Thriller, mistero e azione in Trentino: rivivi l'adrenalina del film Ride

Un itinerario fra curiosità e luoghi in cui è stato girato il film più exciting dell'anno

Ride è un film che ti terrà incollato alla poltrona nonostante la tua voglia di pedalare. Già dalle prime scene la sudorazione sui palmi delle mani aumenterà, e non ti preoccupare se distrattamente ti scoprirai a stringere nell'aria il manubrio che non c'è. Discese, rocce ed evoluzioni che ti faranno rimpiangere le ore fermo in spiaggia sotto il sole (tranquillo, in Trentino è ancora tempo per la mtb!). L'utilizzo esclusivo e numeroso delle Go Pro in questo film, che ne fanno il primo lungometraggio del genere, restituiscono la sensazione di essere sotto il casco e nella pelle di Kyle e Max, i protagonisti downhillers, che decidono di partecipare ad una misteriosa sfida che li porterà a misurarsi con il limite.

Ma Ride è anche un thriller, un intreccio misterioso ed eccitante e una storia che parla di amicizia che saprà coinvolgerti anche se la discesa estrema sulle due ruote non è la tua passione. I paesaggi bellissimi e a volte impervi che si intrecciano con la trama, ti trasporteranno in un ambiente selvaggio e incontaminato che non avrai bisogno di cercare lontano: è il Trentino.

Scopri i luoghi in cui è stato girato il film.

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

È il Trentino.
È qui.
Enjoy the Ride.

Dolomiti Paganella Bike

Un vero e proprio paradiso per i riders di tutti i livelli, in un contesto ambientale cangiante e mozzafiato. Non a caso molte delle evoluzioni che hai visto fare agli operattori  (neologismo coniato per definire gli attori che portano addosso le Go Pro) si sono eseguite sulle paraboliche e i trail di questa vasta rideble area, custodita dalle Dolomiti di Brenta, anch'esse protagoniste di bellezza ed imponenza nelle inquadrature: i 3 bike park di Fai, Andalo e Molveno offrono percorsi per soddisfare i gusti, quelli dei bikers più esperti e quelli di chi non può più aspettare per imparare.

Scopri di più

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

San Martino Bike Arena

Con un gigantesco bunny hop, arriviamo dall'altra parte del Trentino, dalle Dolomiti di Brenta alle non meno impressionanti Dolomiti del Gruppo delle Pale di San Martino. Qui troviamo un'altra bike area, non meno divertente per i riders, nella quale sono state girate alcune scene del film. Una volta raggiunta la quota con gli impianti della Tognola potrai accedere ai 3 percorsi che scendono a valle: tra wall ride, paraboliche e jump line ti divertirai misurando e migliorando la tecnica ad ogni discesa.

Scopri di più
 

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

Cima Rosetta e le Pale di San Martino

Le Dolomiti, dette anche monti pallidi, per il loro caratteristico colore, dall'alto sono quanto di più simile alla luna. Le riprese mozzafiato che vedono i protagonisti scendere sulle rocce innevate, sono state girate su Cima Rosetta, a poche decine di metri dall'omonimo rifugio. Questo spettacolare mondo però è raggiungibile solo a piedi o con gli impianti di risalita (cabinovia Colverde e la mozzafiato funivia Rosetta). L'utilizzo della mtb in questo luogo, dove si custodisce anche uno dei punti più gelidi degli inverni italiani (la Busa Fradusta Nord, una dolina carsica nella quale è stata rilevata la temperatura di -49,6° nell'inverno 2013) è severamente vietato.

Scopri di più

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

Forte Pozzacchio

La geometrica struttura arancione che si vede nelle riprese, e i cunicoli scuri in cui si snodano le azioni a fiato corto del film, non è un modellino e non è nemmeno un effetto speciale. Si tratta bensì di Forte Pozzacchio, l'ultima fortezza costruita dall'Impero austroungarico, e rappresenta uno degli apici dell'ingegneria strutturale bellica della Grande Guerra. Passò velocemente in mano italiana nel 1915 e venne danneggiato in maniera importante dai bombardamenti austriaci nell'offensiva di primavera del 1916. Privato delle parti metalliche, riutilizzate per la ricostruzione, la struttura venne abbandonata fino a quando, nel 2012 a conclusione delle opere di un importante e virtuoso restauro, è stato riaperto al pubblico, restituendo lo sguardo privilegiato ed elevato sul vecchio fronte.

Scopri di più

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

Laghetti del Leno

I boschi che danno casa ai neri e ipertecnologici monoliti, oltre a farci ripensare a qualche scena del vecchio e amato Lost, ricordano le sinistre radure di The Blair Witch Project . Si tratta invece delle sponde verdi e tranquille del torrente Leno, che scava profondamente la valle di Terragnolo verso la cittadina di Rovereto. Un luogo ancora poco conosciuto e particolarmente amato dai trentini della zona, che lo identificano con il nome di laghetti. La scelta del diminutivo è dovuta solo in parte alla ridotta ampiezza delle pozze che il Leno, rallentando la sua discesa, crea fra le rocce offrendo delle piscine naturali d'acqua fresca: per il resto, quel diminutivo denota l'affezione che i locals nutrono per quest'oasi di bellezza.

Scopri di più 

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

Canyon Rio Sass

Alcune fra le scene più mozzafiato del film, sono state ambientate nello spettacolare Canyon del Rio Sass, un dedalo di camminamenti e passerelle metalliche che avanzano nel ventre della forra erosa dal torrente. I tagli di luce, la roccia, l'acqua sapranno emozionarti più degli effetti speciali. Un percorso avventuroso, ma adatto a tutti, e di certo insolito: la prospettiva che permette di vedere il mondo dal basso discosta spesso dalle proprie certezze e riesce a ribaltare i pensieri, allontanandoci dal punto di osservazione classico.

Scopri di più

Behind the Ride, il film 2018. È tempo di rivelare il segreto

Cerchi idee per la tua vacanza sulle 2 ruote?

le migliori offerte per viaggiare con la bici
le trovi qui