Tra montagne, vallate e città, a caccia di tesori

Itinerario in 10 tappe per scoprire il lato artistico del Trentino

Arte gotica, rinascimento, futurismo, arte contemporanea: quando viaggi in Trentino ripercorri le tappe più significative della storia dell’arte italiana e internazionale, dal medioevo ad oggi. È come se ti trovassi in una grande città d’arte, che si stende su montagne, laghi, borghi alpini e vallate. Una città d’arte da conquistare, tappa dopo tappa, spostandoti in lungo e in largo, a caccia di tesori.

La mappa che ti dice dove andare te la forniamo noi, con questa speciale top 10 di luoghi imperdibili: dagli affreschi di amore e guerra del castello di Avio, a quelli rinascimentali di Trento, città del Concilio che ha cambiato per sempre la storia d’Europa. Scegli tu da dove cominciare questo tuo viaggio in Trentino, tra arte e cultura.

 

Castello di Avio - Vallagarina
#1

Castello di Avio - Vallagarina

È il primo castello che incontri, se arrivi in Trentino da sud. Lo scorgi sulla collina, con il mastio che si staglia tra i vigneti della Vallagarina. Non perderti gli affreschi della “Sala delle guardie”, realizzati tra il 1350 e il 1360. Perfettamente conservati, raccontano scene di guerra con un’incredibile dovizia di particolari.

Luoghi da visitare in inverno in trentino
#2

MART – Rovereto

Continuando a salire da sud la seconda tappa del viaggio è Rovereto. Fermati al Mart, l’imponente museo di Arte moderna e contemporanea, disegnato dall’archistar Mario Botta. Vanta un’invidiabile collezione permanente con opere d’arte futurista e di altri maestri del ‘900 come De Chirico, Fontana e Morandi.

Vallagarina - Rovereto - Museo Casa Depero
#3

Casa d’arte futurista Fortunato Depero – Rovereto

Prima di lasciare Rovereto, ricorda di far visita alla Casa d’arte futurista Fortunato Depero, un museo unico nel suo genere, ideato dal celebre artista futurista. Dentro puoi ammirare alcuni dei 3000 oggetti lasciati da Depero alla città, fra cui dipinti, disegni, tarsie in panno, grafiche, giocattoli e mobili.

Valle dell'Adige - Trento - Piazza Duomo
#4

Centro Storico – Trento

Mezz’ora di auto o di treno separano Rovereto e Trento. Appena arrivi in città fai un giro nel centro storico, per ammirare i meravigliosi affreschi rinascimentali dei palazzi che si affacciano su Piazza Duomo. Dalla piazza puoi accedere al Museo Diocesano Tridentino che custodisce preziose opere di arte sacra.

Castello del Buonconsiglio, Trento
#5

Castello del Buonconsiglio – Trento

Ti basta una passeggiata di dieci minuti per raggiungere dalla piazza il Castello del Buonconsiglio, la fortezza della città. Ospita un ricco museo con reperti archeologici e opere d’arte antica, medievale e moderna. Imperdibile la visita alla Torre dell’Aquila per vedere il “Ciclo dei mesi”, capolavoro dell’arte gotica.

Arte Sella - Valsugana
#6

Arte Sella - Valsugana

La sesta tappa ti porta tra i boschi della Valsugana. A poca distanza dal paese di Pergine Valsugana c’è Arte Sella, una collezione d’arte contemporanea a cielo aperto. Dal 1986 oltre 300 artisti internazionali hanno dato il loro contributo, realizzando opere combinando elementi naturali come rami, foglie, tronchi o terra.

Respirart – Val di Fiemme
#7

Respirart – Val di Fiemme

Se sei rimasto ammaliato dalle opere d’arte naturali di Arte Sella, ti consigliamo di fare tappa a Pampeago, in val di Fiemme. Qui, a quota 2000 metri, c’è RespirArt, uno dei parchi d’arte più alti al mondo. Lungo un percorso ad anello di 3 km, puoi ammirare installazioni artistiche che dialogano con il profilo delle Dolomiti.

Castel Thun – Val di Non
#8

Castel Thun – Val di Non

Da una valle all’altra. La tappa numero otto ti porta in Val di Non, nel comune di Ton, per entrare in uno dei più bei castelli del Trentino. Castel Thun è un gioiello dell’architettura medievale, perfettamente conservato. Imperdibili la Stanza del Vescovo, ancora riccamente arredata, e la cappella di San Giorgio.

Chiesa di San Vigilio - Pinzolo
#9

Chiesa di San Vigilio - Pinzolo

Non sei ancora sazio di arte medievale? Bene, allora ti consigliamo di andare alla ricerca degli affreschi dei Baschenis. Si tratta di una famiglia di artisti del tardo medioevo, che ha dipinto le facciate di molte chiesette rurali del Trentino: dalla val di Non alle Valli Giudicarie. Ti consiglierei di cominciare con la Chiesa di S. Vigilio a Pinzolo. Non resterai deluso!

Galleria Civica Giovanni Segantini – Arco
#10

Galleria Civica Giovanni Segantini – Arco

Il nostro tour si conclude sulle sponde del lago di Garda, ad Arco. Qui si trova la Galleria Civica dedicata a Giovanni Segantini, il celebre pittore divisionista nato in questa piccola città a metà Ottocento. Le montagne, la vita contadina, i pascoli: vedere un’opera di Segantini significa tornare indietro nel tempo, quando la vita si dipanava al ritmo delle stagioni.

Pubblicato il 25/07/2019