Dove ammirare il foliage

Le mille sfumature dell'autunno in 7 itinerari top

Giallo, arancione, rosso e oro. È proprio in autunno che la natura si trasforma, passando dalle tonalità del verde vivido ed intenso alle sfumature più calde e infuocate, come quelle delle foglie che scivolano al suolo. Questo fenomeno si chiama foliage e in Trentino puoi ammirarlo in tutti i suoi colori.

Indossa degli scarponcini da trekking e porta con te la macchina fotografica, per immortalare i mille colori che la natura ci regala in autunno. In questo articolo, ti suggeriamo quindi 7 facili itinerari dove poter ammirare il foliage in Trentino.

#1

Al rifugio San Pietro

Questo trekking porta a conoscere alcune delle meraviglie della zona di Tenno. Si parte da Canale di Tenno, borgo medioevale tra i più Belli d'Italia e si arriva al rifugio San Pietro: una delle mete più amate da residenti e turisti per la facilità di accesso, per l'ottima cucina e per la spettacolare vista panoramica sul lago di Garda.

#2

Val di Fumo

Ad accoglierti una splendida, ampia vallata di origine glaciale, circondata da boschi e pareti rocciose. Qui in autunno i larici si colorano di giallo e si stagliano nel blu del cielo. Ti consigliamo di ammirarli dal Rifugio Val di Fumo verso le 9 del mattino quando il sole illumina le cime più alte.

#3

Forra del Lupo

Un mix tra trekking e storia. In lontananza sembrano echeggiare le voci del soldato Ludwig e dei suoi compagni che lunghi anni trascorsero in questa trincea, oggi sentiero escursionistico di grande pregio storico e culturale. A raccontare cosa accadde in questo luogo sarà una guida locale. All'arrivo sarà servito il pranzo del soldato (gulasch, polenta, patate e fagioli).

#4

Monte Corona

Camminata rilassante nel bosco che ricopre il Monte Corona, in località Ville di Giovo, con tappa al belvedere del Doss Paion. L’itinerario gira attorno al monte e si tuffa nel fitto bosco di faggi, pini e abeti, fino a quando non incontra il bivio che porta al belvedere in località "Dos Paion". Sulla cima ti attende la vista sulla bassa Val di Cembra e sulle catene montuose del Trentino orientale, e la grande croce metallica posta a guardia dell’accesso.

#5

Castagneti di Brentonico

Il percorso parte da Santa Caterina. Ti incammini lungo la strada che regala una bellissima panoramica sulla Vallagarina, e poi prosegui immergendoti tra i campi coltivati e i castagneti secolari di Castione, borgo medievale frazione di Brentonico. Ad ottobre, ti consigliamo di partecipare alla famosa Festa dei Marroni.

#6

Cascate del Saent

L'anello delle Cascate del Saent ti condurrà ai piedi degli spumeggianti salti d'acqua creati dal torrente Rabbies. L'itinerario, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, in autunno, ti permetterà di ammirare la colorazione delle foglie del larice che diventano di un arancione talmente vivo da sembrare surreale. Un contrasto unico con il cielo limpido, tipico delle giornate settembrine.

#7

Giro del lago di Tovel

Questo lago, che negli anni Sessanta si colorava di rosso per le particolari proprietà di un’alga, ha conservato il suo fascino e, in autunno, raggiunge il suo massimo splendore. La passeggiata sulle sue rive è l’occasione giusta per rilassarti ascoltando lo sciabordio delle onde che si infrangono su piccole spiagge color avorio.

Pubblicato il 11/08/2020