TUTTE LE NOVITÀ NELLE SKIAREA

A San Martino di Castrozza la nuova telecabina “Colbricon Express” rilancia il Carosello delle malghe fra la zona di Ces e Tognola. In molte località si rinnovano gli impianti di innevamento programmato con nuovi generatori “green” a più basso consumo energetico. Tre nuovi rifugi nelle skiarea della val di Fiemme. Sul ghiacciaio della Presena concerti in un auditorium di ghiaccio

È nella skiarea San Martino di Castrozza – Passo Rolle una delle principali novità della stagione invernale 2018-2019. Si tratta della nuova telecabina a 10 posti Colbricòn Express che servirà l’area di Ces, collegata con la Tognola e apprezzata per le sue discese a portata di tutti, dalle piste blu per i principianti, alle ripide rosse. Il nuovo impianto ad agganciamento automatico ha una portata di 2000 persone all’ora e in meno di 6 minuti riuscirà a coprire 359 metri di dislivello portando gli sciatori dalla base della pista Bellaria in cima alla Valbonetta. Anche sul versante dell’Alpe Tognola prosegue la riqualificazione della skiarea, con l’allargamento della pista che collega Cima Tognola, con la partenza della seggiovia Rododendro e un nuovo impianto di innevamento artificiale.

In val di Fiemme, dopo quella di Bellamonte, una nuova pista da slittino si aggiunge questa volta nell’area di Pampeago dello Ski Center Latemar per il divertimento di bambini e principianti. Lunga 400 metri è raggiungibile con la seggiovia Latemar. Sorge accanto al parco giochi Bip Club e lo slittino potrà essere caricato sulla seggiovia del Campo Scuola.

Nella skiarea del Cermis, invece, per raggiungere con gli sci il nuovo rifugio Lo Chalet si percorrerà la nuova pista rossa Busabella che 600 metri più sotto si innesta sulla pista Prafiorì. La si imboccherà all’uscita del nuovo rifugio o scendendo dalla pista Forcella di Bombasel. Dal rifugio Paiòn si potrà raggiungere il nuovo ski lounge anche con un sentiero da percorrere con le ciaspole.

Nel Trentino occidentale sul Ghiacciaio della Presena sopra Passo Tonale sarà creata una “concert hall” interamente di ghiaccio ed in grado di ospitare 200 persone per una serie di concerti in programma ogni giovedì e nei fine settimana. In questo capiente igloo, realizzato dall’artista americano Tim Linhart in un mese di lavoro, saranno grandi protagonisti gli strumenti di ghiaccio, realizzati dallo stesso Linhart e suonati da artisti di valore di fama nazionale ed internazionale. I concerti del giovedì vedranno la presenza dell’Ice Music Orchestra, una formazione di 6 artisti residenti, che proporrà al pubblico un repertorio che spazia dalla classica al folk, dal contemporaneo alle scritture originali. I concerti del sabato (ai quali si aggiungeranno due appuntamenti domenicali) saranno dedicati a progetti musicali di valore dove si alterneranno vari linguaggi, dal jazz al pop, dal rock alla musica tradizionale. Il Festival si concluderà con un Ice Music Party, sabato 30 marzo 2019: una kermesse musicale con tutti gli ice performers e la partecipazione straordinaria di Giovanni Sollima, violoncellista e compositore siciliano. L’Ice Music Festival è un evento sicuramente unico, organizzato da Apt Val di Sole,  Consorzio Pontedilegno-Tonale e Trentino Marketing.
Sulle piste di Passo Tonale, invece, si potenzia l’impianto di innevamento programmato con la costruzione di un invaso da 120 mila m3 e contemporaneamente si allarga il tracciato della adiacente pista Valbiolo.

Nella skiarea di Madonna di Campiglio le novità riguardano principalmente gli impianti di innevamento programmato. Vengono rinnovati quelli a servizio di alcune piste in zona Pradalago, 5 Laghi e Spinale. Vengono poi allargate la pista nera Amazzonia a Pradalago e la Spinale Diretta all’altezza di Lago Montagnoli. Sul Doss Sabiòn a Pinzolo si rinnova la seggiovia Fossadei-Malga Cioca con un moderno impianto a sei posti ad agganciamento automatico che riduce i tempi di percorrenza del 70% e ne triplica la portata oraria.
Nella skiarea di Folgarida-Marilleva è stato realizzato una nuova skiweg per accedere alla stazione intermedia della telecabina Daolasa-Val Mastellina e ampliata la pista Orso Bruno.

