Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

E adesso pagaia!

Salutare, rilassante, per tutti: scopri il lago a bordo di canoa o kayak

Se non hai mai provato la canoa o il kayak, questa è l’estate giusta per cominciare. Prima di tutto, perché è uno sport alla portata di tutti: se sei allenato puoi pagaiare più forte e giocare con le onde, altrimenti puoi procedere dolcemente, senza troppo sforzo. Sta a te decidere! Poi, perché scivolare sull’acqua in canoa o in kayak è tanto rilassante e ti dà un senso di libertà che ti mette in sintonia con la natura. Il terzo motivo è che ci sono posti a cui puoi accedere solo via acqua o scorci di paesaggio insoliti che non puoi vedere se resti a riva.

In Trentino, ad esempio, dal centro del lago di Molveno puoi vedere le Dolomiti di Brenta o cercare la cascata del Ponale, nascosta tra le rocce del lago di Garda, oppure puoi pagaiare lungo le rive boscose del lago di Levico. Qui ogni lago è diverso, per questo vale la pena esplorarli tutti!

#1

Laghi di Caldonazzo e Levico

Questi due bellissimi laghi di montagna, a meno di mezz’ora di auto da Trento, hanno ottenuto anche nel 2020 la Bandiera Blu, riconoscimento che premia la pulizia delle acque e la qualità dei servizi. Fare canoa e kayak in qui significa pagaiare circondati dai boschi, nel silenzio della natura.

#2

Lago di Garda

Non c’è modo migliore per scoprire il lago di Garda se non a bordo di kayak o canoa. L’ideale è farlo quando le sue acque sono calme, per assaporare la magia del paesaggio. Se siete competitivi e dinamici, non perdetevi lo slalom alle Foci del fiume Sarca presso il Lido di Arco.

#3

Lago di Molveno

Per Legambiente e Touring Club Italiano quello di Molveno è il “Lago più bello d’Italia”. Basterebbe questo per giustificare un’uscita in canoa o kayak. Se poi ti diciamo che dalle sue acque hai una visione privilegiata delle Dolomiti di Brenta, non ti resta che impugnare la pagaia e salire a bordo.

#4

Lago di Ledro

Punto di riferimento per la canoa e il kayak sul lago di Ledro è la piccola frazione di Molina, a pochi chilometri di distanza da Riva del Garda. Il consiglio è di pagaiare prima delle 11 di mattina e dopo le 17, quando le acque sono calme, perfette per esplorare calette nascoste.

#5

Lago d'Idro

Questo lago, al confine tra il Trentino e la Lombardia, gode di temperature amabili fino a tarda stagione. Le sue sponde, contornate da boschi e montagne, sono l’ideale per gli amanti del kayak o della canoa. Se poi vuoi riposarti, puoi fermarti in una delle sue spiaggette nascoste.

Pubblicato il 01/06/2020