Grotta di Patone - Bus del Diaol

Per visitare la grotta è necessaria l´attrezzatura da speleo e il tempo per visitarla è di circa 2 ore ed è comunque necessario essere accompagnati.

Grotta di Patone

Per visitare la grotta è necessaria l´attrezzatura da speleo e il tempo per visitarla è di circa 2 ore ( + 2 o 3 ore di lavoro per liberare il sifone se ostruito dalla sabbia ed entrare nel secondo troncone). Arrivati in località La Moletta, vicino a San Martino a Patone, nei pressi del maso delle Giare ad una altezza di 225 metri s.l.m., si arriva ad una cava di ghiaia, si segue la recinzione della cava e al termine della stessa, seguendo la segnaletica, si trova un canyon (torrente asciutto). Al termine del canyon inizia la grotta. Il primo troncone è profondo ca 750 metri poi c´è un sifone, che generalmente è ostruito da sabbia, a meno che non sia passato qualcuno precedentemente. E´ possibile, comunque, togliere la sabbia con l´apposita attrezzatura, lavorando per circa 2-3 ore, e poi entrare nel secondo troncone che è il più bello e consiste in 750-800 metri di sviluppo. Per visitare questa grotta è comunque necessario essere accompagnati. La grotta è il risultato dello scavo di un torrente, il fenomeno (ora scomparso) dell´acqua che fuoriusciva dall´antro suscitava molti spaventi ai valligiani, che lo ritenevano opera del demonio, come evidenzia il nome.