5 top trekking tra i rifugi del Trentino

Dopo un’intensa giornata in cammino, trovi ad accoglierti una calda atmosfera

Il rifugio. Quella casa in montagna, fatta di una zuppa calda, storie da raccontare ed esperienze da condividere.

Quel luogo dove arrivare, nel tardo pomeriggio, con la stanchezza nelle gambe, ma con la felicità nel cuore per aver raggiunto, finalmente, la meta della giornata.

Quel riparo che, appena spente le luci della tua camerata, si accendono le stelle in cielo, e capisci che è ora di andare a dormire.

A risvegliarti, ci penserà l’alba, stupenda, pronta ad illuminare piano piano i profili delle montagne e a dare inizio alla tua nuova avventurosa giornata di trekking tra le Dolomiti.

Quella che ti proponiamo qui sotto è una selezione dei migliori itinerari che toccano i rifugi del Trentino.

Giro dei Rifugi - Dolomiti di Brenta

Famoso e affascinante itinerario ad anello, che permette di raggiungere e conoscere i più rinomati rifugi delle Dolomiti di Brenta: Casinei, Tuckett e Brentei. Si tratta di una classica escursione, di media difficoltà, ma di lunga percorrenza, che regala una visita spettacolare sulle Dolomiti e sul gruppo dell'Adamello-Presanella. Imperdibile per gli amanti delle Dolomiti e della vita in rifugio.

Vedi

Rifugio XII Apostoli dalla Val d’Algone

Dodici piccole conformazioni rocciose hanno dato il nome al rifugio XII Apostoli, ai piedi delle vette d'Agola e Pratofiorito. La posizione è incantevole e il panorama permette di spaziare dal Carè Alto, all'Adamello, alla Presanella e fino al Cevedale. Il rifugio è un ottimo punto di partenza sia per le escursioni al Sentiero delle Bocchette, sia per le arrampicate su roccia. Si può accedere dalla Val d'Algone, l’escursione si può classificare di media difficoltà.

Vedi

Trekking in Val di Fassa

La Val di Fassa, culla delle leggende ladine più famose e dimora del mitico Re Laurino, è terra non di “comuni escursioni”, ma di Trek-King con oltre 2.240 km di itinerari. Tra questi da valutare, secondo capacità e allenamento, le proposte di Dolomiti Panorama Trek con escursioni da rifugio a rifugio, di varia difficoltà, che consentono di godere del movimento all’aria aperta, respirare a pieni polmoni (la valle conta 2000 alberi per abitante) e pure assistere a eventi artistici, culturali e sportivi in quota.

Vedi

Rifugio Torre di Pisa - Val di Fiemme

Giro ad anello tra le spettacolari pareti dolomitiche del Massiccio del Latemar che, geologicamente parlando, è un atollo emerso dal mare tropicale, per questo motivo, tra le sue rocce, si possono trovare molte ammoniti e conchiglie. Il tour che ti proponiamo, classificato come difficile, passa dal rifugio appena ristrutturato, per poi proseguire fino alla Torre di Pisa, uno sperone di roccia che pende, come la famosa torre toscana.

Vedi

Dolomiti Palaronda Soft Trek - San Martino di Castrozza

Un deserto di nuda roccia sospeso ad oltre 2.500 metri di quota: questo è l’Altopiano delle Pale di San Martino. Lo si può attraversare con un percorso mirato, il Dolomiti Palaronda Soft Trek, un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Studiata in modo tale che, in pochi giorni, si possa attraversare tutta la zona delle Pale di San Martino, da rifugio a rifugio. Si può scegliere sia il percorso soft che quello hard.

Vedi

Scopri le offerte di Let’s Dolomites

Il miglior modo di scoprire le Dolomiti è scegliere come compagni di avventura uomini e donne nati e cresciuti su questi sentieri, che li conoscono come le linee delle proprie mani. Sono le Guide Alpine-Maestri di Alpinismo del Trentino: 211 professionisti della montagna. Scopri come organizzare un’escursione in loro compagnia.

Scopri di più