttamente nominati dagli imperatori del Sacro Romano Impero tra il 1200 e la fine del 1700. Qui la storia scorre nella successione degli stili e delle architetture, che convivono senza sovrapporsi: un effetto scenografico potente e rivelatore. Dall'imponente mastio cilindrico che caratterizza il nucleo più antico del Castelvecchio e la loggia in stile gotico-veneziano affacciata sulla città, si passa al rinascimentale Magno Palazzo attraverso la barocca Giunta Albertiana. All'interno le sale affrescate e decorate dai maestri del rinascimento italiano, Alessio Longhi, Marcello Fogolino, Girolamo Romanino, Dosso e Battista Dossi, mentre nella Torre dell'Aquila si ammira il “ciclo mesi”, capolavoro del gotico internazionale. Nelle raccolte museali reperti archeologici, sculture lignee, bronzetti rinascimentali, epigrafi e lapidi in pietra, e anche una sezione egizia. www.buonconsiglio.it

LA MOSTRA Nei giardini del Castello del Buonconsiglio di Trento si può visitare fino al 19 aprile la mostra fotografica Beyond Drifting imperfectly known animals (“Animali non perfettamente conosciuti”), dedicata alla salvaguardia del pianeta dell’artista Mandy Barker. La pluripremiata fotografa britannica da anni smuove le coscienze con opere visivamente bellissime che, viste da vicino, rivelano la loro origine: le foto in grande formato esposte in mostra raffigurano rifiuti plastici raccolti dall’autrice nelle spiagge e negli oceani di tutto il mondo, e testimoniano l’invasione delle plastiche nella nostra civiltà, ad ogni latitudine e nella forma di infiniti oggetti abbandonati dall’uomo, la traccia più visibile della nefasta attività umana nell’epoca della plastica.

MUSE - La scienza come non l’avete mai vista

Difficile non accostare lo skyline del MUSE, il Museo delle scienze di Trento progettato da Renzo Piano, ai profili delle montagne del Trentino. L'archistar ha fatto ampio ricorso a tecniche costruttive improntate alla sostenibilità e al risparmio energetico. Il percorso espositivo utilizza la metafora della montagna per raccontare la vita sulla Terra. Si inizia dall'alto: terrazza e quarto piano sono il regno di elementi come il sole e il ghiaccio. Scendendo si approfondiscono le tematiche delle biodiversità, della sostenibilità, dell'evoluzione, fino al piano interrato e alle meraviglie della serra tropicale. Installazioni e scenografie trasformano la visita in un viaggio esperienziale per tutte le età. Per i bambini c’è l’innovativo spazio Maxi Ooh!, dove utilizzare i sensi per toccare, annusare, gustare, vedere e sentire, lasciandosi sorprendere dai segreti della natura. www.muse.it

LA PROPOSTA: Ninna Nanna al Museo

Ritorna l'atteso appuntamento con la Nanna al museo per provare l'emozione di trascorrere un'intera notte tra avventure e spettacoli scientifici e infine coricarsi tra orsi, leoni, dinosauri e balene. Per bambini dai 4 ai 12 anni con adulto accompagnatore. I prossimi appuntamenti: 14 febbraio, 20 marzo, 3 e 17 aprile, 15 maggio 2020.

Gallerie di Piedicastello - Dentro la storia del Trentino

Le Gallerie si trovano nel quartiere di Piedicastello, sotto il Doss Trento. Sono raggiungibili a piedi in pochi minuti dal centro storico, dalla stazione ferroviaria e dal Muse. Le Gallerie erano due tunnel stradali utilizzati fino all’ottobre del 2007 per far scorrere il traffico della tangenziale di Trento. Hanno una superficie di più di 6.000 metri quadrati e sono lunghe 300 metri. Chiuse al traffico e sostituite da nuovi tunnel, anziché essere abbandonate sono state trasformate in uno spazio espositivo vivo e partecipato, dedicato al racconto e alla rappresentazione del passato, della storia e della memoria del Trentino e non solo. Una galleria è colorata di bianco, l’altra di nero. Il bianco e il nero sono i colori di molte fotografie e filmati, che rappresentano fonti della storia e documenti. www.museostorico.it

