Paolo Fresu Trio

Jazz

L’amico speciale del nostro festival, Paolo Fresu, salirà sui bei prati di Camp Centener con un programma tutto nuovo rispetto a quello già comunicato. Gaetano Currieri verrà sostituito dal Paolo Fresu Trio. Qui sotto trovi la loro storia.  

Forse perché il suo incontro con la musica è stato grazie alla banda del suo paese, forse perché negli anni le sue collaborazioni hanno coinvolto un numero impressionante di artisti diversi, fatto sta che Paolo Fresu è uno di quei musicisti che ha superato le barriere tra i generi musicali. Come altri grandi della musica internazionale (Uri Caine o Dave Douglas tanto per citarne un paio) ha saputo trasformare il jazz in un autentico viaggio tra gli scenari sonori più insoliti e affascinanti. Lo sanno bene gli affezionati de I Suoni delle Dolomiti che l'hanno visto al fianco di altri jazzisti, di musicisti classici e di orchestre da sempre impegnate nel recupero delle musiche popolari, oppure l’hanno osservato improvvisare una performance con tre suonatori di corno alpino incrociati casualmente su un sentiero delle Dolomiti.

Questa volta il talentuoso musicista sardo ci conduce in una grande avventura sonora assieme a due compagni di viaggio particolarmente affiatati come Dino Rubino (piano e flicorno) e Marco Bardoscia (contrabbasso). Un dialogo a tre voci raffinato, di grande impatto emotivo e intellettivo che si compone del suono caldo e corposo e della mente vivida e creativa di Fresu, delle linee potenti e coinvolgenti del contrabbasso di Bardoscia e del pianismo elegante e vibrante di Rubino.

A unirli alcuni anni fa un progetto dedicato a Chet Baker geniale e sensibilissimo trombettista e cantante americano entrato a ragione nella storia del jazz di cui riproporranno alcuni brani anche al concerto del 1° settembre, a Camp Centener sulle Dolomiti di Brenta, per poi muoversi tra spunti, improvvisazioni creative e – c'è da aspettarselo – anche un'interazione col paesaggio circostante tra conche, echi e vento.

 

Recupero in caso di maltempo

ore 17.30 Palacampiglio, Madonna di Campiglio

 

Partecipazione gratuita con prenotazione in caso di recupero. Sarà possibile prenotare i posti in teatro dalle ore 9 fino alle ore 12:30 del giorno del concerto, cliccando qui.

 

Come arrivare

da Madonna di Campiglio con la telecabina Spinale e poi a piedi - 50 minuti di cammino, dislivello 50 metri, difficoltà E

da Passo Campo Carlo Magno con telecabina Grostè (stazione intermedia) e poi a piedi

ore 0.20 di cammino, dislivello 10 metri, difficoltà E

 

Escursione con Guide Alpine del Trentino per possessori Dolomeet Card e Trentino Guest Card

Itinerario

si percorre il Sentiero dell’Orso passando per Malga Vallesinella Alta

andata ore 3.30 e ritorno 2.30 di cammino, dislivello in salita 550 metri, difficoltà E

 

Modalità di partecipazione all'escursione con Guide Alpine del Trentino

gratuita con prenotazione obbligatoria presso l’Apt Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena al numero 0465 447501 o attraverso la APP Trentino Guest Card APP (Google Play and the App store). Posti limitati.

 

Escursione con Guide Alpine di Madonna di Campiglio

Itinerario

dalla località Fortini si passa per Malga Vaglianella e Malga Vagliana fino al luogo del concerto

Andata ore 3.30 e ritorno ore 2.30 di cammino. Dislivello in salita 450 metri, difficoltà E

 

Modalità di partecipazione all'escursione con Guide Alpine di Madonna di Campiglio

a pagamento prenotando entro le 18 del 31 agosto, presso le Guide Alpine in via Campanile Basso 5 a Madonna di Campiglio o telefonando al numero 0465 442634

 

Info

0465 447501 www.campigliodolomiti.it

 

Un’iniziativa

APT Madonna di Campiglio, Trentino Marketing, Comuni di Pinzolo e di Tre Ville, Comunità delle Regole Spinale Manez, Funivie Madonna di Campiglio, Parco Naturale Adamello Brenta



Cosa vedere e cosa fare ...

0 risultati

I Suoni delle Dolomiti