Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

LA PIÙ ANTICA RASSEGNA AL MONDO DI CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA

Trento Film Festival: montagne e culture, dal 1952 è un laboratorio sulle terre alte, sempre pronto ad esplorare i cambiamenti nel modo di vivere la montagna e l’avventura. Paese ospite di questa edizione sarà la Groenlandia. Dal 30 aprile al 9 maggio la 69a edizione

Dopo il grande successo dell’edizione “ibrida” dell’agosto 2020, quando è stata introdotta per la prima volta nella manifestazione la proiezione in streaming delle opere, la storica rassegna di cinema e culture di montagna si rimette in gioco e ritorna nella sua tradizionale collocazione primaverile.
Sarà un’edizione interamente digitale, quella che prenderà il via il 30 aprile e si concluderà il 9 maggio (con i film online fino al 16 maggio), e che avrà nella piattaforma online.trentofestival.it, nel sito trentofestival.it e nei canali social del Festival e dei tanti partner le sue sale, i suoi teatri, le sue arene: virtuali, certo, ma vissuti concretamente da migliaia di spettatori da un lato dello schermo e, dall’altro, da centinaia tra registi, ospiti e lo staff di un Trento Film Festival capace di adattarsi, ancora una volta, a circostanze molto difficili.
98 le opere in programma nelle 8 sezioni, provenienti da 31 paesi di produzione, il 30% in anteprima internazionale e il 50% in anteprima italiana. I film in concorso sono 23, 14 lungometraggi e 9 cortometraggi, per 18 anteprime tra italiane e internazionali, e la presenza di 9 registe donne.

Tra le anteprime più attese i due lungometraggi italiani in Concorso, con due protagonisti del mondo della cultura di montagna, e non solo: Paolo Cognetti. Sogni di Grande Nord di Dario Acocella, una produzione Samarcanda Film con Feltrinelli Real Cinema e Rai Cinema e il sostegno della Film Commision Valle d’Aosta, segue lo scrittore Premio Strega in un viaggio tra le Alpi e l’Alaska, accompagnato dall’ amico Nicola Magrin, sulle tracce dei suoi maestri letterari; La casa rossa di Francesco Catarinolo, prodotto da Tekla Films e Vidicom Media (con il sostegno di Piemonte Doc Film Fund e IDM Film Fund & Commission), documenta la vita e il lavoro ai tempi del Covid, dell’esploratore altoatesino Robert Peroni, da 30 anni stabilitosi in una comunità sulla costa orientale della Groenlandia, paese a cui è dedicata l’intera sezione Destinazione di quest’anno.
I film di apertura e chiusura, entrambi in anteprima assoluta, riaffermano il legame tra il festival, Trento e il Trentino: il già annunciato stupefacente cortometraggio animato digitale Mila della trentina a Hollywood Cinzia Angelini, ispirato ai racconti d’infanzia della madre dei bombardamenti su Trento durante la Seconda Guerra Mondiale, aprirà il programma il 30 aprile; mentre a chiuderlo sabato 8 maggio sarà il debutto di N-Ice Cello - Storia del violoncello di ghiaccio di Corrado Bungaro. Documentazione del viaggio dai ghiacciai delle Dolomiti al Mediterraneo, passando per il MUSE di Trento, di uno strumento musicale unico al mondo. La selezione cinematografica del 69. Trento Film Festival sarà accessibile a partire dal 30 aprile sulla piattaforma di streaming all’indirizzo online.trentofestival.it.
Nuovi film si aggiungeranno alla piattaforma ogni giorno fino all’8 maggio, restando successivamente disponibili per un’intera settimana, o fino al raggiungimento del limite di 500 visioni. La piattaforma sarà attiva fino al 16 maggio.
Il Trento FF online pass a 25€ consente di accedere all’intero programma durante le oltre due settimane di streaming. Il noleggio dei singoli film è gratuito fino ai 30 minuti di durata, al costo di 3€ per i mediometraggi fino ai 60 minuti, e di 5€ per i lungometraggi.

«Abbiamo voluto riportare la rassegna alla sua collocazione originale, in primavera - spiega la Direttrice del Festival, Luana Bisesti - per ripristinare un calendario che non avesse più il carattere dell’emergenzialità, pur confermando alcune delle innovazioni positive dell’edizione scorsa, come la piattaforma per le visioni online e le dirette sui canali social, che hanno permesso e permetteranno a migliaia di persone di accedere ai nostri contenuti originali. Con noi, anche quest’anno, decine di ospiti che animeranno i caffè scientifici in diretta radiofonica e gli incontri letterari, trasmessi dalle splendide sale di Palazzo Roccabruna in collaborazione con il Premio ITAS del Libro di Montagna e con Montura editing. Protagonista assoluto delle serate alpinistiche – che avranno il loro set al Supercinema Vittoria - sarà il grande alpinista Hervé Barmasse, che dialogherà ogni sera con un ospite diverso, su temi di grande attualità».