LA MOSTRA. Chiara Lubich - scomparsa a Rocca Di Papa (Rm) il 14 marzo del 2008, e di cui è in corso la causa di beatificazione - è riconosciuta come una delle figure più influenti del Novecento in ambito spirituale, culturale, sociale e delle relazioni fra popoli, culture e religioni in virtù del suo impegno per il dialogo e la fratellanza universale. Il suo pensiero ha trovato attuazione anche attraverso la proposta di un nuovo stile di vita in campo civile, in economia (l’economia di comunione) e nella politica, promuovendo la sostenibilità e la condivisione delle risorse, il sostegno e l’accoglienza dei deboli, il dialogo tra popoli e culture, e con persone che non si riconoscono in nessun credo religioso. Il racconto dei momenti significativi della vita della fondatrice del Movimento dei Focolarini, del suo pensiero e della sua opera si sviluppa in questa mostra intitolata Chiara Lubich, città mondo visitabile fino al 7 dicembre 2020 alle Gallerie di Piedicastello. Un percorso espositivo nel quale documenti, scritti autografi e testimonianze fotografiche si accompagnano a video e istallazioni con cui interagire. Un’esposizione che non nasce con un intento celebrativo, ma muove dal desiderio di riproporre ad un pubblico più vasto il messaggio della giovane trentina - che fra le macerie della guerra scoprì nel Vangelo l’unico ideale che non crolla e la via per una santità “accessibile” a tutti - per raccoglierne l’eredità e confrontarsi oggi con il suo carisma. Da martedì a domenica, ore 9.00-18.00. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

MART - La piazza dell’arte del ‘900

A Rovereto La prospettiva su Corso Bettini con i suoi palazzi settecenteschi è ancora la stessa che ammirarono il giovane Wolfgang Amadeus Mozart o Johann Wolfgang Goethe, entrando a Rovereto dalla via imperiale. È tra questi palazzi, un tempo biglietto da visita della città, che oggi si viene proiettati direttamente nel futuro dalla gigantesca cupola radiale che sovrasta la piazza circolare cuore del MART, il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, disegnato dall'architetto ticinese Mario Botta. Il polo museale roveretano è un punto di riferimento internazionale nell'ambito della ricerca e della valorizzazione delle arti figurative contemporanee. Tra le opere che hanno trovato casa al Mart vi sono i capolavori della pittura italiana del XX secolo riuniti nella Collezione Giovanardi. Sono parti integranti del museo anche la Casa d'Arte Futurista Depero a Rovereto e la Galleria Civica di Trento. www.mart.trento.it

LE MOSTRE

#Proudtoshare – La nostra Biosfera, il nostro futuro è il titolo della mostra sulla Riserva di Biosfera "Alpi Ledrensi e Judicaria", allestita fino al 17 maggio al Castello di Stenico nelle Giudicarie. Con questo "progetto strategico" la Riserva di Biosfera vuole condividere con le comunità residenti e gli ospiti del territorio le straordinarie espressioni del secolare rapporto fra uomo e natura nelle Alpi Ledrensi e Judicaria, un territorio scrigno di riconoscimenti UNESCO. La mostra racconta, attraverso gli allestimenti e materiali audiovisivi, le caratteristiche ed i valori del territorio riconosciute nell'ambito del programma UNESCO Uomo e Biosfera. La mostra ospita anche alcuni allestimenti realizzati dal Ministero dell’Ambiente e delle Tutela del Territorio e del Mare che presentano il network delle Riserve di Biosfera italiane, specificandone la profonda relazione con le produzioni agro-alimentari tipiche e l’enogastronomia di qualità.

