D'Andrea e Bennink, viaggio nell'universo del jazz

Con il progetto “Traditions Today” dedicato al jazz tradizionale, il pianista meranese, magnificamente affiancato da Daniele D'Agaro al clarinetto e da Mauro Ottolini al trombone, nel concerto odierno a Passo Lavazè ha ripreso e reinterpretato sonorità famigliari all’orecchio del numeroso pubblico, lasciando spazio alle improvvisazioni alla batteria di un istrionico Han Bennink

Un cielo chiarissimo in un'aria cristallina. Una di quelle giornate in cui l'occhio può correre lontano. E a giudicare dal concerto de I suoni delle Dolomiti, ascoltato oggi, anche l'orecchio. A Passo Lavazé, si sono dati appuntamento due musicisti che hanno fatto - non è esagerato pensarlo - un pezzo della storia del jazz moderno. Sono Franco D'Andrea e Han Bennink, che in due sommano circa 150 anni di vita e oltre un secolo di musica.

Ad ascoltarli non si direbbe tanta e tale è l'energia e la curiosità che li anima. Diversissimi tra loro sin dal modo di vestirsi e porsi sul "palcoscenico" se così si può definire l'allestimento su prato del festival I Suoni delle Dolomiti. Franco D'Andrea in camicia a maniche lunghe e Han Bennink in pantaloni corti e maglietta che - si capisce ben presto - non vede l'ora di sfilarsi di dosso. Uno tutt’uno col pianoforte che quando si alza per gli applausi fa avanzare sempre i compagni di avventura e si ritrae quasi a nascondersi nuovamente dentro le note che ha appena suonato o sta già pensando di suonare. L'altro è improvvisazione, ritmo, interazione sempre pronto a gettarsi su un oggetto per capire il suono che può emettere e a interagire col pubblico persino con la voce.

Entrambi però uniti da un medesimo approccio rigoroso, sofisticato e raffinato all'universo jazz. E qui - affiancati splendidamente da Daniele D'Agaro al clarinetto e da Mauro Ottolini al Trombone - ecco l'altro grande protagonista del concerto di oggi, "l'universo del jazz". Sì perché D'Andrea e compagni si sono lanciati in un autentico viaggio nel tempo. Non per suonare qualcosa di conosciuto, ma per dimostrare ancora una volta quanto non si finisca mai di riprendere e reinventare, di pensare che il già detto si possa ridire, ma in modo diverso e nuovo.

Così l'orecchio del numeroso pubblico si è accorto di sonorità ed atmosfere famigliari che però sono state riprese e reinterpretate in modo nuovo, rese vitali e diverse. Una lezione per chi pensa che sia già stato tutto scritto e suonato e l'unica cosa percorribile sia invece l'utilizzo di diversi supporti. Il titolo del concerto di oggi era già da solo una dichiarazione d'intenti, questo "Traditions Today" che il pianista meranese ha dedicato al jazz tradizionale, alle formazioni degli esordi di questa musica del Novecento, alle bande che ha voluto sintetizzare in un quartetto particolare fatto di pianoforte, clarinetto, trombone e batteria. Travolgente e sospeso allo stesso tempo, malinconico ed esuberante, ritmico e pensoso, il programma si è mosso tra poliritmie, riff, ispirazioni ellingtoniane e brani come "I got Rhythm" scritto da George e Ira Gershwin adattato da Franco D'Andrea, "Naima" di John Coltrane, "I've found a new baby" scritta da Jack Palmer e Spencer Williams e ormai diventata uno degli standard più amati o "Undecided" che qualcuno ricorderà cantata da Ella Fitzgerald. Tra questi ed altri anche tanta improvvisazione e gli assoli di Bennink che ha usato bocca, terreno e sedia per lanciarsi nelle sue istrioniche performance sonore. Per tutti tantissimi applausi e un bis chiesto a gran voce, immancabilmente arrivato con "Strawberry" di Gershwin.

Le immagini video del concerto saranno disponibili in serata sulla piattaforma www.broadcaster.it



Vedi anche ...

126 risultati

La magia della musica e l'incanto del circo

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta i Suoni delle Dolomiti hanno...

Gidon Kremer, la Kremerata, il circo e il cinema, tutto "Con Amore"

La Campiglio Special Week del festival I Suoni delle Dolomiti si...

Gidon Kremer e Avi Avital, due star tra le vette

I Suoni delle Dolomiti, duplice appuntamento mercoledì 18 luglio. A...

Quando Europa e Africa si incontrano accadono grandi cose

Annullata  per la pioggia l'Alba delle Dolomiti. Maria Pia de...

Tra le Dolomiti di Brenta un festival nel festival

 I Suoni delle Dolomiti entrano nel vivo con la “Campiglio...

Bandakadabra, una travolgente musica in quota

  L’alpeggio sopra il Lago di Tovel si trasforma in una...

I Suoni delle Dolomiti hanno ricordato Paolo Manfrini

Sulle praterie alpine di Passo Lavazé in Val di Fiemme un concerto...

Storie mediterranee all'alba delle Dolomiti

  Sicuramente uno degli appuntamenti più suggestivi e attesi,...

Dinamismo e tecnica musicale tutti al femminile

Torna il grande jazz internazionale a I Suoni delle Dolomiti con...

