Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Musica nel segno delle contaminazioni

Oggi a Malga Canvere sull'Alpe Lusia, nel primo dei tre concerti che questa settimana concludono l’edizione 2016 del festival, il maliano Ballaké Sissoko alla kora e Vincent Ségal al violoncello hanno proposto davanti al numeroso pubblico un inedito dialogo tra strumenti e originali modi di interpretare suoni e note

È stato un incontro pieno di sorprese quello tra due strumenti come la kora e il violoncello e soprattutto quello tra Ballaké Sissoko da un lato e Vincent Ségal dall'altro. Il tutto ospitato oggi 22 agosto, all'interno dei Suoni delle Dolomiti in un appuntamento che ha visto la presenza di un pubblico molto numeroso sulle dolci pendenze di Malga Canvere, sull'Alpe Lusia in Val di Fassa. A rendere il tutto indimenticabile anche il magnifico panorama delle Pale di San Martino e una luce rara.

Dunque un concerto all'insegna del meticciato, delle contaminazioni tra Africa subsahariana, sahariana e mondo mediterraneo, e dell'incontro tra strumenti provenienti da tradizioni lontane come quella occidentale e quella africana, nello specifico del Mali, ma anche il dialogo tra due modi di interpretare suoni e note. Quel che ne è scaturito è stato un evento che ha esaltato la tradizione dell'Africa occidentale, con la sua musica colta e sofisticata, resa con alte capacità tecnico-interpretative, e ha pure dimostrato come anche strumenti che ormai da secoli sono suonati dai grandi strumentisti, possono ancora essere ponti per regalarci suoni e atmosfere nuove.

Sin dall'iniziale "Chamber music" è stato chiaro che l'orizzonte definito da Sissoko e Segal, si componeva di atmosfere delicate, suoni circolari ripetuti quasi all'infinito con variazioni in grado però di imprimere decisi cambi di rotta alla melodia. Arpeggi, sia di kora sia di violoncello, in un dialogo scaturito da accenni quasi blues per diventare successivamente suoni accennati e dissonanti hanno caratterizzato "Balazando", mentre decisamente più solare e a tratti quasi danzante sono arrivate "Niandou" e "Asa Branca" che ha visto Vincent Segal aggirarsi per il prato suonando, percuotendo e agitando piccoli contenitori pieni di sabbia.

L'elemento del cambio di atmosfere, il passaggio tra coloriture diverse, le ombre lasciate per nenie luminose. Queste le tracce lasciate nella memoria da "Passa Quatro", "Nkapalena" e "Halin Kata Djoube".

Non è mancata nemmeno la voglia di sperimentare con pizzicati e archetto per violoncello lasciati da parte e sostituiti con una corda fatta scorrere tra le dita e fatta vibrare sulla cassa armonica in "Oscaurine" e nel bis, richiesto a gran voce, di "Mama FC" che assieme a "Histoire de Molly" ha salutato tutti i presenti.

Le immagini del concerto saranno disponibili in serata su www.broadcaster.it



Vedi anche ...

204 risultati

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio...

Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il...

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

mar, 15.06.2021

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival trentino di musica in quota. Partendo dalle “Quattro stagioni” di Vivaldi una...

Leggi tutto ...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

mer, 19.05.2021

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine, raggiunti a piedi dal pubblico e dai musicisti che poi,...

Leggi tutto ...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

lun, 17.05.2021

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una modalità di ascolto naturale e unica al mondo dove il pubblico, in numero limitato...

Leggi tutto ...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

gio, 06.05.2021

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue espressioni con una ricca proposta di mostre e attività nei principali musei, a...

Leggi tutto ...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

mar, 13.04.2021

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di...

Leggi tutto ...
Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

ven, 19.02.2021

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a distanza”. Portale dedicato alla mostra “Tree Time” e nuovi approfondimenti...

Leggi tutto ...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

gio, 24.09.2020

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in divenire, quindi non ce n’è una, non ce n’è un aspetto soltanto. Il...

Leggi tutto ...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

mar, 22.09.2020

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il palinsesto con oltre 60 eventi e più di 100 grandi ospiti Tutto il programma in...

Leggi tutto ...

Cultura