Percorso n.1 - Spaventapasseri - Baselga Faida

Escursione per bambini • Altopiano di Pine' e Valle di Cembra

Escursione per bambini Percorso consigliato

Percorso n.1 - Spaventapasseri - Baselga Faida

Escursione per bambini · Altopiano di Pinè, Valle di Cembra
Logo Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
Responsabile del contenuto
Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra Partner verificato  Explorers Choice 
  • Foto: Responsabile A.p.T Piné Cembra SS, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
m 1100 1050 1000 950 900 850 8 6 4 2 km

Questo è il percorso con il maggior numero di spaventapasseri e porta alla scoperta della storica località di Prada e la piccola frazione di Faida. Si cammina su strade asfaltate quindi adatte anche a passeggini, ci sono salite, alternate a discese e tratti pianeggianti.

media
Lunghezza 9,2 km
2:40 h.
210 m
207 m
1.096 m
915 m

Consiglio dell'autore

Si consiglia di visitare il mulino Moser prenotando la visita guidata e di riempire la propria borraccia con l’acqua che sgorga dalla fontanella in Prada, dalle tre fontane presenti nel paese di Faida e dalle due fontanelle sulla strada per arrivare a Canè. Se si porta il pranzo al sacco da consumare a metà percorso, si consiglia di fermarsi al parco giochi di Faida, che si trova vicino alla chiesa, dalla piazza si sale pochi metri verso destra. Presso il campeggio Canè in Fiore c’è anche servizio pizzeria e ristorante.

Immagine del profilo di Responsabile A.p.T Piné Cembra SS
Autore
Responsabile A.p.T Piné Cembra SS
Ultimo aggiornamento: 06.07.2022
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.096 m
Punto più basso
915 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Tipo di strada

Asfalto 3,76%Sconosciuto 96,23%
Asfalto
0,3 km
Sconosciuto
8,9 km
Mostra il profilo altimetrico

Indicazioni sulla sicurezza

LE 10 REGOLE PER GLI ESCURSIONISTI

  • Studiate e preparate bene il vostro itinerario
  • Scegliete un percorso adatto alla vostra condizione fisica
  • Portate vestiti ed attrezzatura idonei
  • Consultate il bollettino metereologico
  • Partire da soli è rischioso, portate con voi il cellulare
  • Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  • Se non siete sicuri, non esitate ad affidarvi ad un professionista
  • Fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
  • In caso di stanchezza o di problemi, non esitate a tornare sui vostri passi
  • In caso di incidente chiamate il numero 112

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

Ufficio Turistico Piné Cembra - Tel. +39 0461 557028 - info@visitpinecembra.it – www.visitpinecembra.it

Partenza

Ice Rink Piné - Baselga di Piné (975 m)
Coordinate:
DD
46.133992, 11.249936
DMS
46°08'02.4"N 11°14'59.8"E
UTM
32T 673795 5111395
w3w 
///tappo.paure.coprono
Mostra sulla mappa

Arrivo

Ice Rink Piné - Baselga di Piné

Direzioni da seguire

Dopo aver parcheggiato allo stadio del ghiaccio di Miola volgendo lo sguardo verso la località Fovi, ai piedi del Dosso di Costalta, si notano i campi di grano custoditi dal primo spaventapasseri. Si inizia la passeggiata percorrendo la strada provinciale lungo il marciapiede in direzione Miola, dopo 50 m si gira a sinistra salendo una breve ripida salita, si prosegue a sinistra, mentre a destra si trova l’hotel Olimpic. Percorsi 300 m pianeggianti la strada continua in discesa, in fondo si svolta a sinistra e dopo pochi metri  a sinistra si incontra il secondo spaventapasseri. Proseguendo ancora un po’ si nota un altro custode immerso nel suo campo di grano, ben visibile dalla strada. Continuando la discesa e superato un piccolo ponte, già da lontano si scorge un simpatico pescatore che protegge le splendide spighe. All'incrocio si consiglia di soffermarsi al capitello e poi svoltare a destra per raggiungere l’amena località di Prada che da secoli ospita il mulino recentemente ristrutturato dai fratelli Moser. Qui sono esposte le foto di tutti i 20 spaventapasseri presenti negli itinerari “Dal chicco al campo… con gli spaventapasseri”. Si consiglia una breve visita alla valle del Covel, una gola molto suggestiva fra le alte rocce.

