Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

La roccia tra le mani, per raggiungere il cielo

Le 5 arrampicate top del Trentino

Guardare la parete che sale, seguirne le linee, le sporgenze e poi sentire la roccia sotto le mani. L’arrampicata non è solo uno sport, è un dialogo tra te e la montagna, che impegna corpo e mente. Ferrate, palestre di roccia, falesie: il Trentino è un punto di riferimento per chi vuole arrampicare.

Il territorio, ricco di valli, montagne e rocce dolomitiche permette di vivere tante esperienze diverse di arrampicata, dalla primavera fino all’autunno. Non è un caso che sia proprio il Trentino ad ospitare ogni anno il Rock Master (tranne nel 2020 a causa dell'emergenza sanitaria) , il meeting internazionale di arrampicata sportiva. Così ogni anno migliaia di sportivi da tutto il mondo si incontrano nel paese di Arco, sul lago di Garda, per condividere la propria passione.

Ma sono tante le soluzioni per i climber che vengono inTrentino. Ecco la nostra Top5!

#1

Falesia Policromuro Massone

La falesia di policromuro a Massone di Arco è considerata una delle più famose d’Italia grazie all’ampia scelta di vie, quasi un centinaio, di ogni difficoltà ed inclinazione. Immersa negli ulivi del Garda, una volta raggiunta la cima regala magnifici scorci sulla piana circostante e sul lago di Garda.

#2

Cima Paganella

Situata a quota 2100mt, Cima Paganella con le sue 18 vie, rappresenta sicuramente una delle falesie più spettacolari della zona. La vista dalla vetta spazia dalla Valle dell’Adige e laghi di Lamar fino alle Dolomiti Orientali e al gruppo del Lagorai.

#3

Falesia dimenticata

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta, questa falesia sembrava esistere solo nei racconti dei vecchi climbers. Ma è una storia a lieto fine: scoperta dai pionieri dell’arrampicata a fine anni ‘80 e poi chiusa negli anni ‘90, la falesia è rinata grazie al crowfounding dell’Associazione Brenta Open, sostenuto da Adam Ondra.

#4

Gola di Toblino

Non distante da Castel Toblino questa falesia è considerata una delle palestre di roccia storiche del Trentino. Recentemente è stata riattrezzata ed ampliata. Tanti e diversi sono i settori che la caratterizzano, permettendo un centinaio di vie adatte a tutti gli arrampicatori.

#5

Belvedere

Il nome di questa falesia dice molto sul panorama che si gode sul Lago di Garda: unico e mozzafiato. Resistere ad un selfie è impossibile.
Dall’ampio e comodo parcheggio di Nago, con un breve avvicinamento per sentiero, si raggiunge la falesia con una cinquantina di itinerari.

 

Pubblicato il 24/09/2020