10 cose da fare a Folgaria in inverno

Sciare e divertirsi nell’isola della lingua cimbra

Folgaria è il paese principale dell’Alpe Cimbra: si trova a 1.170 metri di altitudine e a soli 20 km dall’uscita autostradale più vicina. Il suo centro è vivace con tanti negozi, bar, ristoranti e pasticcerie. 

In inverno, Folgaria diventa una delle mete preferite per chi ama lo sci, grazie alla ski area Alpe Cimbra, il carosello sciistico più importante delle Prealpi Trentine, parte del carosello sciistico Skirama. Le sue 66 piste, per un totale di circa 100 km, lo hanno reso la sede ufficiale degli allenamenti dell’US Ski e Snowboard Team.  

Ma anche se non scii ci sono tanti altri modi per divertirti sulla neve a Folgaria: puoi camminare con le ciaspole, inforcare una fat-bike oppure la bici con le ruote grasse per pedalare sulla neve. 

Una curiosità: a Folgaria, come negli altri comuni dell’Alpe Cimbra, puoi sentire parlare anche oggi il cimbro, un’antica lingua di origine tedesca, che viene gelosamente tramandata dagli abitanti di queste montagne. 

Nell’elenco qui sotto abbiamo raggruppato le 10 cose da non perdere se sei a Folgaria in inverno! 

#1

Sciare dove sciano i campioni del mondo

Nella skiarea Alpe Cimbra puoi sciare lungo 104 km di piste rosse, blu e nere, dove si allenano i campioni internazionali dello sci per prepararsi alla Coppa del Mondo.

#2

Fare sci di fondo al Centro Fondo Passo Coe

Se alla discesa preferisci il fondo, il vicino Centro Fondo Passo Coe ha 38 km di piste, con anelli di diversa lunghezza, dai facili agli agonistici, omologati FISI per competizioni nazionali e internazionali. Il tracciato alterna ampie distese a boschi di abeti.

#3

Divertirsi al Mazinga Park

Al Mazinga Park ci si diverte alla grande! Si trova a Fondo Piccolo ed è raggiungibile in seggiovia. Al suo interno ci sono 3 terrazzamenti con kicker di varie dimensioni e tante altre strutture su cui si possono divertire anche i più piccoli 

#4

Ciaspolare lungo il Sentiero dell’Immaginario

Il Sentiero dell’Immaginario è un percorso tematico facile e con un lieve dislivello. Consigliato alle famiglie con bambini, attraversa boschi e pascoli e accoglie statue in legno di personaggi fantastici, come il basilisco-drago e l’orso.

#5

Vedere il Drago alato di Vaia

Questa è una chicca che farà felici soprattutto i più piccoli: stiamo parlando del Drago alato di Vaia, un’installazione dello scultore Marco Martalar costruita con gli scarti degli alberi dopo la tempesta di Vaia del 2018. A pochi km di distanza puoi vedere anche Il Cervo di Vaia, l'altra opera di Martalar.

#6

Slittare nel paradiso dello slittino

A Fondo Piccolo c’è un’area interamente dedicata a chi ama slittare! Discese spassose senza la fatica della risalita, perché puoi attaccare slitte o bob allo skilift. C’è davvero da divertiiiirsi!!!

#7

Fare una seduta di Aufguss

Dopo tante emozioni è il momento di una pausa per svuotare la testa e rilassare il corpo. Dove? Al Centro Wellness Milegraum, scelto dall'Associazione Italiana Saune & Aufguss come rifugio di "benessere in alta quota".  

#8

Scoprire uno dei Borghi più Belli d’Italia

A poca distanza da Folgaria c’è Luserna: abbarbicato sulla montagna, è uno dei Borghi più Belli d’Italia. Il 90% della sua popolazione parla ancora il cimbro, un’antica lingua di origine bavarese. Per saperne di più, non dimenticare di fare visita alla Casa-museo Haus von Prükk, nata dal restauro di una tradizionale dimora contadina cimbra dell’800.

#9

Fare un giro in paese

Il paese di Folgaria è il centro principale dell’Alpe Cimbra. Puoi passeggiare lungo il corso, fare qualche acquisto, e fermarti in uno dei locali, assaggiare una buona fetta di torta in una pasticceria oppure bere un aperitivo in un bar. 

#10

Scoprire l'Alpe Cimbra

L’Alpe Cimbra, uno dei più estesi alpeggi d’Europa, è costellata da deliziosi villaggi alpini. I principali sono Folgaria, Lavarone e Luserna, da conoscere sia nei loro centri sia nei loro piatti a tavola. Il territorio include anche l'Altopiano della Vigolana, da esplorare a piedi o con le ciaspole.

Pubblicato il 02/11/2022