Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

I SUONI DELLE DOLOMITI RIPARTONO DA SOLLIMA E AVITAL

Oggi al Rifugio Micheluzzi nelle Dolomiti di Fassa il primo appuntamento. Al termine di un trekking musicale di tre giorni attraverso il Gruppo del Catinaccio i due musicisti si sono esibiti davanti a più di mille persone in Val Duron in un concerto ricco di storie e geografie sonore che ha aperto la venticinquesima edizione del festival di musica in quota

Storie e geografie, di popoli, di singoli, di isole e penisole si sono incontrate oggi al primo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti in una Val Duron, splendida nei suoi colori, tra le Dolomiti di Fassa. A poporre questo percorso sonoro vario e inusuale sono stati due artisti davvero straordinari come Giovanni Sollima e Avi Avital, invitati dal festival trentino di musica in quota ad aprire i concerti della venticinquesima edizione. In realtà i due musicisti, assieme a cinquanta trekker, si erano mossi tra le cime del Sassolungo e del Catinaccio per tre giorni, portando oggi il frutto di un lavoro di selezione, ricerca e confronto che ha preso spunto dalle radici culturali dei due musicisti.
Giovanni Sollima, violoncellista tra i più noti e amati al mondo, ha portato con sè la Sicilia delle molte dominazioni e contaminazioni, delle molte lingue, del suo essere oggi come allora luogo di riferimeno per i popoli del Mediterraneo. Avi Avital, giovane musicista che ha portato il mandolino a una notorietà prima sconosciuta ha pescato nella storia della propria famiglia e nelle sue più antiche radici, in quella Spagna che a fine Quattrocento espulse gli ebrei sefarditi.
Il Mediterraneo fu anche questo, luogo di partenze e transiti, di popoli che portarono con sé le proprie culture e le musiche. Non è dunque un caso che il primo brano, dapprima dolente malinconico e infine danzante, venga dalla tradizione sefardita del canto ladino (così era definita la lingua giudeo-spagnola) intrecciando un inatteso contatto, anche se solo linguistico, con la lingua della val di Fassa. E che il secondo sia invece dedicato - ed è Sollima a firmarlo - a Federico II di Svevia da sempre simbolo di una Sicilia aperta alla complessità e ponte con la cultura araba.

Sempre pronti a dialogare e interagire con il pubblico numeroso (oltre mille i presenti), Sollima e Avital hanno pescato a piene mani dalla tradizione colta e da quella popolare. Nel primo caso ecco la Sonata IV di Dario Castello, attivo a inizio Seicento, quella di Domenico Scarlatti e infine anche Bach (Preludio). Nel secondo caso hanno fatto capolino due danze popolari trentine, una pastorella e una polesana, tratte da "Il violino di strada" di Antonio Carlini seguite da una Danza orientale - eseguita da Avital - da altri tre brani della tradizione sefardita e infine da un canto macedone.
Non sono mancati brani autografi di Sollima come "Intersong I", tratto dalla sua opera Canti o "Alep" ispirato a "Il bestiario di Leonardo" e anche un omaggio alla figura di Eliodoro Sollima - padre e primo maestro di musica di Giovanni Sollima - di cui hanno proposto una Tarantella Orientale.
Tanti gli applausi finali quando Sollima ha interpretato “Angel” di Jimi Hendrix con immancabili richieste di bis e il pubblico intento a segnare il ritmo con gli applausi durante la conclusiva Pizzica di Santu Paulu, il brano che ha visto nascere il sodalizio tra Sollima e Avital.

Le immagini del concerto saranno disponbili nel corso del pomeriggio su broadcaster.it

 



Vedi anche ...

447 risultati

AL TRENTINO IL PREMIO ITALIA DESTINAZIONE DIGITALE

Sul gradino più alto del podio come provincia con la miglior...

SEI MILIONI DI VIDEO VIEWS PER IL FESTIVAL DELLO SPORT DIGILIVE

Un grande successo e un segnale di gioia e fiducia per tutto lo...

IL FESTIVAL DELLO SPORT “DIGILIVE” SI È CONCLUSO IERI SERA CON...

Nell’ultima serata Bebe Vio, Marcello Lippi, Francesca Schiavone,...

IL GRAN FINALE DEL FESTIVAL DELLO SPORT

Tra i protagonisti della giornata conclusiva Carolina Kostner, Zico e...

AL FESTIVAL DELLO SPORT SECONDO GIORNO DI EMOZIONI

Una giornata ricca di eventi e incontri con tanti grandi...

WE ARE THE CHAMPIONS, TANTE EMOZIONI NELLA PRIMA GIORNATA

Cento eventi in calendario, duecento ospiti

IL FESTIVAL DELLO SPORT “DIGILIVE” AL VIA

We are the Champions: dal 9 all’11 ottobre 2020, organizzato da La...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in...

AL TRENTINO IL PREMIO ITALIA DESTINAZIONE DIGITALE

gio, 15.10.2020

Sul gradino più alto del podio come provincia con la miglior reputazione online. Un ulteriore riconoscimento speciale per la miglior strategia di...

Leggi tutto ...

SEI MILIONI DI VIDEO VIEWS PER IL FESTIVAL DELLO SPORT DIGILIVE

mar, 13.10.2020

Un grande successo e un segnale di gioia e fiducia per tutto lo sport. Duecento gli ospiti, cento gli eventi, che restano disponibili on demand sui...

Leggi tutto ...

IL FESTIVAL DELLO SPORT “DIGILIVE” SI È CONCLUSO IERI SERA CON...

lun, 12.10.2020

Nell’ultima serata Bebe Vio, Marcello Lippi, Francesca Schiavone, Yeman Crippa e gli assi del calcio spagnolo Puyol e Casillas. Tutti gli...

Leggi tutto ...

IL GRAN FINALE DEL FESTIVAL DELLO SPORT

dom, 11.10.2020

Tra i protagonisti della giornata conclusiva Carolina Kostner, Zico e Franco Causio, Chris Froome, le mamme dello sport Tania Cagnotto, Elisa Di...

Leggi tutto ...

AL FESTIVAL DELLO SPORT SECONDO GIORNO DI EMOZIONI

sab, 10.10.2020

Una giornata ricca di eventi e incontri con tanti grandi protagonisti, da Platini a Sacchi, il saltatore Sotomayor, Gigi Datome e il coach...

Leggi tutto ...

WE ARE THE CHAMPIONS, TANTE EMOZIONI NELLA PRIMA GIORNATA

ven, 09.10.2020

Cento eventi in calendario, duecento ospiti

Leggi tutto ...

IL FESTIVAL DELLO SPORT “DIGILIVE” AL VIA

mer, 07.10.2020

We are the Champions: dal 9 all’11 ottobre 2020, organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino. Tutto il programma si potrà seguire in live...

Leggi tutto ...

CARAVAGGIO. IL CONTEMPORANEO

gio, 24.09.2020

Da un’idea di Vittorio Sgarbi - "L’arte contemporanea è in divenire, quindi non ce n’è una, non ce n’è un aspetto soltanto. Il...

Leggi tutto ...

I Suoni delle Dolomiti