Sleddog: energia pura, in slitta con i cani

Una corsa nella neve attraverso i paesaggi innevati del Trentino

La slitta trainati dai cani è un’esperienza antica, un modo completamente diverso di vivere l’inverno. Significa correre nella neve, sentire l’aria fresca sul viso, mentre il bianco attorno a noi scivola veloce, per poi intrufolarsi in una pista solitaria nel bosco, riempiendoci in un attimo di energia e allenando la fiducia.

La slitta non è un comune mezzo di trasporto, è un viaggio in perfetta sintonia con i cani, animali resistenti e soprattutto fedeli: le slitte, silenziose e ultraleggere, ricordano quelle utilizzate dagli abitanti dell’estremo nord prima della diffusione delle motoslitte.

"Hike, gee, haw, whoa”! Sono quattro semplici comandi (avanti, destra, sinistra e stop) per viaggiare nelle distese bianche del Trentino, che di colpo si trasformano nelle steppe innevate dell’Alaska raccontata dai romanzi di Jack London.

Lo sleddog, la slitta trainata da una muta di cani, è un’esperienza reale di immersione nella natura, che permette di creare un rapporto speciale con i cani addestrati: Siberian Husky, Alaskan Malamute, Samoiedo, Groenlandesi o Alaskani. In Trentino alcune località possiedono un centro specializzato per lo sleddog: Madonna di Campiglio, Passo Tonale e infine l’Alpe Cimbra, a Passo Coe (Folgaria) e Millegrobbe (Lavarone).

Lo sleddog ha il vantaggio di poter essere imparato velocemente, grazie all’efficace addestramento dei cani ed è un’attività praticabile a tutte le età, un viaggio indimenticabile per i bambini e quegli adulti che non hanno dimenticato di esserlo.