Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Travolgente finale tra percorsi musicali per "I Suoni"

Protagonista dell’ultimo concerto del festival la Barcelona Gipsy balKan Orchestra, esplosivo ensemble di sette elementi che ha portato tra le vette delle Dolomiti buona parte delle sonorità di tutta Europa. Momento di commosso silenzio per le vittime del terremoto nell’Italia centrale. Oltre 3mila le persone salite oggi sul Ciampàc in Val di Fassa

Il festival di musica in quota I Suoni delle Dolomiti si è concluso in festa con buona parte degli oltre tremila presenti in piedi a ballare sulle note della Barcelona Gipsy Balkan Orchestra. I sette elementi dell'ensemble, provenienti da tutto il mondo, hanno portato - oggi 26 agosto - sul Ciampac in Val di Fassa buona parte delle sonorità di tutta Europa, dal Caucaso all'Andalusia passando per i Balcani, l'Italia, il Mediterraneo e la Catalogna. Un incrocio di strade e percorsi musicali che è sbocciato sulle cime delle Dolomiti fassane. Un concerto dotato di una carica di energia travolgente che ha avuto anche momenti di pausa nei quali il pensiero è andato agli eventi drammatici che in questi giorni hanno colpito l'Italia centrale. Il pubblico ha osservato un momento di commosso silenzio all'inizio e anche durante l'esibizione i musicisti hanno voluto dedicare una canzone - dal titolo Shiro - e un pensiero alle persone che hanno subito i danni e le perdite causate dal terremoto.
Il resto del concerto è stato un vero e proprio viaggio tra le danze di tutta Europa, a tratti più pensose, a tratti contaminate da cultura slava o araba, ma sempre in grado di trasmettere un forte senso di comunità e tempo, se non destino, condiviso. È una della grandi ricchezze di una Europa che nei secoli ha saputo condensare nelle melodie gioie e speranze, occasioni di festa e influenze provenienti da altre culture. Mille rivoli sonori che hanno attraversato e continuano ad attraversare l'intero continente nel nome di un linguaggio condiviso e universale. E gli stessi componenti dei Barcelona Balkan Gipsy Orchestra ne sono l'esempio: sette elementi provenienti da altrettanti angoli d'Europa.
Non è un caso che l'apertura sia stata affidata a quell'autentico crogiolo di suoni e mondi che è il klezmer con il brano "Freibach", mentre subito dopo ha fatto capolino la Romania con una hora intitolata "Martisorului". Una ballata malinconica "Put Putuje" ha trasportato tutti nei Balcani guidati dalla dolce voce della cantante Sandra Sangiao. Non sono mancati anche accenni al Sudamerica con "Hasta siempre" mentre con "Gankino Horo" ci si è ritrovati catapultati in Bulgaria. 
"Lulle, lulle" ha calato nel cuore del gruppo della Marmolada anche la lingua arbresh - dalla minoranza albanese calabrese - seguita ancora da un medley di danze dell'est Europa e in particolare della Transilvania. Non solo melodie spensierate, ma anche pensose come "Vicolo Klezmer" o quell'omaggio alla Catalogna che è stato "Amelia". In un rapporto sempre più intenso col pubblico Sandra Sangiao e compagni (Mattia Schirosa, Julien Chanal, Dimitri Kitarov, Stelios Togias, Joaquim Sanchez e Aleksandar Sora) hanno trascinato tutti alla danza fino alle conclusive "Djelem Djelem" e "Od Ebra do Dunava" (Dall'Ebro al Danubio), brani di un bis richiesto a gran voce e con tanti applausi da tutti i presenti.

Le immagini del concerto saranno disponibili dopo le 18.30 su https://visittrentino.broadcaster.it/



Vedi anche ...

204 risultati

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio...

Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il...

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

mar, 15.06.2021

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival trentino di musica in quota. Partendo dalle “Quattro stagioni” di Vivaldi una...

Leggi tutto ...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

mer, 19.05.2021

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine, raggiunti a piedi dal pubblico e dai musicisti che poi,...

Leggi tutto ...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

lun, 17.05.2021

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una modalità di ascolto naturale e unica al mondo dove il pubblico, in numero limitato...

Leggi tutto ...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

gio, 06.05.2021

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue espressioni con una ricca proposta di mostre e attività nei principali musei, a...

Leggi tutto ...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

mar, 13.04.2021

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di...

Leggi tutto ...
Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

ven, 19.02.2021

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a distanza”. Portale dedicato alla mostra “Tree Time” e nuovi approfondimenti...

Leggi tutto ...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

gio, 24.09.2020

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in divenire, quindi non ce n’è una, non ce n’è un aspetto soltanto. Il...

Leggi tutto ...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

mar, 22.09.2020

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il palinsesto con oltre 60 eventi e più di 100 grandi ospiti Tutto il programma in...

Leggi tutto ...

Cultura