Rifugio Crucolo

Un’allegra “trasgressione” tra buona cucina, musica, balli e canti.

Crucolo
Rifugio Crucolo

La struttura...

A metà fra rifugio e ristorante, al Crucolo di sicuro si trova il calore tipico dell´accoglienza delle genti di montagna. Nelle numerose sale non mancheranno mai allegre compagnie che si divertono, spesso per festeggiare insieme il ritorno da qualche gita. Al piano superiore si può assistere a concertini e cori, che i Parampampoli, la bevanda digestiva alla grappa tipica del posto, rendono assolutamente...indimenticabili. Non può mancare una visita alle cantine sotterranee, dove i salami appesi alle pareti e le forme di formaggio prodotte dal rifugio, insieme a grappe e insaccati, lasciano letteralmente a bocca aperta.

L'oste...

La storia del Rifugio Crucolo è strettamente legata alla storia della famiglia Purin, un´antica dinastia di ristoratori da tutti conosciuti come "l´Osti", termine dialettale che sta a significare, appunto, oste. Capostipite della famiglia è papà Giordano, per gli amici Giorda, che vi accoglierà assieme alla moglie, ai figli e ai numerosi parenti, per un momento all´insegna del divertimento e della buona cucina. Tipicità, tradizione e cultura dell´accoglienza sono infatti i segreti di una formula che ha fatto del Rifugio Crucolo un luogo per stringere nuove amicizie e per divertirsi a stretto contatto con i valori di una volta. Gastronomia, buona musica, simpatia e "alcuni" Parampampoli, sono la ricetta classica del Crucolo.