Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Dove ammirare il foliage

10 passeggiate per vedere i boschi che cambiano colore

Giallo, arancione, rosso e oro. È proprio in autunno che la natura si trasforma, passando dalle tonalità del verde vivido ed intenso alle sfumature più calde e infuocate, come quelle dei larici, dei faggi e delle betulle. Questo fenomeno si chiama foliage e in Trentino puoi ammirarlo in tutte le sue sfumature.

Indossa degli scarponcini da trekking, scegli uno dei percorsi che trovi qui sotto e non dimenticare di portare con te la macchina fotografica per immortalare questo straordinario spettacolo: è il silenzioso regalo dell’autunno.

 

#1

Tra i castagneti di Brentonico

Questa è proprio una passeggiata alla portata di tutti, che dura poco più di mezz’ora, con partenza da Santa Caterina. Ti incammini lungo la strada che regala una bellissima panoramica sulla Vallagarina, e poi prosegui immergendoti tra i campi coltivati e i castagneti secolari di Castione, borgo medievale frazione di Brentonico. Ad ottobre, ti consigliamo di partecipare alla famosa Festa dei Marroni.

#2

Sul Monte Corona

Anche questa è una passeggiata facile: una camminata rilassante nel bosco di faggi, pini e abeti che ricopre il Monte Corona, in località Ville di Giovo, con tappa al belvedere del Doss Paion. Quassù ti attende la vista sulle catene montuose del Trentino orientale e sulla bassa Val di Cembra, meravigliosa nelle infinite sfumature del foliage.

#3

Al Rifugio San Pietro

Questo percorso è un po' più impegnativo, se non altro per la durata: 4 ore tra andata e ritorno. Si parte da Canale di Tenno, borgo medioevale tra i più Belli d'Italia, per ammirare il foliage dalla terrazza naturale del Rifugio San Pietro, una delle mete più amate per la facilità di accesso, per l'ottima cucina e per la spettacolare vista panoramica sul lago di Garda.

#4

Val di Fumo

Questa ampia vallata di origine glaciale, circondata da boschi e pareti rocciose, si trova nell’estremità occidentale del Trentino. Qui, in autunno, i larici si colorano di giallo e si stagliano nel blu del cielo. Ti consigliamo di ammirarli dal Rifugio Val di Fumo verso le 9 del mattino quando il sole illumina le cime più alte. Un must per gli amanti del foliage!

#5

Alla Forra del Lupo

Un mix tra trekking e storia, tra le montagne dell’Alpe Cimbra. Una passeggiata ad anello di quasi tre ore ti accompagna in una gola tra alte pareti di roccia, dove gli austro-ungarici scavarono trincee e profondi ricoveri nel corso della Grande Guerra. Impagabile il panorama sull'alta valle di Terragnolo e sull'imponente massiccio montuoso del Pasubio.

#6

Alle Cascate del Saént

Un percorso ad anello, nel cuore della Val di Sole, che ti conduce ai piedi di questi spumeggianti salti d'acqua creati dal torrente Rabbies. L'itinerario, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, in autunno, ti permette di ammirare la colorazione delle foglie del larice che diventano di un arancione talmente vivo da sembrare surreale. Un contrasto unico con il cielo limpido, tipico delle giornate settembrine.

#7

Sulle sponde del Lago di Tovel

Questo lago, che negli anni Sessanta si colorava di rosso per le particolari proprietà di un’alga, ha conservato il suo fascino e, in autunno, raggiunge il suo massimo splendore. La passeggiata sulle sue rive è l’occasione giusta per rilassarti ascoltando lo sciabordio delle onde che si infrangono su piccole spiagge color avorio.

#8

In Val Canali

Un percorso ad anello di 13 km per scoprire una bellissima vallata con una vista privilegiata sulle maestose Pale di San Martino e sulla Catena del Lagorai. Il percorso è piuttosto lungo, ma non troppo impegnativo. Magari puoi spezzarlo con qualche pausa “fotografica”, per immortalare i meravigliosi colori del foliage, che qui regalano un colpo d’occhio unico.

#9

Nella Val Brenta

Un’escursione alla portata di tutti tra i pascoli e i prati della Val Brenta, a poca distanza da Madonna di Campiglio. Obiettivo? Le bellissime cascate di Vallesinella. Lungo il percorso fermati a fotografare i boschi di faggio illuminati dai colori del foliage.

#10

Dalla Terrazza Belvedere

Una passeggiata facile e adatta a tutta la famiglia tra i boschi di faggete che fanno da cornice a Fai della Paganella. La meta è la Terrazza Belvedere di Fai, raggiungibile in poco più di venti minuti di passeggiata, partendo dal paese. Da qui puoi partire per altri sentieri… o fermarti per goderti il panorama sulla Valle dell’Adige.

Pubblicato il 23/08/2021