Musica e parole nel cuore delle Dolomiti

In più di 2000 sono saliti al Rifugio Giovanni Pedrotti alla Rosetta...

Musica e parole nel cuore delle Dolomiti

Al via il primo dei progetti speciali dell'edizione 2018 de I Suoni...

In 3000 per applaudire un travolgente Graham Nash

L'artista da cinquant'anni tra gli esponenti più noti al mondo della...

Graham Nash, un mito della musica tra le Dolomiti trentine

Da cinquant'anni uno degli esponenti più noti al mondo della canzone...

I "moleta" tornano a casa

Dal 30 giugno al 1 luglio centinaia di "moleta", questo il nome...

La magia del Trentino a Master of Photography

Martedì 12 giugno alle 21.15 su Sky Arte HD sarà trasmessa la terza...

A Trento e Rovereto "Urban Trekking" culturali

Passeggiando nel centro di Trento sosta obbligatoria nella iconica...

La magia della musica e l'incanto del circo

dom, 22.07.2018

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta i Suoni delle Dolomiti hanno proposto la prima mondiale del concerto - evento “Con amore”. Protagonisti...

Leggi tutto ...

Gidon Kremer, la Kremerata, il circo e il cinema, tutto "Con Amore"

gio, 19.07.2018

La Campiglio Special Week del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude ai piedi delle Dolomiti di Brenta con la prima mondiale “Con amore”....

Leggi tutto ...

Gidon Kremer e Avi Avital, due star tra le vette

mar, 17.07.2018

I Suoni delle Dolomiti, duplice appuntamento mercoledì 18 luglio. A Madonna di Campiglio nella prestigiosa location del Salone Hofer, il grande...

Leggi tutto ...

Quando Europa e Africa si incontrano accadono grandi cose

sab, 14.07.2018

Annullata  per la pioggia l'Alba delle Dolomiti. Maria Pia de Vito e il Burnogualà Large Vocal Ensemble si sono esibiti a metà mattina al...

Leggi tutto ...

Tra le Dolomiti di Brenta un festival nel festival

sab, 14.07.2018

 I Suoni delle Dolomiti entrano nel vivo con la “Campiglio Special Week” – dal 16 al 22 luglio - che ritorna dopo il successo dello scorso...

Leggi tutto ...

Bandakadabra, una travolgente musica in quota

ven, 13.07.2018

  L’alpeggio sopra il Lago di Tovel si trasforma in una coloratissima strada di città un po' balcanica, un po' dell'area del Mississippi e...

Leggi tutto ...

I Suoni delle Dolomiti hanno ricordato Paolo Manfrini

gio, 12.07.2018

Sulle praterie alpine di Passo Lavazé in Val di Fiemme un concerto – omaggio ai grandi nomi del jazz. Protagonista lo Yamanaka Electric Female...

Leggi tutto ...

Storie mediterranee all'alba delle Dolomiti

mer, 11.07.2018

  Sicuramente uno degli appuntamenti più suggestivi e attesi, l'Alba delle Dolomiti conquista ogni anno migliaia di persone per il suo mix...

Leggi tutto ...

Dinamismo e tecnica musicale tutti al femminile

mar, 10.07.2018

Torna il grande jazz internazionale a I Suoni delle Dolomiti con Yamanaka Electric Female Trio che si esibisce in val di Fiemme, luogo simbolo del...

Leggi tutto ...

Musica e parole nel cuore delle Dolomiti

dom, 08.07.2018

In più di 2000 sono saliti al Rifugio Giovanni Pedrotti alla Rosetta - nel cuore delle Pale di San Martino - per ascoltare le musiche proposte da...

Leggi tutto ...

Musica e parole nel cuore delle Dolomiti

mer, 04.07.2018

Al via il primo dei progetti speciali dell'edizione 2018 de I Suoni delle Dolomiti che vede insieme il violoncellista internazionale Mario Brunello e...

Leggi tutto ...

In 3000 per applaudire un travolgente Graham Nash

sab, 30.06.2018

L'artista da cinquant'anni tra gli esponenti più noti al mondo della canzone americana, si è esibito nel cuore della Val Duròn al  rifugio...

Leggi tutto ...

Graham Nash, un mito della musica tra le Dolomiti trentine

lun, 25.06.2018

Da cinquant'anni uno degli esponenti più noti al mondo della canzone americana, il 30 giugno al rifugio Micheluzzi in Val Duron  inaugurerà la...

Leggi tutto ...

I "moleta" tornano a casa

gio, 21.06.2018

Dal 30 giugno al 1 luglio centinaia di "moleta", questo il nome locale dell'arrotino, si ritroveranno a Spiazzo Rendena per il primo raduno...

Leggi tutto ...

La magia del Trentino a Master of Photography

ven, 08.06.2018

Martedì 12 giugno alle 21.15 su Sky Arte HD sarà trasmessa la terza puntata del talent show intitolata "La Montagna Incantata". Dedicata alla...

Leggi tutto ...

A Trento e Rovereto "Urban Trekking" culturali

mer, 16.05.2018

Passeggiando nel centro di Trento sosta obbligatoria nella iconica piazza Duomo, con la cattedrale romanica, la fontana del Nettuno e le case...

Leggi tutto ...

Cultura