Alla scoperta del Müller Thurgau

Un pregiato vitigno che dà il meglio di sé nelle coltivazioni sui terrazzamenti soleggiati della Val di Cembra

La Valle di Cembra rappresenta la culla della viticoltura trentina, essendo coltivata a vite sin dall'età del ferro, come testimonia il ritrovamento della Situla di Cembra del IV sec. a.C. e un bicchiere in vetro di epoca romana con decori cobalto raffiguranti grappoli d'uva ritrovato a corredo di una tomba nei pressi del Lago di Lases.
La varietà principe del territorio è divenuta negli ultimi trent'anni il Müller Thurgau, un incrocio di varietà Riesling Renano e Madeleine Royale creato nel 1882 dal ricercatore svizzero Hermann Müller del Cantone di Thurgau, che ha trovato  il suo luogo di elezione sui gradoni terrazzati sostenuti da muretti a secco della Valle di Cembra.
È coltivato in vigneti posti sopra i 600 metri s.l.m., che riescono ad esaltare al massimo l'originale freschezza, il profumo floreale vegetale che lo contraddistingue e il sapore particolarmente aromatico e persistente.

#TOP EVENTO DA NON PERDERE - Rassegna Internazionale dei Müller Thurgau dell'Arco Alpino che è giunta nel 2016 alla XXIX edizione a Cembra.
 

Per informazione e dettagli visita la pagina della Rassegna cliccando qui 

Un momento di degustazioni, confronto, enogastronomia e intrattenimento assolutamente da non perdere. La storia, l'evoluzione, il percorso di nobilitazione di questo vino sono stati recentemente raccolti in una pubblicazione edita dal Comitato Mostra Valle di Cembra "Valle di Cembra: il territorio, la gente, il vino".

 

>SCOPRILO IN CANTINA