Quando Europa e Africa si incontrano accadono grandi cose

Annullata  per la pioggia l'Alba delle Dolomiti. Maria Pia de Vito e il Burnogualà Large Vocal Ensemble si sono esibiti a metà mattina al Teatro Navalge di Moena davanti ad un pubblico numeroso. Il progetto “Moresche e altre invenzioni” proposto della jazzista e sperimentatrice napoletana è stato un viaggio armonioso e intenso in quella vivace cultura mediterranea che scaturisce dall’incontro tra Europa ed Africa

Chiunque abbia visto architetture e urbanistica di Napoli ha avuto la percezione di trovarsi di fronte a quella che un tempo era veramente una capitale europea. Più o meno la stessa sensazione avuta dal folto pubblico dei Suoni delle Dolomiti che oggi ha assistito al concerto di Maria Pia De Vito e il Burnogualà Large Vocal Ensemble, con l'unica nota stonata di doverlo ascoltare all'interno del teatro Navalge di Moena per l'impossibilità di svolgere regolarmente l'Alba delle Dolomiti a causa della pioggia.
Una capitale europea dunque e lo si capisce subito in quello che forse è il manifesto poetico di questo progetto, "Alla lafia calia" che mescola voci di animali, rumori, chiacchiere e roboanti discussioni da piazza di mercato così come frasi in un dialetto napoletano storpiato - da chi l'aveva dovuto imparare come lingua straniera o dal tempo? - o nella lingua kanuri, parlata un tempo come oggi nell'aria nilo-sahariana.
È il Mediterraneo, collante primordiale di molteplici culture, è l'Africa che incontra l'Europa lungo la rotta libica che portava ai nobili partenopei schiavi dell'Africa subsahariana. Da questo incontro e dalla straordinaria indagine di uno scrittore come Orlando di Lasso - quasi un etnografo ante litteram - nasce il materiale usato dalla jazzista e sperimentatrice Maria Pia De Vito per dare vita al progetto “Moresche e altre invenzioni” assieme all'ensemble Burnogualà.
Sono giochi, bisticci, invenzioni in cui la musica incontra la rappresentazione dietro le quali si nascondono le vite, i sentimenti, gli stratagemmi degli uomini che devono sopravvivere all'avversa fortuna e cercano l'amore. Tornano spesso nomi femminili nelle canzoni: Lucia, Catalina, Georgia. In realtà quest'ultima è un uomo e lo scopriamo solo verso la fine dell'esibizione quando nel brano "Canta Giorgia canta", si comprende che il rifiuto di cantare deriva dalla paura di tradirsi. Le altre sono ovviamente canzoni anche d'amore, casto e salace insieme come in "Hai, Lucia" o in "Lucia, celu" fino al provocante duetto tra voce maschile e femminile di "Lucia, miau miau".
In scena tra melodie, interruzioni, contrattempi che scatenano il perfetto vociare di discussioni vivaci tra la folla, c'è spazio anche per incantevoli assoli di Maria Pia De Vito come nel secondo brano "Lafia Calia". O per virate decisamente africaneggianti grazie anche alla presenza in scena di Ousman Koulifali, griot e suonatore di kora che spesso con la sua voce e le sue note dona ritmo e malinconia all'insieme giocoso. Soprattutto quando si ritrova a cantare, in "Catalina apra finestra", quanto sia difficile viaggiare e fare il griot da quando gli stati hanno creato i confini. Lasciando intendere così la straordinaria funzione di veicolo di storia e notizie che un tempo avevano cantastorie e poeti.
Un viaggio vero e proprio in un mondo contaminato, eppure armonioso, come quello mediterraneo capace di catturare e influenzare anche chi proveniva dal lontano Nord, cosa che accadde ad esempio con Adrian Willaert arrivato a Napoli dalle Fiandre, restandone catturato e travolto come dimostra la danza "Vecchie letrose" con cui Maria Pia de Vito e compagni hanno salutato tra sentiti applausi il pubblico.



Vedi anche ...

289 risultati

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad...

Fresu e Musega de Poza, magico incontro in quota

In cinquemila oggi ai piedi della Roda di Vaèl nel Gruppo del...

L'omaggio di Ginevra Di Marco a Mercedes Sosa

Un concerto particolarmente intenso quello proposto oggi in Paganella...

Se il jazz incontra la tradizione musicale alpina

Da un lato una stella internazionale del jazz e grande interprete...

Il Trentino a Sereno Variabile e a Linea Blu

Le telecamere di RAI 2 in val di Fassa e di RAI 1 in Valle del Chiese

Ginevra Di Marco interpreta Mercedes Sosa

“La rubia canta la negra”, è il titolo dell’omaggio dedicato...

La magia della musica e l'incanto del circo

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta i Suoni delle Dolomiti hanno...

Gidon Kremer, la Kremerata, il circo e il cinema, tutto "Con Amore"

La Campiglio Special Week del festival I Suoni delle Dolomiti si...

Gidon Kremer e Avi Avital, due star tra le vette

I Suoni delle Dolomiti, duplice appuntamento mercoledì 18 luglio. A...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

mer, 01.08.2018

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del progetto che viene proposto al festival I Suoni delle Dolomiti da Peppe Servillo...

Leggi tutto ...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

lun, 30.07.2018

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad uno dei più raffinati ensemble emergenti. Muovendosi tra composizioni...

Leggi tutto ...

Fresu e Musega de Poza, magico incontro in quota

dom, 29.07.2018

In cinquemila oggi ai piedi della Roda di Vaèl nel Gruppo del Catinaccio. In questo anfiteatro naturale che ha risposto a ogni suono con una leggera...

Leggi tutto ...

L'omaggio di Ginevra Di Marco a Mercedes Sosa

ven, 27.07.2018

Un concerto particolarmente intenso quello proposto oggi in Paganella a I Suoni delle Dolomiti per raccontare con le note la vita della celebre...

Leggi tutto ...

Se il jazz incontra la tradizione musicale alpina

gio, 26.07.2018

Da un lato una stella internazionale del jazz e grande interprete della tromba e del flicorno come Paolo Fresu. Dall'altro la Musega de Poza, una...

Leggi tutto ...

Il Trentino a Sereno Variabile e a Linea Blu

gio, 26.07.2018

Le telecamere di RAI 2 in val di Fassa e di RAI 1 in Valle del Chiese

Leggi tutto ...

Ginevra Di Marco interpreta Mercedes Sosa

mer, 25.07.2018

“La rubia canta la negra”, è il titolo dell’omaggio dedicato da una delle voci femminili più amate in Italia alla “cantora popular”...

Leggi tutto ...

La magia della musica e l'incanto del circo

dom, 22.07.2018

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta i Suoni delle Dolomiti hanno proposto la prima mondiale del concerto - evento “Con amore”. Protagonisti...

Leggi tutto ...

Gidon Kremer, la Kremerata, il circo e il cinema, tutto "Con Amore"

gio, 19.07.2018

La Campiglio Special Week del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude ai piedi delle Dolomiti di Brenta con la prima mondiale “Con amore”....

Leggi tutto ...

Gidon Kremer e Avi Avital, due star tra le vette

mar, 17.07.2018

I Suoni delle Dolomiti, duplice appuntamento mercoledì 18 luglio. A Madonna di Campiglio nella prestigiosa location del Salone Hofer, il grande...

Leggi tutto ...

Turismo