TANTI SERVIZI A DISPOSIZIONE DEI CICLOTURISTI

Grazie al sito internet www.ciclabili.provincia.tn.it si possono conoscere in anticipo gli itinerari e si possono scaricare le tracce GPS da inserire nel proprio navigatore. I diciannove bicigrill assicurano ristoro e assistenza, bus e treno aiutano a raggiungere le località prescelte

Chi percorre le piste ciclopedonali trentine può contare su una serie di servizi di alta qualità in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. In primis il sito internet www.ciclabili.provincia.tn.it, dal quale si può analizzare in ogni minimo dettaglio il proprio itinerario. Con pochi clic si accede ad ogni singolo percorso ed è possibile visualizzarne la mappa dettagliata, il profilo altimetrico, le tracce GPS, le fotografie e la descrizione minuziosa del tragitto.

Un altro importante servizio per i fruitori delle piste ciclabili trentine è quello offerto dai bicigrill. Situati in punti strategici dei percorsi ciclopedonali, hanno lo scopo di ristorare attraverso la distribuzione di bevande e generi alimentari spesso prodotti in loco, creando una vera e propria vetrina di prodotti tipici trentini. Inoltre sono utili per fornire assistenza, mettendo a disposizione attrezzature idonee alla manutenzione, e per informare, attraverso la distribuzione di materiale. Sul territorio sono ad oggi attivi diciannove bicigrill, situati nelle località di Cadino, Trento sud, Nomi, Vò Destro, Levico Terme, Novaledo, Castelnuovo, Tezze di Grigno, Siror, Pellizzano, Caldes, Sarnonico, Moena, Predazzo, Condino, Vigo Rendena, Dro, Arco, Loppio. In genere essi sono aperti al pubblico dalla primavera all’autunno, ma alcuni di essi sono aperti per tutto l’anno.

La rete dei percorsi ciclopedonali d’interesse provinciale, avendo tutte le caratteristiche per supportare un sistema di mobilità alternativa, piacevole da usarsi e a dimensione d’uomo e soprattutto di famiglia, può fregiarsi del marchio “Family in Trentino”.

La capillare rete di piste concorre a stimolare nella cultura trentina e negli ospiti la crescita di una nuova mentalità improntata verso la pratica sportiva all'aria aperta, quale mezzo per una migliore qualità della vita nel rispetto della natura e dell’ambiente.

Al fine di facilitarne la percorribilità, le piste sono classificate con diversi gradi di difficoltà contraddistinti da colori diversi. All’inizio di ogni pista e nei tratti intermedi più significativi una segnaletica offre tutte le informazioni necessarie per conoscere le difficoltà sui diversi tronchi di ogni singolo tracciato, permettendo ai genitori di valutare in anticipo la possibile percorribilità di questi tratti anche per i bambini: il verde contraddistingue i tratti facili, il giallo i medi e il rosso quelli più impegnativi.

Il colore verde è attribuito a ogni tratto dove è stata verificata la percorribilità anche per i bambini di età inferiore ai 12 anni non esperti nell’uso della bicicletta. Il dislivello complessivo, cioè la differenza di quota tra il punto di partenza e il punto di arrivo, non supera mai i 100 m (pendenza media 1%). È possibile incontrare brevi tratti, il cui sviluppo massimo non deve superare i 200 m, con pendenze localmente maggiori, che possono essere agevolmente superate conducendo la bicicletta a mano.

Con il colore giallo è identificato il tratto che può raggiungere un dislivello massimo di 300 m (pendenza media 3%), ancorché adatto ai bambini di età inferiore ai 12 anni e che risulta leggermente più impegnativo in quanto contiene brevi salite o discese con pendenze che comunque non superano l’8%. Adatto a famiglie con bambini mediamente esperti nell’uso della bicicletta.

Il percorso di colore rosso è sconsigliato alle famiglie con bambini di età inferiore ai 12 anni a causa della sua morfologia, poiché la lunghezza, il dislivello complessivo e la pendenza richiedono un notevole impegno fisico e una particolare abilità nella conduzione del mezzo.

Vista la relativa vicinanza di tutti i tracciati a centri abitati e arterie stradali, da tutti i percorsi si possono raggiungere i mezzi pubblici, su rotaia o su gomma, che consentono di organizzare un comodo rientro nel caso di imprevisti.

Il sistema Trentino della mobilità offre poi un servizio per il trasporto della bicicletta sui mezzi pubblici, autobus o treno, al costo di 2 euro su qualsiasi tratta. Bisogna ricordare, in ogni caso, che ogni pullman ne può trasportare al massimo 3 o 4.

In alcuni ambiti sono presenti servizi di bus navetta che vengono attivati nei mesi estivi. Il servizio “Bike Shuttle Garda-Dolomiti”, attivo da giugno a settembre, collega la sponda trentina del più grande lago italiano alle principali località ai piedi delle Dolomiti di Brenta, dalle Terme di Comano fino alla Val Rendena e all’Altopiano della Paganella ed anche alla Val di Sole. Grazie alle coincidenze delle quattro linee nelle rispettive zone, si possono pianificare a piacere le escursioni. Si prenota nelle APT di ambito interessate.

Il servizio “Bike Express Fassa-Fiemme” è giornaliero, tranne il sabato, tra Molina e Alba di Canazei e consente di riportare comodamente alla partenza i ciclisti che scendono lungo la pista ciclabile di 48 km, attraverso la Val di Fassa e la Val di Fiemme. È attivo da giugno a settembre e si prenota presso l’ufficio dell’APT Val di Fassa - Ufficio Turistico di Mazzin, tel. 0462 609650, infomazzin@fassa.com entro le 18.00 del giorno precedente.

In tutti i mesi dell'anno i treni in servizio lungo la ferrovia del Brennero, fra Verona e Bolzano, sono attrezzati per il trasporto in numero variabile da 6 a 18 biciclette al seguito del viaggiatore.

Nel corso dei mesi di luglio e agosto, tutti i treni in servizio sulla ferrovia della Valsugana, tra Trento e Bassano sono allestiti in maniera da garantire per tutte le corse giornaliere il trasporto di 32 biciclette al seguito dei viaggiatori.

Su alcuni treni in servizio sulla ferrovia Trento-Malé-Marilleva è consentito il trasporto fino a 18 bici. Per orari e numero massimo di biciclette trasportabili sui vari treni consultare il sito di Trentino Trasporti Esercizio S.p.A. Per informazioni: www.visittrentino.info/bici