Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Alla scoperta del Trentino con la bici gravel

Pedalare su una gravel bike è un’esperienza che cambia il tuo modo di guardare al ciclismo e al territorio che attraversi

La strada asfaltata si inoltra nel bosco e diventa mano a mano sempre più stretta e sempre meno frequentata, sempre più avventurosa da percorrere. Chissà dove andrà a finire? Per scoprirlo non ti resta che continuare a pedalare. Il traffico e le automobili sono un ricordo lontano, incroci soltanto qualche altro ciclista che arriva in senso contrario e lo saluti con un cenno del capo e un sorriso. E in risposta ricevi sorrisi gentili: tra ciclisti ci si saluta sempre. A un tratto la strada da asfaltata diventa sterrata e prosegue fra gli alberi. Che fare? Ci si potrà avventurare con una bicicletta da corsa su una strada sterrata? Cedere alla tentazione di proseguire, oppure meglio tornare indietro?

Il Trentino è ricco di strade forestali e sentieri perfettamente pedalabili. Se ti è già capitato di trovarti in una situazione del genere in sella a una bicicletta da corsa, se hai già dovuto rinunciare a un’avventura su strada sterrata, hai già capito di cosa vogliamo parlarti: quali sono le potenzialità e i limiti di una bicicletta gravel, studiata e ideata per pedalare su strade sterrate e quanto invece ci si può spingere sullo sterrato, usando una normale bicicletta da strada. 
 

Con la bici gravel alla scoperta del Trentino

continua a pedalare e scopri come la strada si fa sentiero e avanza fra gli alberi

Premesso che le normali biciclette da corsa, specialmente quelle più datate, vanno usate con molta cautela su strade non asfaltate, le caratteristiche delle moderne biciclette gravel hanno geometria e manubrio di impostazione stradale, con pneumatici leggermente scolpiti a sezione maggiorata e posizione in sella rialzata. Sono costruite per consentire di pedalare senza problemi anche su strade forestali sterrate e su sentieri facili. Un’altezza del movimento centrale leggermente superiore rispetto a una bicicletta da strada e una lunghezza di pedivelle ridotta consentono di superare agevolmente ostacoli come sassi e radici; infine una selezione di rapporti adatta a terreni ripidi e impegnativi rende le biciclette gravel particolarmente adatte anche ai lunghi viaggi e alle grandi salite.

Le biciclette gravel sono più maneggevoli e adatte al terreno sterrato. Il telaio della bici, sia in carbonio che in alluminio oppure in acciaio, è molto robusto e comodo e generalmente dotato di predisposizione per il fissaggio delle borse da viaggio. Le bici gravel infatti sono anche ottime biciclette per il backpacking e per il cicloturismo leggero. Con il manubrio tipo “corsa” leggermente più largo e robusto rispetto ai modelli da strada, su una bici gravel si pedala in una posizione leggermente rialzata, con una ripartizione dei pesi sulle due ruote che privilegia il comfort e il senso di sicurezza, senza rinunciare ad una aerodinamica tutto sommato vantaggiosa che consente di non sprecare energie.

Con la bici gravel alla scoperta del Trentino

con la bici gravel potrai pedalare senza problemi su strade forestali sterrate e su sentieri facili

In sella a una bici gravel quando la strada comincia a salire, anche su superfici lisce e asfaltate, ti verrà voglia di spingere con forza sui pedali e provare ad accelerare. La selezione dei rapporti consente sempre di trovare un ritmo agevole in salita e i freni a disco, che attrezzano quasi tutte le biciclette di questo tipo, sono perfette per le discese lunghe e impegnative. Polivalenza e facilità di utilizzo, sono queste le caratteristiche di una bicicletta gravel. Se sei amante dell’avventura, se ti piace spingerti a esplorare cosa c’è oltre i limiti della strada asfaltata, una bicicletta di questo tipo è esattamente ciò che fa per te. Per le tue gite non dimenticarti di portare con te un piccolo kit di emergenza per le riparazioni con camera d’aria di scorta, leva gomme, un attrezzo multi-tool con qualche brugola per le regolazioni veloci e poi una piccola pompa di scorta o una cartuccia di CO2 con cui gonfiare gli pneumatici in caso di foratura. Perché per esplorare e pedalare fuoristrada bisogna anche mettere in conto qualche foratura e piccolo imprevisto. 

E adesso che ti abbiamo spiegato tutto ciò che devi sapere sulla bici gravel, sei pronto a scoprire il Trentino in sella a questa due ruote che non teme limiti?

I percorsi selezionati per te

I percorsi selezionati per te

in sella
Pubblicato il 08/02/2021