10 cose da fare a Pinzolo in inverno

Una vacanza tra sciate, camminate e relax nel Parco Adamello Brenta

Tra le Dolomiti di Brenta e il Gruppo dell’Adamello, Pinzolo è un paese di montagna che, pur trovandosi a soli 800 metri di altitudine, è ben servito per raggiungere le piste con gli impianti direttamente dal paese. 

Se ami sciare, Pinzolo è sicuramente una meta da prendere in considerazione. La ski area Madonna di Campiglio – Pinzolo – Folgarida – Marilleva, che fa parte del carosello sciistico Skirama Dolomiti Adamello Brenta, propone 156 km di piste tutte connesse. E dalla ski area di Pinzolo, in soli 15 minuti, puoi raggiungere le piste di Madonna di Campiglio, grazie alla telecabina Pinzolo Campiglio Express. 

Se invece al brivido della discesa preferisci la pace boschi, nei dintorni di Pinzolo hai tante occasioni per fare sci di fondo o tranquille passeggiate sulla neve. Qui sei nel Parco Naturale Adamello Brenta, il posto giusto per rilassarsi, staccare la spina e respirare l’aria fresca dei boschi.  

E dopo una giornata di neve, puoi gironzolare per le vie del centro di Pinzolo, tra le sue boutique e i locali dove fare aperitivo, per fermarti poi nella piazza principale, che ospita momenti di festa, serate di intrattenimento e i tradizionali Mercatini di Natale. 
 
Qui sotto, in un breve elenco, abbiamo raggruppato le 10 cose da fare a Pinzolo in inverno! 

#1

Sciare in uno dei caroselli sciistici più importanti

Pinzolo fa parte del carosello sciistico Skirama Dolomiti Adamello Brenta all’interno del quale con 1 unico skipass puoi sciare lungo 380 km di piste fino a raggiungere 8 località con 150 impianti.

#2

Sciare nella più estesa skiarea del Trentino 

Pinzolo fa parte della skiarea Pinzolo-Campiglio-Folgarida-Marilleva. 61 impianti veloci e moderni ti portano a sciare in tutta la skiarea con un unico skipass: puoi sciare lungo 156 km di piste senza mai togliere gli sci. 

#3

Sciare sulla pista DoloMitica

La pista DoloMitica è un must per chi ama sciare! Punta di diamante dell’intera skiarea Pinzolo-Campiglio-Folgarida-Marilleva, il tracciato parte dalla cima del Doss del Sabion e arriva a valle con due varianti: la Star e la Tour.

#4

Divertirsi al Brenta Park Pinzolo

Il Brenta Park Pinzolo è un punto di riferimento per lo snowboard e il freestyle: si trova nella bellissima Busa di Grual, ai piedi dell'omonima pista nera, raggiungibile con la seggiovia quadriposto “Grual”. 

#5

Sciare al centro fondo Carisolo

Il centro fondo Carisolo, vicinissimo a Pinzolo e lungo 3 km, parte dal limite della Val Genova e si snoda lungo il Sarca sui prati innevati, fra gli edifici rurali ai margini dell'abitato di Carisolo.

#6

Camminare nel Parco Naturale Adamello Brenta 

Nella più vasta area protetta del Trentino, il Parco Naturale Adamello Brenta Unesco Global Geopark, puoi immergerti in luoghi silenziosi e puliti. In inverno, la percorribilità dei sentieri è limitata: meglio farsi guidare dagli esperti del Parco.

#7

Rilassarsi nel tempio del benessere

Il Lefay Spa Dolomiti, disposta su quattro livelli con vista sui boschi e le montagne, è tra le spa più estese (e lussuose) dell’arco alpino. Puoi scegliere tra i tantissimi percorsi energetici – terapeutici per rigenerare corpo e mente.

#8

Pattinare al Palaghiaccio di Pinzolo

Per trascorrere qualche ora di divertimento, puoi scivolare su ghiaccio all’interno del Palaghiaccio di Pinzolo, una struttura coperta con pista olimpionica, che ospita anche manifestazioni internazionali di pattinaggio artistico, di hockey su ghiaccio e di short track.

#9

Visitare il centro paese

Nel centro di Pinzolo la piazzetta ospita i Mercatini di Natale e le vie sono animate da gente del posto e turisti. Da vedere la Chiesa di San Vigilio, il Monumento al Moleta, il Monumento delle Guide Alpine i dipinti del Trenti.

#10

Vedere il grande affresco dei Baschenis

La facciata della Chiesa di San Vigilio a Pinzolo è affrescata con la famosa Danza Macabra del ‘500, realizzata da Simone Baschenis: 40 scheletri ammoniscono con un messaggio di morte i simboli del potere e la vanità dei valori dell’uomo medioevale.

Pubblicato il 02/11/2022