Dopo essersi immersi in un luogo da fiaba, si ritorna all’incrocio, guardando il capitello si prosegue verso destra, salendo subito la ripida strada per raggiungere il paese di Faida, località Rauta. Finita la salita c’è la prima fontana del paese, dopo aver riempito le borracce si gira a destra e in un campo di girasoli conoscerete un moderno spaventapasseri. Si prosegue verso il centro del paese, raggiunta la chiesa si gira a destra, si passa davanti alla Famiglia Cooperativa, ancora a destra si ammira la grande fontana e poi si procede a sinistra. Raggiunto il cimitero si prosegue a destra e dopo una trentina di metri si imbocca la stradina a sinistra. A breve distanza uno dall’altro, si incontrano gli ultimi due spaventapasseri presenti nel percorso verde. Alla fine di questa stradina si trova il maneggio di Faida e si deve ritornare indietro fino all'imbocco, si procede diritti e a sinistra dopo il capitello con grande sorpresa si incontra un attrezzato sciatore che protegge un campo di patate, arrivato successivamente non appare sulla mappa, ma è sempre opera dei ragazzi delle nostre scuole (5°B Baselga). A questo punto si può rientrare scendendo subito verso Prada, oppure si consiglia di concludere il percorso ad anello: si prosegue camminando fra le case del paese di Faida, ritornando alla grande fontana, si gira a sinistra e ancora a sinistra sulla strada principale. Dopo circa 150 m si raggiunge un incrocio e si sale verso la località Canè. Dopo circa 1 km si raggiunge l’abitato, la chiesetta e il campeggio Canè in Fiore. Per chi avesse ancora voglia di esplorare il territorio, affascinati da una vista spettacolare sull’Altopiano, girando a destra prima del campeggio si raggiunge Fiorè, un gruppo di case immerse nella natura. Per il ritorno al parcheggio dello stadio si prosegue in discesa per la strada principale, raggiunta la provinciale si gira a destra raggiungendo il punto da cui si era partiti.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

DD
46.133992, 11.249936
DMS
46°08'02.4"N 11°14'59.8"E
UTM
32T 673795 5111395
w3w 
///tappo.paure.coprono
Mostra sulla mappa
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Scarpe da ginnastica o da trekking, giacca impermeabile, acqua, crema solare.

Percorsi consigliati nei dintorni

  • Giro dei laghi dell'Altopiano
  • Passeggiata al punto panoramico del Dos de La Mot - da loc. Poggio dei Pini
  • Il biotopo del Laghestel da Loc. Ferrari
  • Giro degli Gnomi
  • Da S. Anna al Redentore
  • Da Museo Casa Porfido, al parco Faunistico e le cave di Albiano
  • Cascata del Lupo per piccoli
 Questi consigli sono stati generati automaticamente dal sistema.
Difficoltà
media
Lunghezza
9,2 km
Durata
2:40 h.
Salita
210 m
Discesa
207 m
Punto più alto
1.096 m
Punto più basso
915 m
Percorso ad anello Panoramico Punti di ristoro lungo il percorso Adatto a famiglie e bambini Rilevanza culturale/storica Percorso consigliato Dog-friendly Clima salubre

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio


Cosa vedere ...

72 risultati
I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Il lago d'erba della Val...

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Il lago d'erba della Val...

Col passeggino a Malga Gurndin e alla Baita Isi

Col passeggino a Malga Gurndin e alla Baita Isi

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Piccole baite addossate alle...

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Piccole baite addossate alle...

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Bosco Arte Stenico"

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Bosco Arte Stenico"

Passeggiata attraverso i pascoli di Malga Susine

Passeggiata attraverso i pascoli di Malga Susine

Dosson - Croz del Rasar - Meriz - Sentiero dell'Amore

Dosson - Croz del Rasar - Meriz - Sentiero dell'Amore

Attraverso la Val di Pur e Ledro Land Art

Attraverso la Val di Pur e Ledro Land Art

Andalo - Tana dell'Ermellino

Andalo - Tana dell'Ermellino

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Il lago d'erba della Val...

Passeggiata per famiglie nel biotopo della Val Lomasona. Lungo il...

Leggi tutto ...

Col passeggino a Malga Gurndin e alla Baita Isi

Prati e pascoli punteggiati di fiori e immensi panorami dolomitici...

Leggi tutto ...

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Piccole baite addossate alle...

Passeggiata per famiglie nella zona del Lago di Nembia. Lungo il...

Leggi tutto ...

I Sentieri dei Piccoli Camminatori: "Bosco Arte Stenico"

Passeggiata per famiglie nel Bosco Arte Stenico. Lungo il sentiero si...

Leggi tutto ...

Passeggiata attraverso i pascoli di Malga Susine

Visita alla fattoria didattica di Malga Susine 

Leggi tutto ...

Dosson - Croz del Rasar - Meriz - Sentiero dell'Amore

Attraverso i boschi della Paganella.

Leggi tutto ...

Attraverso la Val di Pur e Ledro Land Art

La Val di Pur si stende dal Lago di Ledro alle pendici dei monti...

Leggi tutto ...

Andalo - Tana dell'Ermellino

Passeggiata quasi completamente pianeggiante attraverso una...

Leggi tutto ...

Escursione per bambini