Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Trento Film Festival e Premio ITAS del Libro di Montagna

La montagna e le sue culture in vetrina a Trento, nel cuore delle Dolomiti

La montagna è da sempre uno dei luoghi più fortemente simbolici per gli uomini e le donne in ogni angolo del mondo. Residenza degli dei o spazio di libertà, scala verso l’eternità o rifugio per sottrarsi al mondo... l’immaginario collettivo ha caricato le “terre alte” dei più diversi e profondi significati. Non è un caso quindi che ogni forma d’arte ne abbia fatto oggetto di attenzione: e non potevano sottrarsi il cinema e la letteratura, ovviamente, trovando nel Trentino un luogo ideale per esprimersi e dialogare con il pubblico.

Trento Film Festival e Premio Itas: due eventi culturali che rendono Trento la vera città della montagna

1952: il primo festival al mondo di cinema di montagna

Nel 1952 nasce a Trento il 1° Concorso Internazionale della Cinematografia Alpina: si tratta del primo festival internazionale di cinema di montagna, e non a caso si svolge a Trento, nel cuore delle Alpi e di quelle Dolomiti allora al centro della scena alpinistica mondiale. A quella prima pionieristica edizione parteciparono sette nazioni con 39 film e ad aggiudicarsi il primo premio fu il film francese Cimes et merveilles.

Nel 1955 il Concorso diventa ufficialmente Festival e alla montagna si aggiunge la categoria dell’esplorazione, per poi allargare nuovamente il raggio di azione nel 1989, una volta ribattezzato Filmfestival Internazionale Montagna Esplorazione Avventura. Dal 2005 quello che oramai è diventato un appuntamento imperdibile, viene ribattezzato Trento Film Festival, e nel 2018 si arricchisce di un payoff sintetico ma significativo, che fissa in due parole il “manifesto” del Trento Film Festival: Montagne e Culture.

Nei suoi quasi settantanni di storia al Festival sono passati tutti i più grandi protagonisti dell’alpinismo mondiale, da Tenzing Norgay e Sir Edmund Hillary a Simone Moro e Dennis Urubko, da Walter Bonatti e Cesare Maestri a Alex Honnold e Tommy Caldwell, fino ai grandi campioni dell’arrampicata Adam Ondra e Laura Rogora.

Trento Film Festival e Premio Itas: due eventi culturali che rendono Trento la vera città della montagna

Premio ITAS, dal 1971 montagne di parole

Sempre a Trento, nel 1971 nasce il Premio ITAS del Libro di Montagna, grazie all’intuizione della dirigenza della compagnia assicurativa trentina, per diffondere la cultura e la magia delle vette. Il Premio è dedicato alla letteratura alpina, ai suoi valori, all’ambiente e alle comunità nei territori montani.

Tra i suoi vincitori Reinhold Messner, Joseph Zoderer, Jon Krakauer, John Berger, Erri De Luca, Paolo Cognetti. Dal 1982 al 2008 è stato presieduto dal grande Mario Rigoni Stern: presidente della Giuria ora è lo scrittore Enrico Brizzi.

Nel corso degli anni sono state premiate opere che hanno fatto la storia del libro di montagna e che hanno anticipato direzioni di ricerca, e in questi cinquant’anni di storia oltre 3.000 volumi hanno partecipato alle selezioni.

Trento Film Festival e Premio Itas: due eventi culturali che rendono Trento la vera città della montagna

Una collaborazione solida come la roccia

Le due rassegne, diventate negli anni un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di cinema, letteratura e montagna, hanno collaborato per coinvolgere un pubblico sempre più numeroso e attento, facendo diventare Trento la vera capitale internazionale delle culture di montagna.

Ogni anno le premiazioni dei vincitori del Trento Film Festival e del Premio ITAS del Libro di Montagna avvengono sullo stesso palco, a testimonianza di un rapporto che continua da mezzo secolo e si rafforza nel tempo, come le amicizie più belle.

Pubblicato il 26/03/2021