Nodo di Latemar

Nascosto fra le monumentali pieghe dei torrioni dolomitici, un delicato giardino di rarità vegetali

Il Latemar, splendido e imponente massiccio dolomitico, è una delle Zone Speciali di Conservazione incluse nella Rete di Riserve della Val di Fiemme. Con i suoi monumentali torrioni, solcato verso sud dalla profonda incisione della selvaggia Valsorda, è un vero e proprio giardino vegetale che racconta la complessità ecologica di questo ambiente. Dai prati e pascoli di fondovalle ai lariceti in quota, che sfumano nelle mughete miste a rododendro, quest’ultimo re incontrastato delle fioriture di inizio estate, per finire sulle rupi e i ghiaioni in quota che ospitano fra le più belle e rare peculiarità vegetali del territorio. Un ambiente spettacolare, un viaggio naturalistico nella biodiversità vegetale delle dolomiti con lo sfondo di panorami monumentali.

Partendo dal Rifugio Torre di Pisa, raggiungibile con gli impianti di risalita che partono poco dopo il paese di Predazzo, è possibile compiere una panoramica escursione, non troppo impegnativa, che attraversa il Latemar fino al Passo di Costalunga.

Vai alla Rete di Riserve Val di Fiemme destra Avisio