Il rito del rientro dagli alpeggi

Allegre, rumorose e autentiche. Le desmontegade trentine sono una tradizione imperdibile

AUTUNNO 2019 - La prima cosa che senti è il batacchio dei campanacci che suona in lontananza. Poi arrivano le voci dei malgari, intenti a guidare le mandrie giù in paese. Qualche minuto di pazienza e riuscirai a vederle anche tu: tantissime mucche, vitelli e capre addobbati a festa con fiori e fiocchi colorati che con i loro campanacci annunciano il loro ritorno a valle, dopo aver trascorso l’estate sugli alpeggi di alta quota.

È una festa per tutti, anche per i malgari che indossano i loro abiti tradizionali e portano con sé forme di formaggio d’alpeggio, frutto del lavoro di una stagione. Il loro ritorno a valle crea un clima allegro e coinvolgente che saluta l’estate e accoglie l’arrivo dell’autunno.

Dopo aver assistito a questa divertente sfilata, non ti resta che assaporare le specialità gastronomiche contadine, protagoniste indiscusse della festa. Il modo migliore per gustarti quest’esperienza!

Pubblicato il 16/10/2019