Sul Monte Bondone, oltre al potenziamento dell’impianto di innevamento, con il prolungamento della pista “Lavaman Variante” si potrà sciare su un’unica pista (blu) da Cima Montesel alla pista “3-Tre Panoramica” e da qui all’impianto Montesel. A Vason per i bambini ci sarà un campo primi passi ancora più ampio, mentre la sciabilità sulla “Gran Pista” risulterà ulteriormente migliorata nella prima parte del tracciato.
In Valsugana nella stazione sciistica della Panarotta gli interventi di ammodernamento prevedono l’installazione di una seggiovia triposto con una portata di 1.500 persone all'ora sul tracciato Malga Montagna Granda – Cima Esi, una nuova skiweg per collegare le piste Storta e Rigolor e ulteriori migliorie: nuovi generatori di neve e nuovo tappeto per il campo scuola. Novità che saranno pienamente fruibili con l’inizio della prossima stagione invernale.

Nelle skiarea dolomitiche le novità della stagione si scoprono sulle piste, ma non solo. In Val di Fiemme, infatti, gli sciatori (e non solo) avranno a disposizione tre nuovi locali a Bellamonte, sull’Alpe Cermis e a Pampeago.

Nella skiarea Alpe Lusia – Bellamonte con l’avvio della prossima stagione sarà inaugurato il nuovo ristorante panoramico Chalet 44 Dolomites Lounge, proprio all’arrivo del secondo tronco della cabinovia Bellamonte 3.0, in zona Morea.

Con le sue linee moderne ed essenziali, le ampie vetrate che disegneranno l’aspetto esterno, il ristorante Chalet 44 Dolomites Lounge promette di diventare una vera e propria attrazione della skiarea Bellamonte-Alpe Lusia. L’ampia e spettacolare terrazza panoramica di 600 metri quadrati si affaccerà sulle Pale di San Martino e sulla Catena del Lagorai. All’interno, invece, a trionfare è il vecchio legno di baita per ricreare un caloroso ambiente alpino. La cucina sarà tradizionale, ma con ampie rivisitazioni.

Nel periodo natalizio sarà inaugurato anche il nuovo rifugio Lo Chalet sull’Alpe Cermis, in località Forcella di Bombasel, a quota 2.170 m. La posizione è stata scelta per lo straordinario panorama che abbraccia il Cimòn del To della Trappola, le Dolomiti Orientali, la Catena Del Lagorai e le Pale di San Martino, mentre la sala ristorante spalancherà le sue vetrate sulla pista Prafiorì. Anche qui il legno, utilizzato per creare linee contemporanee, fa da romantica cornice ad uno stile che unisce modernità e tradizione. Come il panorama, anche la cucina del nuovo ski lounge sarà a 360°: in perfetto italian style, ma attenta alle tradizioni locali, e con un orizzonte che si spinge fino al mare con diversi piatti di pesce nel menù.

Ed anche Chalet Caserina nella skiarea di Pampeago, raggiungibile con la seggiovia Agnello, proporrà un nuovo look decisamente glamour che strizza l’occhio allo stile rustico, ma con piacevoli inserimenti di charme contemporaneo. In inverno lo chalet organizza cene sotto le stelle, con viaggio in motoslitta e ritorno in motoslitta oppure a piedi (cell. 342 1019098).

15 dicembre, torna Free Ski Day
Principiante o sciatore evoluto, bambino o adulto la data da segnare in agenda è per tutti il 15 dicembre 2018, il Free Ski Day. In questa giornata i Maestri delle Scuole di sci del Trentino aderenti saranno a disposizione per lezioni collettive gratuite di 2 ore a bambini a partire dai 4 anni ed adulti nelle discipline di sci, fondo e snowboard. Ed anche skipass e noleggio attrezzatura saranno gratuiti per la durata della lezione. Per le famiglie un’occasione speciale per acquisire le prime nozioni sciistiche e per verificare come con i Maestri di sci trentini, sciare è facile, sicuro e divertente. Anche gli sciatori più performanti potranno chiedere consigli per migliore la propria sciata. E c’è una ulteriore novità: si potrà scegliere anche un pacchetto weekend che include soggiorno, skipass 2 giorni al prezzo del giornaliero (2 al prezzo di 1), 2h di lezione collettiva al sabato mattina e noleggio attrezzatura per la durata della lezione. Per iscriversi basta contattare una delle Scuole di sci del Trentino, www.trentinosci.it/it/scuole

 

Ulteriori informazioni a questo link