Lungo sentieri di fiaba e di magia 

10 passeggiate per bambini alla scoperta di boschi fantastici

I “c’era una volta” del Trentino sono sconfinati. Re Laurino, la Fata Gavardina e il Grillo Parlante della Val Lomasona ruzzolano tra una cima, una nuvola ed un crinale finendo per giocare a nascondino lungo simpatici sentieri.

Sono i percorsi delle fiabe, facili e divertenti, da esplorare in famiglia. Dietro ogni albero, un personaggio misterioso da incontrare e un nuovo gioco da provare: il castello incantato in cui rincorrersi, la carrucola per arrampicarsi, tronchi da suonare e laghi d’erba da fotografare.

E poi, tana per tutti in quel rifugio lassù, fatto di legno, sassi e balconi fioriti. Il posto perfetto per chiudere una giornata magica… da raccontare come una bella fiaba.

#1

Sentiero dei piccoli Camminatori - Valle di Comano

Nella Comano Valle Salus ci sono ben sei sentieri per i camminatori in erba, e per ciascuno di essi lo scrittore Stefano Bordiglioni ha scritto un racconto per ragazzi. Grilli parlanti, streghe, orsi e un pifferaio magico: un mondo magico che apparirà passo dopo passo lungo questi itinerari, come un racconto da vivere, non solo da leggere.

#2

L Troi de la Musega de Vich, Val di Fassa

I componenti della banda musicale di Vigo di Fassa hanno realizzato un percorso tematico, che dal paese di Vigo raggiunge la località panoramica di Pianac. Questa piacevole passeggiata racconta la storia, i costumi e le tradizioni della banda. 2 stazioni interattive metteranno alla prova le abilità musicali di tutta la famiglia.

#3

Le Fiabe nel bosco – Alpe Cimbra

Avresti mai immaginato di incontrare nel bosco la principessa Raperonzolo, la strega di Hansel e Gretel o il brutto anatroccolo? Sono tutte statue scolpite nel legno da vari artisti, che trovi in questo percorso, ai piedi della Vigolana. 3 km alla portata di tutti, dove i bambini guardano le opere, mentre i genitori leggono la fiaba.

#4

Sentiero Naturalistico di Fondovalle - Val di Ledro 

C’era una volta una fata chiamata Gavardina che con il suo canto melodioso allietava gli abitanti della Valle di Ledro. Un giorno però, turbata dai rumori del mondo moderno, decise di nascondersi in una grotta fino a quando… il resto della storia lo scoprirai percorrendo il Sentiero Naturalistico di Fondovalle della Val Concei. Poi tutti a fare merenda al Rifugio Al Faggio!

#5

Il lavoro, le fate, le streghe - Val di Non

Animali, personaggi da fiaba e protagonisti di antiche leggende: tutti scolpiti nel legno lungo un sentiero che si snoda tra il paesino di Preghena e i boschi della Val di Non. “Il lavoro, le fate, le streghe” è un percorso didattico ad anello che racconta la vita della gente di montagna e le sue tradizioni, in un paesaggio incantato. 

#6

La Foresta dei Draghi - Val di Fiemme

Nella Foresta dei Draghi, alle pendici del Latemar, il percorso porta a scoprire impronte artigliate, strani frutti magici, pietre di fuoco e scrigni odorosi. C’è anche un “Uovo di Drago”, un nido poggiato sulle radici di 3 larici piantati a testa in giù per sorreggerlo. La passeggiata è facile e adatta anche ai passeggini.

#7

Il Drago di Vaia - Alpe Cimbra

Sull’Alpe Cimbra, a Lavarone, c’è una creatura alta sei metri e lunga sette: è il Drago di Vaia. Una scultura imponente costruita con i resti della foresta distrutta dalla tempesta Vaia (29 ottobre 2018). Assolutamente da vedere, non solo in primavera, ma in ogni stagione!

#8

La Magia del Bosco, Piana Rotaliana

Sul Monte di Mezzocorona prende vita un percorso incantato. Lungo l’ultimo tratto che porta al Rifugio Malga Kraun, ti addentri ne ‘La Magia del Bosco’, un itinerario di sculture in legno scolpite in tronchi radicati. Il sentiero si conclude con il monumentale plurisecolare abete bianco, chiamato “Candelabro”.

#9

Il Sentiero del Losco e di Nonno Fò - Vallarsa

2 sentieri, entrambi nella natura e semplici, semplici. Il primo si chiama ‘Il Sentiero del Losco’, dura 50 minuti e è animato da belle sculture in legno, alcune in vista, altre che dovrai cercare. Il secondo sentiero porta, invece, il nome di Nonno Fò, parte dal Passo Pian delle Fugazze o da Malga Streva, che è un punto di sosta consigliato se ami i formaggi.

#10

Sulle orme dello scoiattolo Sciury - Dolomiti Paganella

L’avventura inizia a Molveno, dove prendi la telecabina per raggiungere Pradel e da lì seguire le orme di Sciury, lo scoiattolo che svelerà ai più piccoli i segreti del bosco e delle creature che lo popolano. Questo percorso didattico ha un affaccio sul bellissimo lago di Molveno.

Pubblicato il 25/02/2022