L’8 maggio sarà proclamato il vincitore del 47° Premio ITAS del Libro di montagna che ques’anno celebra 50 anni di vita. Sono 110 le opere pervenute da 45 case editrici. In occasione dei suoi 50 anni, il 4 maggio, il Premio organizzerà il convegno “Scrivere, pubblicare, diffondere la montagna” per ripercorrerne la storia e fare il punto sulla letteratura di montagna con esperti e autori.

Anche dal punto di vista del rapporto con il territorio questa edizione riprenderà un’importante innovazione: sarà un Festival lungo, perché alla rassegna primaverile seguiranno altre due fasi: a inizio giugno, in collaborazione con il Comune di Trento, saranno organizzati ulteriori eventi che coinvolgeranno il capoluogo, in modo diffuso e partecipato, in particolare la Rassegna internazionale dell’editoria di montagna Montagnalibri. Nei mesi successivi, invece, il Festival toccherà le valli del Trentino, in collaborazione con numerosi partner con i quali sta organizzando gli eventi di un’estate di ripartenza, all’insegna del cinema e delle culture di montagna. Il programma è disponibile sul sito www.trentofestival.it



discover more ...

505 risultati

DAL TTG UN FORTE SEGNALE DI FIDUCIA PER IL TURISMO

L’ottimismo è stato il sentiment prevalente degli operatori nelle...

MIGLIORE DESTINAZIONE DIGITALE, IL TRENTINO FA IL BIS

Per il secondo anno si colloca sul gradino più alto del podio come...

GRANDE SUCCESSO PER LA QUARTA EDIZIONE DE IL FESTIVAL DELLO SPORT

Più di 250 ospiti da tutto il mondo, 115 appuntamenti che hanno...

PREMIATA LA CAMPAGNA “RESPIRA SEI IN TRENTINO”

  L’occasione è stata la terza edizione dei prestigiosi...

IL TRENTINO CHE VIAGGIA SOSTENIBILE A STOP AND GO

Sabato 9 ottobre si parlerà di Piana Rotaliana e Altopiano della...

UNA NUOVA COOPERAZIONE PER L’EUREGIO

Con una cerimonia presso il Comitato delle Regioni dell’Unione...

CON FABI LA FESTA FINALE PER UN FESTIVAL RITROVATO

Oggi in Val Duròn sui prati attorno al rifugio...

ECHI IN QUOTA FRA TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ

Il penultimo appuntamento dei Suoni delle Dolomiti ha proposto un...

DAL TTG UN FORTE SEGNALE DI FIDUCIA PER IL TURISMO

ven, 15.10.2021

L’ottimismo è stato il sentiment prevalente degli operatori nelle tre giornate della più importante fiera del turismo B2B in Italia. Positivi...

Leggi tutto ...

MIGLIORE DESTINAZIONE DIGITALE, IL TRENTINO FA IL BIS

mer, 13.10.2021

Per il secondo anno si colloca sul gradino più alto del podio come provincia con la miglior reputazione online in Italia. Il Lago di Ledro al...

Leggi tutto ...

GRANDE SUCCESSO PER LA QUARTA EDIZIONE DE IL FESTIVAL DELLO SPORT

mar, 12.10.2021

Più di 250 ospiti da tutto il mondo, 115 appuntamenti che hanno entusiasmato il pubblico, 30mila presenze e oltre 10milioni di video views

Leggi tutto ...

PREMIATA LA CAMPAGNA “RESPIRA SEI IN TRENTINO”

mar, 12.10.2021

  L’occasione è stata la terza edizione dei prestigiosi Effie Awards, i riconoscimenti italiani alle migliori campagne che hanno saputo...

Leggi tutto ...

IL TRENTINO CHE VIAGGIA SOSTENIBILE A STOP AND GO

gio, 07.10.2021

Sabato 9 ottobre si parlerà di Piana Rotaliana e Altopiano della Paganella. Una seconda puntata della trasmissione di RAI2 condotta da Marco...

Leggi tutto ...

UNA NUOVA COOPERAZIONE PER L’EUREGIO

ven, 01.10.2021

Con una cerimonia presso il Comitato delle Regioni dell’Unione Europea a Innsbruck, gli amministratori delle organizzazioni per lo sviluppo del...

Leggi tutto ...

CON FABI LA FESTA FINALE PER UN FESTIVAL RITROVATO

ven, 24.09.2021

Oggi in Val Duròn sui prati attorno al rifugio Micheluzzi. Nell’ultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti un pubblico numeroso ha...

Leggi tutto ...

ECHI IN QUOTA FRA TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ

mer, 22.09.2021

Il penultimo appuntamento dei Suoni delle Dolomiti ha proposto un dialogo di note tra il Coro Sasso Rosso della Val di Sole, l'ensemble de I Virtuosi...

Leggi tutto ...

I Suoni delle Dolomiti