Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Sette artisti celebrano la donna nel nome di De André

Venerdì 12 agosto presso il Bait del Germano in Paganella. Protagonisti del concerto la cantautrice Cristina Donà affiancata da Fabrizio Bosso alla tromba, Javier Girotto al sax, Rita Marcotulli al pianoforte, Saverio Lanza alla chitarra, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Cristiano Calcagnile (batteria)

Così, posta al centro del Trentino, come una grande prua rocciosa dalla quale osservare a ovest il Brenta e a est il Latemar e le Dolomiti di Fassa, mentre a sud si scorge il Lago di Garda, non si fatica a credere alla nota canzone popolare che la inneggia. Si tratta della Paganella e del suo Altopiano.
Qui per l'ultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti, prima di ferragosto, si riunisce un combo di musicisti davvero particolare. Ben sette artisti insieme nel nome di Fabrizio de André.
Un omaggio al cantautore genovese aveva già tenuto a battesimo l'edizione 2016 con Neri Marcorè e lo Gnu Quartet in Val di Fassa, ma questa volta – venerdì 12 agosto, ore 13 al Bait del Germano sull'Altopiano della Paganella – si guarda a uno dei temi più cari e originali della produzione di De André: le donne. I musicisti provenienti dalle più diverse aree espressive – dalla canzone d’autore al jazz e all’indie rock – si uniscono per omaggiare le donne, quelle che volano, che amano, che gioiscono, che soffrono, che vivono fino in fondo la propria vita.
Protagonisti sono la nota cantautrice Cristina Donà affiancata da un gruppo di quotati strumentisti formato da Fabrizio Bosso alla tromba, Javier Girotto al sax, Rita Marcotulli al pianoforte, Saverio Lanza alla chitarra, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Cristiano Calcagnile (batteria).
Cristina Donà è una delle artiste più note in Italia, capace di unire originalità e melodia. Dalla metà degli anni ’90 è una delle voci più originali della scena musicale italiana. Accanto a gruppi come i La Crus, gli Almamegretta, gli Afterhours o i Marlene Kuntz ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, riuscendo a conquistarsi il plauso di Robert Wyatt, David Byrne o Peter Walsh. Cristina Donà è sicuramente una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe all'estero che, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete femminile nell’ambito della musica rock.
Altrettanto importanti i compagni di avventura. Fabrizio Bosso si è diplomato a 15 anni al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino ed ha completato i suoi studi al St. Mary's College di Washington DC. Nel corso della sua carriera ha avuto numerose collaborazioni con artisti quali Stefano Di Battista, Frankie hi-nrg mc, Claudio Baglioni, Paolo Fresu, Aldo Romano, Flavio Boltro, Mario Biondi, Sergio Cammariere solo per citarne alcuni ed è stato anche ospite dei Suoni, l'ultima volta nel 2013 con Nina Zilli.
Javier Girotto musicista e compositore argentino è uno dei protagonisti del jazz che si ibrida con la musica sudamericana. Bravo, sensibile, si è imposto sulla scena europea sin dagli anni Novanta con gli Aires Tango portando poi avanti una ricca serie di collaborazioni come quella con la Piccola Orchestra Avion Travel, ad esempio, o Rita Marcotulli. Anche quest'ultima sarà presente sull'Altopiano della Paganella. Allieva del Conservatorio Santa Cecilia e del Conservatorio Licinio Refice, la Marcotulli inizia la propria carriera negli anni Settanta per poi lanciarsi definitivamente sulla scena internazionale collaborando con artisti del calibro di Chet Baker, Jon Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Henderson... Nel 1987 viene votata miglior nuovo talento da un sondaggio della rivista Musica Jazz.
Classe 1970, Saverio Lanza viene conosciuto dal grande pubblico nel 1994 quando con il suo gruppo RockGalileo si aggiudica Sanremo Giovani. Nel 1995 partecipa al Festival di Sanremo, nella sezione Nuove Proposte, con il brano Le cose di ieri. Lanza prosegue poi come solista e con svariate collaborazioni sulla rotta di una musica sempre attenta ai temi importanti della vita e della società.
Completano la formazione il contrabbassista Enzo Pietropaoli che nel corso della sua ultra trentennale carriera si è esibito in Europa, Nord e Sudamerica, Asia e Africa incrociando lo strumento con Chet Baker, Lester Bowie, Enrico Rava, Woody Shaw, Michael Brecker, Steve Grossman, Lee Konitz... e Cristiano Calcagnile, alla batteria, che invece vanta una lunga militanza con Cristina Donà e altri, da Peppe Servillo (Avion Travel) a Giovanni Lindo Ferretti, passando per Furio Di Castri, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Xavier Girotto, Teresa De Sio, Paola Turci, Vincent Gallo.

