Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Sotto la Presanella un concerto "caleidoscopico"

Oggi pomeriggio al rifugio Val d’Amola “Giovanni Segantini”, Alessandro Carbonare – primo clarinetto dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, insieme a Luca Cipriano (clarinetto) e Perla Cormani (corno di bassetto) – ha proposto al pubblico un viaggio sonoro nella storia della musica

È stato lo stesso Alessandro Carbonare – che oggi si esibiva nei pressi del rifugio Segantini in Val Rendena – a dare la definizione perfetta dell'appuntamento de I Suoni delle Dolomiti chiamandolo un "concerto caleidoscopio". E non poteva che essere così visto che con l'ausilio di Luca Cipriano e Perla Cormani, il musicista di origini trentine ha condotto il pubblico in un viaggio avanti e indietro nel tempo e nella storia della musica. Il tutto segnato dal fil rouge del clarinetto - nelle sue varie tipologie - utilizzato in effetti nei più disparati generi musicali.

Non a caso la prima tappa di questo variopinto percorso sonoro ha portato tutti a metà del Settecento quando quel genio assoluto che era Mozart si era innamorato a tal punto del clarinetto da inventarne uno adatto a riprodurre anche note basse. Nacque così il corno di bassetto al quale il compositore ha dedicato numerose composizioni massoniche come il Divertimento n. 1 proposto nei suoi vari movimenti. Sempre la musica classica, ma con un salto di duecento anni, è stata al centro della seconda tappa con il duo per clarinetto di Poulenc che si è mosso tra suoni acuti, con effetti sonori volutamente dissonanti fino a sciogliersi in un moderato avvolgente.

Dalla Classica al Jazz, il passo non è breve, ma il clarinetto ha dimostrato di essere uno degli strumenti principe del genere musicale novecentesco per eccellenza. Per darne una dimostrazione Carbonare e compagni hanno proposto un medley di Chick Corea arricchito da stacchi e improvvisazioni introdotte da Luca Cipriano e presto seguite dal terzetto al completo. Dopo aver ancora reso omaggio a Mozart con un altro divertimento, questa volta il numero 3 sempre per corno di bassetto, Il concerto ha preso una direzione decisamente free con il bel pezzo finale di music klezmer costruito sulle consuete armonie circolari ben presto rotte dai movimenti pensosi e imprevedibili del clarinetto di Carbonare. Con le nubi che correvano veloci lungo le rocce e le cime, e applauditi da un pubblico entusiasta, i tre musicisti si sono ancora tuffati nel jazz, questa volta quello del mitico Bird, Charly Parker, del quale Cipriano ha arrangiato un omaggio in note che ha pescato da alcuni dei suoi brani più noti.


Le immagini del concerto saranno disponibili in serata su www.broadcaster.it



Vedi anche ...

204 risultati

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio...

Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il...

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

mar, 15.06.2021

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival trentino di musica in quota. Partendo dalle “Quattro stagioni” di Vivaldi una...

Leggi tutto ...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

mer, 19.05.2021

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine, raggiunti a piedi dal pubblico e dai musicisti che poi,...

Leggi tutto ...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

lun, 17.05.2021

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una modalità di ascolto naturale e unica al mondo dove il pubblico, in numero limitato...

Leggi tutto ...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

gio, 06.05.2021

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue espressioni con una ricca proposta di mostre e attività nei principali musei, a...

Leggi tutto ...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

mar, 13.04.2021

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di...

Leggi tutto ...
Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

ven, 19.02.2021

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a distanza”. Portale dedicato alla mostra “Tree Time” e nuovi approfondimenti...

Leggi tutto ...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

gio, 24.09.2020

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in divenire, quindi non ce n’è una, non ce n’è un aspetto soltanto. Il...

Leggi tutto ...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

mar, 22.09.2020

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il palinsesto con oltre 60 eventi e più di 100 grandi ospiti Tutto il programma in...

Leggi tutto ...

Cultura