Anouar Brahem musica che unisce i continenti

Oggi a Passo Sella per I Suoni delle Dolomiti il noto musicista tunisino si è esibito nella splendida cornice tra le cime maestose del Sassolungo, Torri del Sella e Pordoi. Un evento unico reso ancora più speciale dal sodalizio con #Dolomitesvives che ha permesso ai tantissimi spettatori di godere della natura delle Dolomiti senza il traffico automobilistico  

Il sodalizio tra il festival di musica in quota I Suoni delle Dolomiti e #Dolomitesvives, che pone al centro la sostenibilitá nel rapporto tra l'uomo e le Dolomiti, ha preso forma oggi 2 agosto nello splendido concerto di Anouar Brahem a Passo Sella. Accanto al famoso musicista e virtuoso di oud, un combo di grandissimo valore a partire dal compagno di tante avventure Björn Meyer al basso, Klaus Gesing al clarinetto e Khaled Yassie a dabouka e bendir. A fare da corona al numeroso pubblico e ai musicisti alcune delle cime più belle e famose delle Dolomiti come le Torri del Sella, il Gruppo del Sassolungo e il Pordoi.

In uno scenario verde e silenzioso, quasi sospeso nel tempo, la musica di Brahem ha potuto esprimere il meglio di sé con suoni eterei, ritmiche accennate, fraseggi arabi e jazz e persino sottofondi vocali di struggente nostalgia. E i brani proposti, estratti dal lavoro "The Astounding Eyes of Rita", hanno raccontato un Brahem ancora molto legato a una musica che ha al centro radici e tradizioni. Un ricerca delle origini che si è cibata di quel grande collettore di suoni, storie, tradizioni e culture che è il Mediterraneo. E il riproporre tutto questo nel cuore delle Dolomiti è stata un scelta di grande valore perché al pari del mare che unisce nord e sud, oriente ed Europa, anche le Dolomiti e le Alpi vivono di una cultura unitaria che supera i confini tracciati sulle mappe.
Tappeti di note, veli sonori che a tratti sono sembrati appesi alle pareti, atmosfere crepuscolari come nella prima "The lover of Beirut" a cui ha fatto da contraltare, ritmica ed ipnotica "Dance with the Waves" e la gioiosa e cullante "Stopover at Djbouti" che si è via via permeata di melodie quasi europee.

Il grande intellettuale Predrag Matvejevic vedeva nell'olivo il grande monumento al Mediterraneo come cultura unitaria, eppure l'oud di Anouar Brahem ha dato anche un'idea musicale di quello che potrebbe essere un suono mediterraneo con "Al Birwa", "Galilee mon amour", "Waking State".
Particolarissima poi "The Astounding Eyes of Rita", inizialmente meditabonda, costruita su un fraseggio tra voce e oud, poi diventata quasi blues per tornare infine ancora a una nenia dalla quale era impossibile staccarsi. Decisamente jazz l'ultimo brano "For no apparent reason" con Klaus Gesing molto bravo a disegnare ritmiche e invenzioni con il suo clarinetto, contribuendo a trascinare il pubblico - oltre mille in piedi - in una standing ovation finale con immancabile bis richiesto e concesso da Brahem e compagni.

Le immagini del concerto saranno disponibili nel corso del pomeriggio su:

https://visittrentino.broadcaster.it/



Vedi anche ...

303 risultati

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo...

Gli azzurri del basket da sabato in ritiro a Pinzolo

Sono 15 gli atleti convocati nell’ambito turistico Madonna di...

Promozione dell'autunno al via

Natura, cultura ed enogastronomia al centro delle molte proposte,...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

ven, 21.09.2018

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante complesso al mondo dedicato alla figura e all’opera di San Giovanni Paolo II....

Leggi tutto ...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

mer, 12.09.2018

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma dall'11 al 14  ottobre a Trento. Tema della prima edizione: Il Record. Più di...

Leggi tutto ...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

gio, 06.09.2018

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da tutto il mondo si riuniranno per parlare di Geoparchi, ambiente e sviluppo...

Leggi tutto ...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

sab, 01.09.2018

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro Baricco, ha chiuso l'edizione 2018 del festival e insieme un percorso di quattro...

Leggi tutto ...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

mar, 28.08.2018

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in Valsugana ad Arte Sella con il progetto speciale “E intanto si suona”,...

Leggi tutto ...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

sab, 25.08.2018

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo quartetto ucraino che ama definire quanto crea un ethno-chaos. In realtà si...

Leggi tutto ...

Gli azzurri del basket da sabato in ritiro a Pinzolo

ven, 24.08.2018

Sono 15 gli atleti convocati nell’ambito turistico Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, nuova sede ufficiale del raduno estivo degli azzurri,...

Leggi tutto ...

Promozione dell'autunno al via

ven, 24.08.2018

Natura, cultura ed enogastronomia al centro delle molte proposte, costruite con le Apt di ambito e i Consorzi turistici, e volte a riconfermare un...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

ven, 24.08.2018

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista si è esibita per I Suoni delle Dolomiti in un intenso concerto nel quale ha...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

mar, 21.08.2018

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato impronte indelebili con la sua voce unica, sensibile e tessitrice di ambientazioni...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Cultura