10 cose da fare a San Martino di Castrozza in inverno

Una vacanza da Patrimonio Unesco con vista sulle Pale

Dal paese di San Martino di Castrozza, che si trova a 1.450 metri di altitudine, puoi godere di una magnifica vista sulle Pale di San Martino – Patrimonio Unesco. Quando arrivi in paese, ti basta guardare picchi come il Cimon della Pala o pareti verticali come il Sass Maor, per comprendere il motivo per cui lo scrittore Dino Buzzati si innamorò di queste montagne. 

In inverno San Martino di Castrozza è una delle mete preferite da chi ama lo sci. Questa località, infatti, fa parte del comprensorio sciistico Dolomiti Superski con piste per lo sci alpino, lo sci di fondo e gli snowpark. Per i principianti e per i bambini ci sono tante scuole locali con oltre 100 maestri qualificati e baby park sulla neve. 

Se non scii, approfittane per rigenerarti nella natura del Parco Naturale di Paneveggio. Qui, tra folti boschi di abeti puoi fare una camminata sulla neve o una ciaspolata, anche di notte, al chiaro di luna. Oppure rilassarti sulle assolate terrazze degli chalet o lasciarti avvolgere dal caldo abbraccio dei centri benessere degli hotel del paese. 

Ma andiamo con ordine: qui sotto trovi una lista delle imperdibili 10 cose da fare in inverno a San Martino di Castrozza

#1

Sciare in uno dei comprensori più famosi al mondo

San Martino di Castrozza fa parte del circuito Dolomiti Superski, il maggior comprensorio sciistico italiano, che collega 12 aree sciistiche, 450 impianti di risalita, 1200 chilometri di piste con un unico skipass.

#2

Sciare al cospetto delle Pale di San Martino

La ski area San Martino di Castrozza Passo Rolle, all’interno del circuito sciistico Dolomiti Super Ski, ti offre ben 60 km di piste all’interno del territorio del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, in una cornice naturale di eccezione come quella offerta dalle Pale di San Martino.

#3

Fare acrobazie al Rolle Railz Park

Se agli sci da discesa preferisci la tavola da snowboard, direttamente sulle piste di Passo Rolle, a 9 chilometri da San Martino di Castrozza, trovi il Rolle Railz Park. Servito da 5 impianti, ha 15 chilometri di piste e un’area freestyle completamente delimitata da reti.

#4

Divertirsi sulla neve

Questa è una chicca per i più piccoli! A San Martino di Castrozza c’è il Nasse Park, il parco giochi sulla neve del camposcuola Prà delle Nasse. Ha un’area primi passi con tappeto mobile, una pista per slittini e bob e una pista snow-tubing per la discesa con i gommoni.

#5

Fare fondo al lago di Calaita

Se invece ami lo sci di fondo, ti consigliamo il percorso del Centro Fondo Lago di Calaita, che si snoda sulla conca del lago di Calaita, nella Valle del Vanoi. 8 km di piste con vista sul Cimon della Pala con vari anelli, che corrono su prati pianeggianti o su pendii con dislivelli modesti. 

#6

Camminare con le ciaspole in Val Venegia

Se sei a San Martino di Castrozza, la Val Venegia è tutta da scoprire Il percorso che ti consigliamo inizia nel bosco e poi si apre sul Cimon della Pala e sul Mulaz, fino ad arrivare all’iconica Baita Segantini, famosa per l’incredibile vista sulle Pale di San Martino, che offre ai suoi visitatori. La difficoltà del percorso è media, ma la sua bellezza è straordinaria.

#7

Vedere i cervi nel Parco di Paneveggio

Il Parco Naturale Paneveggio - Pale di San Martino è una delle aree del Trentino dove si concentra il maggior numero di ungulati. Se vuoi ammirare i cervi da vicino, ti vasta visitare l'ampia area faunistica del Centro Visitatori del Parco.

#8

Scoprire uno dei Borghi più belli d’Italia

A poca distanza da San Martino di Castrozza, c’è l’accogliente Mezzano, uno dei Borghi più belli d’Italia. Tra le sue viuzze e le case in legno, puoi vedere la mostra permanente “Cataste&Canzèi”, cataste in legno trasformate in opere d’arte e poi fare tappa presso il piccolo museo “Tabià del Rico”, che racconta com’era la vita di paese. 

#9

Assaggiare la Tosèla del Primiero

La caseificazione qui è un’arte. Ci sono il nostrano stagionato, il grana trentino, il Botìro di Primiero di Malga, che è un burro Presidio Slow Food. E poi la Tosèla di Primiero, da gustare a fette rosolata nel burro di malga e servita in abbinamento con polenta e lucanica trentina. 

#10

Visitare il Mercatino di Natale di Siror

Non perderti l’atmosfera magica del Mercatino di Natale di Siror, il più antico mercatino di Natale del Trentino! Tra casette in legno e pittoresche botteghe puoi fare incetta di ninnoli in legno, addobbi in stoffa e prodotti deliziosi. 

Pubblicato il 02/11/2022