Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

In Catinaccio tra ascensioni e inaspettati doni musicali

Tre giorni di camminate e di autentiche emozioni per i quaranta partecipanti che, con il supporto delle Guide Alpine del Trentino, hanno accompagnato il violoncellista Mario Brunello, il violinista Giuliano Carmignola e il chitarrista e liutista anglo-croato-norvegese Jadran Dunbcumb nelle Dolomiti di Fassa

Non capita spesso di potersi avventurare per un trekking di più giorni tra le Dolomiti, magari in compagnia di grandi musicisti con i quali condividere la fatica dell'ascesa verso le cime e anche lo stupore di fronte alle bellezze della natura e alla grandezza della musica.
Non conta se assieme al tuo si sente il passo e il respiro di altri quaranta compagni di viaggio, non conta se il ritmo del procedere è diverso o se l'esperienza sui sentieri alpini non è la stessa, perché il premio, alla fine, è grande per tutti e ciascuno trova il proprio.
Questa è l'essenza del Trekking de I Suoni delle Dolomiti - il primo di questo 2016 - che anche quest'anno si è ripetuto, dal 23 al 25 luglio, con la consueta miscela di natura, interpreti internazionali, spirito di gruppo, il supporto e l'accompagnamento delle Guide alpine del Trentino (in questo caso quelle della Val di Fassa).
Protagonisti sono stati il noto violoncellista Mario Brunello da sempre impegnato a portare la musica nei luoghi del mondo, il violinista Giuliano Carmignola, uno dei massimi interpreti mondiali del suo strumento, e il giovane talentuoso liutista Jadran Dunbcumb. Con loro appassionati di musica e di montagna provenienti da ogni parte d'Italia che hanno accettato la sfida di attraversare il gruppo del Catinaccio partendo dalla Roda de Vael sino ad approdare al rifugio Antermoia e quindi ridiscendere verso l'abitato di Campitello. Il tutto in tre giorni e centinaia di metri di dislivello in salita e in discesa, molti dei quali nell'aria leggera degli oltre duemila metri di quota, accettando le bizze del tempo, facendo i conti con salite impervie e affrontando per la prima volta tratti di via ferrata. Già questo sarebbe un giusto premio, ma può pure capitare che dopo un'ora di cammino e un lungo tratto di scalata da affrontare con l'ausilio di imbrago, moschettoni e corda d'acciaio che segue le pieghe della parete, l'udito venga d'improvviso catturato da note che si fanno viva via più nitide man mano che sali e che una volta superata l'ultima cengia, ad accoglierti trovi una sublime musica di Bach, un premio per il sudore e un po' di emozione su quelle pietre poco usuali per chi solitamente si muove tra casa e lavoro.
Qualcosa di nuovo e inatteso al quale ciascuno ha reagito a proprio modo. E i doni musicali del trio Brunello-Carmignola-Dunbcumb sono stati molti in un viaggio inusuale tra le sonate per due violini (e qui il secondo violino era sostituito dal violoncello piccolo di Brunello) e basso continuo (affidato invece alla sapienza di Dunbcumb) di Antonio Vivaldi. Tra le 12 sonate, sono state affrontate quattro opere del genio veneziano affiancate anche a una composizione del suo equivalente d'oltralpe Jean Marie Leclair. Con queste anche le note e le melodie di canti di montagna e di guerra come la toccante “Stelutis alpinis” e un "allegretto" di Giuseppe Denti sul cui spartito il giovane ufficiale italiano aveva annotato una commovente lettera alla moglie piena di ammirazione e affetto per quei soldati mandati al massacro.
Man mano che le cime sono state superate, che l'affiatamento tra i compagni di viaggio è aumentato, anche la musica si è ritagliata nuovi spazi e nuove vie per arrivare al cuore e il tutto ha trovato la propria magia - quasi indescrivibile - al tramonto di ieri 24 luglio, sulle sponde dello splendido lago glaciale di Antermoia dove tutto è diventato una unica cosa tra i presenti, gli strumenti, le note, i musicisti, le Dolomiti, il vento leggero. Un'ultima nota, lunga, ha salutato i presenti così come ha fatto il sole scendendo dietro l'ultima selletta, e tutto si è fatto silenzio commosso.
Giuliano Carmignola ha esclamato "La montagna suggerisce più di una sala da concerto". Ed è vero.

Le immagini del trekking in Catinaccio sono disponibili su www.broadcaster.it



Vedi anche ...

445 risultati

IL TURISMO TRENTINO PRONTO ALLA RIPARTENZA

Diretta streaming con gli operatori del settore turismo per fare il...

NOMINATA LA VICE PRESIDENTE DI TRENTINO MARKETING

Ilaria dalle Nogare, imprenditrice del settore turistico

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue...

NUOVE AVVENTURE IN SELLA ALLA MOUNTAIN BIKE

Sull’Alpe Cimbra e a San Martino di Castrozza - Primiero e Vanoi....

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio...

PRIMAVERA IN RIVA AI LAGHI

In spiaggia per riposarsi riscaldati dai raggi di un tiepido sole o...

UNA RIVIERA MEDITERRANEA FRA LE MONTAGNE

Sul Garda trentino la primavera anticipa l’estate grazie ad un...

Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a...

IL TURISMO TRENTINO PRONTO ALLA RIPARTENZA

ven, 14.05.2021

Diretta streaming con gli operatori del settore turismo per fare il punto sulle riaperture, sulla situazione epidemiologica in Trentino e presentare...

Leggi tutto ...

NOMINATA LA VICE PRESIDENTE DI TRENTINO MARKETING

mar, 11.05.2021

Ilaria dalle Nogare, imprenditrice del settore turistico

Leggi tutto ...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

gio, 06.05.2021

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue espressioni con una ricca proposta di mostre e attività nei principali musei, a...

Leggi tutto ...

NUOVE AVVENTURE IN SELLA ALLA MOUNTAIN BIKE

mer, 14.04.2021

Sull’Alpe Cimbra e a San Martino di Castrozza - Primiero e Vanoi. Alla scoperta di nuove proposte di itinerari per gli appassionati della mountain...

Leggi tutto ...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

mar, 13.04.2021

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di...

Leggi tutto ...

PRIMAVERA IN RIVA AI LAGHI

mer, 17.03.2021

In spiaggia per riposarsi riscaldati dai raggi di un tiepido sole o passeggiare sul lungolago circondati dai colori e dai profumi della natura che si...

Leggi tutto ...

UNA RIVIERA MEDITERRANEA FRA LE MONTAGNE

mer, 17.03.2021

Sul Garda trentino la primavera anticipa l’estate grazie ad un clima incredibilmente mite in un territorio prediletto dagli appassionati delle...

Leggi tutto ...
Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

ven, 19.02.2021

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a distanza”. Portale dedicato alla mostra “Tree Time” e nuovi approfondimenti...

Leggi tutto ...

Cultura