Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Raffinato e delicato: l'olio extravergine di oliva del Trentino è un prodotto che stupisce

Il Garda Trentino è il protagonista della produzione di olio d'oliva di altissima qualità

Immagina un territorio contornato da borghi pittoreschi, lidi e porticcioli, parchi e riserve naturali, montagne di unica bellezza come le Dolomiti: un luogo per chi vuole passeggiare lentamente in mezzo alla natura e scoprire luoghi ricchi di storia e cultura. Il Lago di Garda è anche questo.

Qui, anche se siamo a nord, il clima è mite, temperato, un microclima mediterraneo, fatto di estati non eccessivamente torride e di inverni non troppo rigidi, grazie alla presenza mitigatrice dell’esteso bacino del Lago. Siamo oltre al 46° parallelo e ci troviamo in una stretta zona fra il Lago di Garda e le Dolomiti, ad un'altezza che varia tra i 70 m s.l.m. e gli 850 m s.l.m..

Proprio in questo angolo di mediterraneo prestato al Trentino cresce una rigogliosa vegetazione che offre paesaggi fatti di oleandri, palme, cipressi, vitigni e olivi che donano un olio di altissima qualità che ha saputo farsi strada nelle cucine dei migliori chef per le sue pregiate caratteristiche: un olio dal color verde, vegetale, con riflessi dorati, dal profumo delicato con sentori di mandorla e carciofo ed un sapore leggero e fruttato, sapido e armonico, dolce e fragrante.

Alto Garda - Garda Trentino - Riva del Garda - Piazze - Raccolta Olive

un angolo di mediterraneo 
prestato al Trentino, fra vitigni e olivi

Quest’olio deriva principalmente dalla varietà “Casaliva” che i Romani cominciarono a coltivare sui soleggiati pendii e terrazzamenti del Lago ancora 2000 anni fa importandola dalla Toscana e trovando qui un microclima favorevole alla sua fioritura. Oggi vengono coltivate le antiche olivaie, con piante centenarie, da produttori sensibili e rispettosi della tradizione e dell’identità del territorio, e che si prendono cura del paesaggio rispettando la natura e la biodiversità con un lavoro prezioso e certosino che viene ripagato tra novembre e gennaio.

Questo, infatti, è il periodo di raccolta delle olive: è un momento festoso perché riunisce le famiglie, visto che serve il supporto di tutti, ed è un momento molto atteso nel quale si intrecciano l’operosità degli agricoltori, le loro emozioni di fatica e le buone merende. Un lavoro che richiede impegno e dedizione, ma che regala gioia; quella per i primi frutti, e per la curiosità di conoscere qualità e sapore dell’olio nuovo.

Alto Garda - Garda Trentino - Riva del Garda - Piazze - Raccolta Olive

un momento molto atteso nel quale si intrecciano l’operosità degli agricoltori e le buone merende

Le qualità uniche dell’olio extravergine di oliva del Garda Trentino sono il risultato della più alta espressione del rapporto di rispetto e attaccamento tra l’agricoltore e la sua terra. La straordinaria ricchezza dell’olio extravergine sta nella sua composizione chimica grazie all’elevato contenuto di acido oleico e la considerevole presenza di antiossidanti (polifenoli e tocoferoli, come la vitamina E). Questi elementi lo rendono nutrizionalmente molto pregiato e gli garantiscono maggiore longevità.

La conoscenza delle caratteristiche specifiche è frutto di indagini condotte dall’istituto Agrario di San Michele all’Adige - Fondazione Mach che è stato anche in grado di dimostrare che è possibile determinare l’effettiva provenienza dell’olio extravergine trentino attraverso i riscontri analitici sulle caratteristiche strettamente legate alle condizioni geografiche e climatiche del Garda.

Alto Garda - Garda Trentino - Riva del Garda - Brione - Raccolta Olive

un olio ricco e pregiato per l'elevato contenuto di acido oleico e la considerevole presenza di antiossidanti

Le D.O.P. La certificazione della provenienza

Le iniziative e i premi, a livello nazionale ed internazionale, ottenuti dai produttori sono tanti a partire dal riconoscimento da parte dell’Unione Europea del marchio DOP, che identifica la provenienza del prodotto, assegnato solamente agli olii extravergini di qualità superiore e che vengono coltivati nel rispetto delle tradizioni e della tipicità della zona.

Slowfood: il frutto delle piante centenarie

Una parte dell’olio extravergine di oliva ha ottenuto il Presidio nazionale Slow Food: questo riconoscimento prevede che gli olivicoltori aderenti producano da oliveti di cultivar autoctone del territorio, gestiti senza fertilizzanti di sintesi e diserbanti chimici e che almeno l’80% delle piante abbia un’età minima di 100 anni.

Cerchi altri sapori del Trentino?

Cerchi altri sapori del Trentino?

Leggi qui
Pubblicato il 11/01/2021