Nel centro storico di Cavalese, al Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, fino al 13 aprile, si può ammirare una selezione della più importante raccolta di arte sarda del ’900.La mostra Il Realismo Magico nell’Arte Sarda, espone opere e oggetti provenienti dalla Collezione privata del professor Stefano De Montis, unica per ricchezza e varietà di dipinti, sculture, tessuti, argenti e prodotti dell’artigianato sardo. Questo patrimonio dialoga con alcune opere provenienti dalle Collezioni del Mart di Rovereto. Il Realismo Magico nell’Arte Sarda, da un'idea di Vittorio Sgarbi, a cura di Beatrice Avanzi, ha inaugurato il progetto Galassia Mart, una nuova proposta di mostre e appuntamenti sul territorio per valorizzare il Trentino come sistema museale diffuso.

Palazzi Aperti, il 18 e 19 aprile in più di 50 comuni trentini

Ad aprile torna anche la manifestazione Palazzi Aperti giunta alla sua 17° edizione, appuntamento fisso per cittadini e turisti per scoprire nuovi aspetti e nuovi percorsi tra i luoghi storico-artistici nei principali comuni trentini, tra visite guidate, visite teatralizzate e serali. Oltre 50 quelli coinvolti nell’edizione 2020.

In treno verso i castelli più belli

A primavera in Trentino porte aperte nei principali castelli e dimore storiche sul territorio, per scoprirne segreti e tesori nascosti. In quelli più monumentali come il Castello del Buonconsiglio a Trento, Castel Beseno in Vallagarina, Castel Thun in val di Non, ma anche nei tanti manieri innalzati a presidio delle valli alpine. Proprio nella valle delle mele, da sabato 23 maggio, ritornano i viaggi di scoperta del territorio a bordo del Trenino dei Castelli, una vera immersione nella natura e nel paesaggio tra i meleti e i prati in fiore e le testimonianze storiche delle valli di Non e Sole. Un’intera giornata per andare alla scoperta di quattro fra i più significativi castelli del Trentino: Ossana, Caldès, Valèr e il monumentale Castel Thun. Tra una visita e l'altra anche il tempo per uno spuntino con i prodotti della "Strada della mela". Oltre alle 17 escursioni programmate di sabato, per quattro domeniche si aggiungerà la proposta "Speciale Famiglie" con tariffe agevolate, ma soprattutto iniziative speciali nei singoli manieri: laboratori, racconti animati e una caccia al tesoro che coinvolgerà tutta la famiglia. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti e informazioni: Agenzia Viaggi Guidavacanze tel. 0463 423002 - info@guidavacanze.it. www.iltreninodeicastelli.it

I FESTIVAL

68° Trento Film Festival

La 68. edizione del Trento Film Festival si svolgerà a Trento dal 27 agosto al 2 settembre 2020. In attesa di conoscere, ospiti e protagonisti e le opere iscritte al concorso cinematografico che assegnerà la Genziana d’oro Gran Premio Città di Trento è stato già reso noto il paese ospite dell’edizione 2020. Sarà la Georgia, un Paese piccolo ma affascinante, posto a cavallo tra Europa e Asia, e depositario di tradizioni millenarie che ne fanno, oggi, oggetto di interesse per studiosi di ogni campo del sapere e, sempre di più, per il turismo mondiale. Conosciuta per le sue imponenti catene montuose, per la sua antichissima cultura vitivinicola e per un patrimonio tradizionale di canti polifonici riconosciuti come primo Patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco. Accanto al cinema, agli incontri con i grandi protagonisti del mondo delle vette, la letteratura e i libri di montagna. Tutte le novità internazionali si potranno scoprire nel padiglione di Montagnalibri, la Rassegna internazionale dell’editoria di montagna che giunge alla 33a edizione. www.trentofestival.it

15° Festival Economia “Ambiente e crescita”

“Ambiente e Crescita” sarà il tema della XV edizione del Festival dell'Economia, in programma a Trento dal 24 al 27 settembre  2020. Sul versante del cambiamento climatico quello che si apre è un decennio decisivo per il nostro futuro e per questo il Festival ha deciso di mettere al centro del dibattito il rapporto tra economia, sviluppo e salvaguardia del pianeta. Se fino ad oggi abbiamo pensato che crescita e ambiente fossero contrapposti oggi dobbiamo cambiare passo e mentalità. La tutela dell’ambiente può e deve diventare una leva della crescita economica. Su molti aspetti sono state individuate soluzioni tecnologiche e traiettorie di sviluppo sostenibile in termini di contenimento di emissioni e di approvvigionamento energetico. Tutto questo deve però entrare nell’agenda politica dei singoli governi. Come coordinare l’azione dei diversi paesi? Come portare in processi decisionali ancora largamente interni a ciascun paese problematiche comuni? Sempre più economisti si stanno cimentando su questi temi, studiando misure di internalizzazione dei costi associate a scelte di sviluppo non sostenibili per il sistema nel suo complesso.