Come raggiungere il luogo del concerto
Il luogo del concerto è raggiungibile da Andalo, con telecabina fino a Doss Pelà poi a piedi; o lungo sentiero 606 verso Malga Terlago e Passo Sant’Antonio, proseguendo su sentiero panoramico 602 fino a Cima Canfedin e Passo San Giacomo (ora 2.30 di cammino, dislivello 400 metri, difficoltà E); o lungo strada forestale 610 in ore 1.30 di cammino, dislivello 150 metri, difficoltà E.

Numerosi i parcheggi disponibili
- Alla partenza della telecabina Paganella 2001 in via Rindole 3, gratuito per chi utilizza l’impianto di risalita (richiedere voucher alle casse), altrimenti a pagamento 1.00€/ora oppure 6.00€/giorno
- Parcheggio all’aperto e sotterraneo in piazzale Paganella, a pagamento 1.00€/ora
- Parcheggio Valle Bianca in via Laghet, libero e gratuito; 10 minuti di cammino per raggiungere la partenza della telecabina Paganella 2001, direzione centro di Andalo
- Parcheggio viale Trento, a pagamento 0,50€/ora oppure €4/giorno (di fronte al distributore AGIP)
- Parcheggio c/o AcquaIN, a pagamento 0,50€/ora oppure €4/giorno
- Parcheggio c/o campo da calcio, gratuito

L’escursione
In occasione del concerto è possibile partecipare a una escursione con le Guide Alpine del Trentino fino alla Cima Canfedin (ore 3 di cammino, dislivello 400 metri, difficoltà E). Partecipazione gratuita e su prenotazione telefonando al numero 0461 585836 (lun – sab dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30; dom dalle 9.30 alle 12 e dalle 15 alle 17.30). Posti limitati.

In caso di maltempo si recupera alle ore 21 al Palacongressi di Andalo.

Info: 0461 585836

www.visitdolomitipaganella.it



Vedi anche ...

204 risultati

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio...

Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il...

AD UN MESE DALL’ANTEPRIMA DEI SUONI DELLE DOLOMITI

mar, 15.06.2021

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival trentino di musica in quota. Partendo dalle “Quattro stagioni” di Vivaldi una...

Leggi tutto ...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

mer, 19.05.2021

Un mese di appuntamenti ambientati negli scenari più affascinanti delle Dolomiti trentine, raggiunti a piedi dal pubblico e dai musicisti che poi,...

Leggi tutto ...

RIPARTE DAL TRENTINO LA MUSICA DAL VIVO

lun, 17.05.2021

A Nogaredo (Tn) il primo concerto “super-acustico”, con una modalità di ascolto naturale e unica al mondo dove il pubblico, in numero limitato...

Leggi tutto ...

PORTE APERTE E MOLTE NOVITÀ NEI MUSEI DEL TRENTINO

gio, 06.05.2021

Si torna a riscoprire la bellezza dell’arte in tutte le sue espressioni con una ricca proposta di mostre e attività nei principali musei, a...

Leggi tutto ...

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

mar, 13.04.2021

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di...

Leggi tutto ...
Valle dell'Adige - Trento - Muse - Orto

AL MUSE E AL MART NUOVE INIZIATIVE IN STREAMING

ven, 19.02.2021

Nei principali Musei sul territorio sono riprese le attività “a distanza”. Portale dedicato alla mostra “Tree Time” e nuovi approfondimenti...

Leggi tutto ...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

gio, 24.09.2020

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in divenire, quindi non ce n’è una, non ce n’è un aspetto soltanto. Il...

Leggi tutto ...

Il Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e...

mar, 22.09.2020

WE ARE THE CHAMPIONS, 9|10|11 ottobre 2020 - Presentato oggi il palinsesto con oltre 60 eventi e più di 100 grandi ospiti Tutto il programma in...

Leggi tutto ...

Cultura