Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

5 curiosità sui laghi del Trentino

Dal lago che diventava rosso al lago più bello d’Italia

Lo sai che in Trentino c’era un lago le cui acque si tingevano di rosso? E che sul lago di Garda trovi gli oliveti più a nord del mondo? O che le acque dei laghi di Levico e Caldonazzo, in Valsugana, sono tra le acque lacustri più calde d’Europa? Sono alcune delle curiosità sui nostri laghi, pensa che in tutto il Trentino ce ne sono ben 297, alcuni sono piccoli specchi d’acqua incastonati tra le montagne e circondati da boschi, altri invece sono grandi laghi con tanto di spiagge attrezzate per fare il bagno in tutta sicurezza.

Per conoscerli meglio, dai un’occhiata a queste 5 curiosità che abbiamo raccolto su di loro, a partire da una storia che forse conoscerai… quella del lago rosso immerso nel bosco!

#1

Tovel, il lago rosso

Nel verde del Parco Naturale Adamello Brenta, c’è un lago le cui acque, fino alla metà degli anni Sessanta, si tingevano di rosso in estate. Tale colorazione era dovuta ad una particolare alga, la Tovellia sanguinea, che proliferava in quelle acque. Ma i nostri nonni, spiegavano quel fenomeno ai più piccoli, raccontando una leggenda, quella della regina Tresenga e della sua battaglia sulle sponde del lago

#2

I venti del lago di Garda

Se ami la vela o il windsurf, probabilmente conoscerai già questa curiosità che riguarda il lago di Garda, nella sua parte trentina. Qui infatti spirano due venti, il Pèler e l’Ora del Garda. Il primo soffia da nord la mattina, fino alle 12 circa, mentre l’Ora, proveniente da sud, comincia a soffiare il pomeriggio, permettendo così a chi pratica questi sport di avere una spinta costante durante tutto il giorno.

#3

Le palafitte sul lago di Ledro

Questa curiosità attira soprattutto i più piccoli: sul lago di Ledro, a poca distanza dal lago di Garda, è stato ricostruito fedelmente un piccolo villaggio dell’Età del Bronzo su palafitte, con un bellissimo museo che organizza molti eventi a tema. Villaggio e museo si trovano in un’area archeologica che dal 2011 è nella lista dei Patrimoni Unesco.

#4

I laghi della Valsugana: primi per ecosostenibilità

Il Trentino vanta un importante primato: la Valsugana, a poca distanza da Trento, è la prima destinazione al mondo certificata per il turismo sostenibile. È qui che si trovano i laghi di Caldonazzo e Levico, due grandi specchi d’acqua immersi nella natura, le cui acque sono tra le più calde di tutto il sud Europa, ideali per fare il bagno, magari dopo un’escursione o un giro in bici

#5

Molveno, il lago più bello d’Italia

Acque limpide e pulite, il panorama delle Dolomiti di Brenta e spiagge curate e attrezzate al meglio per accogliere i visitatori. Sono queste peculiarità che hanno permesso al lago di Molveno, sull’Altopiano della Paganella, di ricevere il premio come “Iago più bello d’Italia”, assegnato da Touring Club Italiano e Legambiente. Del resto, basta guardare questa immagine per innamorarsene.

Pubblicato il 28/04/2021