Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Murales di Balbido

Balbido nel Bleggio (Paese dipinto) e centinaia di murales raccontano la cultura contadina.

ATTENZIONE: L’apertura dei luoghi culturali e turistici, l’accesso agli stessi, ai mezzi di trasporto pubblico e ai servizi descritti in queste pagine è regolata dalle misure di contenimento messe in atto dalle autorità governative e della Provincia Autonoma di Trento per far fronte all'emergenza sanitaria COVID-19. Le norme potranno variare nel tempo e prevedono l’applicazione di diverse misure di sicurezza - dalla chiusura, al distanziamento sociale, all'utilizzo obbligatorio di dispositivi di sicurezza individuale come guanti e mascherine. Si invita dunque a consultare la sezione Vacanze sicure e a contattare direttamente i gestori dei servizi per una puntuale informazione sulle modalità di accesso

Murales di Balbido

Balbido è un tipico paesino alpestre trentino nel Bleggio, a pochi chilometri dalle Terme di Comano, che conserva i segni della sua tradizione contadina: vetuste grandiose abitazioni con gli avvolti per le stalle, le aie per le messi e i foraggi, le ampie soffitte di legno aperte per il deposito della legna o del fieno. Un mondo che avrebbe rischiato di scomparire se gli abitanti non si fossero impegnati a salvaguardare il patrimonio urbanistico e culturale degli avi, rivitalizzando le tradizioni ed esaltando il centro storico.
Fra le molte iniziative intraprese, i murales affrescati sui muri delle case, a tecnica naïf o a graffito. La natura nella sua essenzialità, la fatica dei campi, i sogni ed i sentimenti più caldi e appassionati si ritrovano in queste opere. I rappresentanti del Gruppo itinerante murales naïf sono intervenuti sulle facciate delle case di Balbido, trasformando il paese in un´accattivante scenografia: il sogno di uno spazzacamino, la leggenda delle streghe (che non manca anche quassù), la bellezza di una donna, i lunghi racconti della nonna, i colori della primavera, la corsa dei cavalli al Palio di S. Giustina di Balbido. Attualmente sono 222 le opere da ammirare.