Autunno: la stagione dell’enoturismo trentino

Immergiti nel territorio vitivinicolo, nella sua stagione più bella

AUTUNNO 2023 - Fra le motivazioni per scegliere una vacanza autunnale in Trentino, quella di immergersi nel suo universo enologico è secondo noi una delle più felici. Il perché non è facile da riassumere in parole, vale più la pena viverlo, intanto però proviamo a raccontartelo.

Il Trentino ha un cuore di vigne, incastonato al centro del suo territorio e custodito fra le cime e il Garda, fatto di colline alluvionali tutt’altro che ripide, e di preziosi pianori: quelli in basso, sulle rive dei principali corsi d’acqua e quelli rubati alla montagna, con i loro gradoni che compongono affascinanti geometrie di paesaggi terrazzati. La varietà dei panorami che la viticoltura disegna, si rispecchia nella varietà dei prodotti che ne ricava: il terroir così mutevole garantisce allo stesso vino di assumere sfumature e caratteri molto diversi e personali in base alla zona di coltivazione, così anche nel raggio di pochi chilometri si può contare su un’ampia varietà di prodotti.

Per questo il Trentino del vino va esplorato con calma, richiamando il tempo lento delle macerazioni o delle fermentazioni, necessarie alla realizzazione del prodotto finale. E l’autunno è il tempo migliore, quando la vendemmia si avvia alla conclusione e le cantine si preparano ad accogliere i mosti da custodire nella trasformazione, ma soprattutto quando i colori sembrano impreziosire ancora di più la campagna.

La selezione di idee e consigli che troverai qui sotto l’abbiamo pensata per te, immaginandoci un viaggio di scoperta, nel quale potrai immergerti fra i filari e avvicinarti al prodotto e ai produttori, senza rinunciare alla compagnia del buon cibo, di esperienze artistiche ed intime e al ritmo lento della bicicletta o delle tue gambe.

Reboro. Territorio&Passione

A ottobre alcune aziende agricole di Arco e della Valle dei laghi diventano le protagoniste del racconto di un vitigno secolare, il Rebo, che viene appassito sfruttando la brezza dell’Ora del Garda. Potrai accedere a visite e degustazioni guidate in cantina, accompagnate da altri prodotti del territorio.

Esperienze autentiche

Sono le Wine top experience che potrai vivere fra le colline avisiane e la Piana Rotaliana, terra indiscussa del rosso Teroldego, di bollicine pregiate e vini fermi pieni di storia. Il ventaglio delle proposte è ampio e sorprendente; include esperienze insolite e forse non convenzionali nell’associazione con il vino e per questo intriganti! Una costante è certa: qualsiasi sia la tua scelta, potrai entrare in cantina e fare conoscenza con viticoltori e vini di questo splendido territorio.

Weekend in cantina

Tutti i fine settimana le cantine e le distillerie della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, aprono a turno le proprie porte per farti conoscere i segreti delle loro etichette. Ti aspettano degustazioni e visite guidate per entrare nel cuore del territorio di ogni produzione e per un’esperienza diretta con enologi e produttori. Non hai che da programmare la tua visita!

Cosa c’è in cantina?

Fino alla fine di ottobre, il lago di Ledro ti aspetta per una degustazione in cantina da produzione totalmente biologica. Al tramonto. Una visita guidata tra i vigneti che si sviluppano proprio sulle sponde del lago. Un tour all’interno dell’azienda agricola e la degustazione guidata di quattro etichette accompagnata da prodotti locali.

Visite in vigneto

È ancora il Marzemino il protagonista di una serie di appuntamenti in cantina organizzati dalla Cantina sociale di Isera. Fino a fine novembre, dal lunedì al venerdì, puoi prenotare il tuo tour guidato attraverso i vigneti lungo la Strada dei Vini e dei Sapori del Trentino con degustazione finale in cantina.

Più di un giro in bicicletta

Un giro dolce nel cuore vitato del Trentino, al cospetto della cima Paganella: non è facile descrivere in poche parole il Giro del vino 50, che più che un itinerario vuole essere un’esperienza da vivere alla propria velocità. Un percorso di circa 50 km che si sviluppa fra le colline e le strade dolci, quelle stesse sulle quali sono cresciuti campioni come Gilberto Simoni e Francesco Moser. A te decidere se viverlo come una perlustrazione della zona o come percorso a tappe con soste ristoratrici e di scoperta.

A spasso nel tempo

Nella Piana Rotaliana, regalati un trekking panoramico guidato tra i vigneti e le colline di Pressano. Entrerai nel vigneto centenario del Nosiola più ampio del Trentino e scenderai nella cantina scavata nella roccia dell’Azienda Klinger per una degustazione di vino e altri prodotti locali.

Un sorso di Trentino

Scoprire il Trentino attraverso i vini che ne sono ambasciatori, risalendo da sud a nord come antichi viandanti: questa è una delle proposte dei Viaggi del Gusto confezionate dalla Strada del Vino e dei sapori. Ma questa non è che una traccia di quella che sarà la tua vacanza, perché la trama del viaggio verrà disegnata mettendo insieme le tue esigenze e i tuoi interessi. Un modo unico per intraprendere un viaggio di scoperta fra paesaggio, storia e natura. E ovviamente, vino.

Dormire in cantina

Non potevamo tralasciare questa proposta. Soggiornando in una delle cantine del Trentino che offrono il servizio di ospitalità potrai intensificare l’esperienza immersiva nel mondo del vino locale. Saranno le vigne colorate dalle sfumature calde dei colori di stagione a darti il buon giorno e potrai scegliere di fare una passeggiata nei campi di primo mattino, per sentire le foglie scricchiolare sotto le scarpe e sentire il profumo dell’autunno.

Pubblicato il 23/05/2023