 

Ulteriori approfondimenti qui



Vedi anche ...

50 risultati

NELLA NATURA RESPIRANDO IL PROFUMO DELLA NEVE

L’ambiente del Trentino anche in inverno offre tante opportunità...

AVVENTURE BIANCHE TRA NEVE, GHIACCIO E ARIA

Nell’ambiente invernale si possono vivere esperienze davvero...

IN TRENTINO LA NEVE "FAMILY FRIENDLY"

Una rete di servizi e di infrastrutture di prim'ordine dedicati ai...

SULLE PISTE RICERCANDO SAPORI ESCLUSIVI NEI RIFUGI

La buona cucina è di casa nei locali lungo le piste dei principali...

UN GETTO DI CALDO VAPORE PER RIGENERARSI

Dopo una giornata sulla neve non può mancare l’appuntamento in...

LE SUGGESTIONI DEI MUSEI PER I WEEKEND D’INVERNO

Caravaggio e Boldini, le due nuove mostre proposte al MART. Alle...

UN CESTO DI SAPORI

Olio del Garda, formaggio Trentingrana, spumante metodo classico...

IL GRANDE SPORT BIANCO È DI CASA IN TRENTINO

Nel pieno rispetto delle normative in vigore tornano anche i grandi...

NELLA NATURA RESPIRANDO IL PROFUMO DELLA NEVE

lun, 26.10.2020

L’ambiente del Trentino anche in inverno offre tante opportunità per immergersi nella natura e nei suoi silenzi, regalando esperienze davvero...

Leggi tutto ...

AVVENTURE BIANCHE TRA NEVE, GHIACCIO E ARIA

lun, 26.10.2020

Nell’ambiente invernale si possono vivere esperienze davvero insolite ed emozionanti a contatto con la natura: per cogliere il valore del silenzio,...

Leggi tutto ...

IN TRENTINO LA NEVE "FAMILY FRIENDLY"

lun, 26.10.2020

Una rete di servizi e di infrastrutture di prim'ordine dedicati ai bambini attende le famiglie: hotel specializzati, baby park, itinerari per...

Leggi tutto ...

SULLE PISTE RICERCANDO SAPORI ESCLUSIVI NEI RIFUGI

lun, 26.10.2020

La buona cucina è di casa nei locali lungo le piste dei principali comprensori sciistici. E anche a 2000 metri di quota la creatività degli chef,...

Leggi tutto ...

UN GETTO DI CALDO VAPORE PER RIGENERARSI

lun, 26.10.2020

Dopo una giornata sulla neve non può mancare l’appuntamento in sauna con il rito dell’Aufguss per intensificare l’azione dell’aria calda sul...

Leggi tutto ...

LE SUGGESTIONI DEI MUSEI PER I WEEKEND D’INVERNO

lun, 26.10.2020

Caravaggio e Boldini, le due nuove mostre proposte al MART. Alle Gallerie di Piedicastello uno sguardo sulla percezione della montagna trentina dalla...

Leggi tutto ...

UN CESTO DI SAPORI

lun, 26.10.2020

Olio del Garda, formaggio Trentingrana, spumante metodo classico Trentodoc e tanto altro: il meglio dei sapori del territorio per festeggiare...

Leggi tutto ...

IL GRANDE SPORT BIANCO È DI CASA IN TRENTINO

lun, 26.10.2020

Nel pieno rispetto delle normative in vigore tornano anche i grandi eventi sportivi dell’inverno: si parte con lo sci alpino, il 18 dicembre la...

Leggi tutto ...

Cartelle stampa