Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

Il fascino dei laghi d'inverno 

Gemme da scoprire, per una passeggiata into the wild

Affascinanti, suggestivi e talvolta selvaggi: sono i laghi d’inverno. Quando i primi fiocchi di neve iniziano a cadere e le temperature si abbassano, gli specchi d’acqua si cristallizzano e vengono coperti da un soffice manto bianco. Il panorama si riveste d’inverno, con le cime innevate che creano una cornice naturale, l’atmosfera si fa così più magica, quasi mistica.

È il momento perfetto per una rilassante passeggiata into the wild, alla scoperta di queste gemme incastonate nei boschi. 

#1

Lago di Toblino

Quando, la mattina, il castello di Toblino emerge come un sogno dalle nebbie del lago, si comprende perché, secondo una leggenda, qui vivessero le fate. A loro era dedicato perfino un piccolo tempio, come ricorda una lapide posta nel portico del castello. Comodo accesso in macchina, a circa mezz'ora di auto da Trento.

#2

Lago di Ledro

Uno dei laghi più belli e puliti del Trentino, a poca distanza dal lago di Garda. Situato in quota, è una meta ideale per le famiglie, vista la tranquillità della zona e la possibilità di scoprire le palafitte ricostruite sulle sue sponde e magari approfittarne per scattare bellissime foto.

#3

Lago di Calaita

ll lago di Calaita si trova nell'alta valle del Vanoi ed è uno spettacolare balcone sulle Pale di San Martino. Il lago, nei pressi di Fiera di Primiero, è facilmente raggiungibile in auto seguendo le indicazioni per il Passo della Gobbera. La strada rimane aperta anche d’inverno.

#4

Lago di Molveno

In questo gioiello del Parco Naturale Adamello Brenta si specchiano le Dolomiti di Brenta: un’immagine da cartolina per un contesto naturale che d’inverno si riscopre particolarmente incantevole.

  #5

Lago di Santa Colomba

 Un punto d'arrivo ideale per le tranquille passeggiate invernali che attraversano il bosco dell'Ecomuseo dell’Argentario. Il lago, che si trova a 926 metri di quota in valle di Cembra, è particolarmente apprezzato dai visitatori per il colore delle sue acque che riflettono il cielo e gli abeti circostanti creando un quadretto montano davvero grazioso e per la tranquillità dell'ambiente, dove è possibile rilassarsi e ascoltare i suoni della natura.

Pubblicato il 27/08/2020