Andar per funghi in Trentino

I migliori posti, informazioni utili, i nostri consigli: la guida completa

Porcini, finferli, gallinacci, chiodini e tante altre varietà che puoi trovare in Trentino. Prendi il tuo cestino di vimini, incamminati nei boschi e fatti guidare dall’intenso profumo. L’autunno è la stagione migliore per andar per funghi. Un vero momento di relax accompagnato dalla sfida della ricerca del porcino più grande. Il piacere sta proprio nel camminare piano, scrutare sotto le foglie, insistere nella ricerca e, alla fine, trovare i funghi.

Sono tante le località dove puoi cercare i funghi in Trentino. Questi che ti segnaliamo qui sotto sono i posti top. E finito il tuo giro, potrai cucinare dei risotti succulenti o abbinare il tuo raccolto a secondi di carne, polenta e formaggio.  Una ricetta davvero gustosa è a base di filetto di cervo su finferle e salsa di uva marzemima. 

Ecco allora alcuni consigli pratici per raccogliere i funghi, i migliori posti dove trovarli e le regole d'oro da seguire. E buona raccolta!

IN VAL DI FIEMME

Andar per funghi fra una cascata e un albero monumentale. La val di Fiemme è amata dagli appassionati di funghi anche per la comoda accessibilità alle aree boschive. 

IN VAL DI SOLE 

Presenti in abbondanza nei boschi e in numerosi ghiotti piatti tipici, in val di Sole se ne trovano in abbondanza. In questa zona puoi anche fare escursioni con l'esperto. 

IN VAL DI NON 

Raccogliere funghi può diventare una vera passione. In val di Non puoi inoltrarti nei boschi, cercare tra foglie, cespugli e trovare dove si nascondono i piccoli grandi tesori.

IN VALSUGANA

I boschi della Valsugana e del Lagorai sono rinomati per la presenza di numerose specie di funghi: Finferli (Gallinacci), Porcini, Chiodini, Funghi dal Sangue.