Musica nel segno delle contaminazioni

Oggi a Malga Canvere sull'Alpe Lusia, nel primo dei tre concerti che questa settimana concludono l’edizione 2016 del festival, il maliano Ballaké Sissoko alla kora e Vincent Ségal al violoncello hanno proposto davanti al numeroso pubblico un inedito dialogo tra strumenti e originali modi di interpretare suoni e note

È stato un incontro pieno di sorprese quello tra due strumenti come la kora e il violoncello e soprattutto quello tra Ballaké Sissoko da un lato e Vincent Ségal dall'altro. Il tutto ospitato oggi 22 agosto, all'interno dei Suoni delle Dolomiti in un appuntamento che ha visto la presenza di un pubblico molto numeroso sulle dolci pendenze di Malga Canvere, sull'Alpe Lusia in Val di Fassa. A rendere il tutto indimenticabile anche il magnifico panorama delle Pale di San Martino e una luce rara.

Dunque un concerto all'insegna del meticciato, delle contaminazioni tra Africa subsahariana, sahariana e mondo mediterraneo, e dell'incontro tra strumenti provenienti da tradizioni lontane come quella occidentale e quella africana, nello specifico del Mali, ma anche il dialogo tra due modi di interpretare suoni e note. Quel che ne è scaturito è stato un evento che ha esaltato la tradizione dell'Africa occidentale, con la sua musica colta e sofisticata, resa con alte capacità tecnico-interpretative, e ha pure dimostrato come anche strumenti che ormai da secoli sono suonati dai grandi strumentisti, possono ancora essere ponti per regalarci suoni e atmosfere nuove.

Sin dall'iniziale "Chamber music" è stato chiaro che l'orizzonte definito da Sissoko e Segal, si componeva di atmosfere delicate, suoni circolari ripetuti quasi all'infinito con variazioni in grado però di imprimere decisi cambi di rotta alla melodia. Arpeggi, sia di kora sia di violoncello, in un dialogo scaturito da accenni quasi blues per diventare successivamente suoni accennati e dissonanti hanno caratterizzato "Balazando", mentre decisamente più solare e a tratti quasi danzante sono arrivate "Niandou" e "Asa Branca" che ha visto Vincent Segal aggirarsi per il prato suonando, percuotendo e agitando piccoli contenitori pieni di sabbia.

L'elemento del cambio di atmosfere, il passaggio tra coloriture diverse, le ombre lasciate per nenie luminose. Queste le tracce lasciate nella memoria da "Passa Quatro", "Nkapalena" e "Halin Kata Djoube".

Non è mancata nemmeno la voglia di sperimentare con pizzicati e archetto per violoncello lasciati da parte e sostituiti con una corda fatta scorrere tra le dita e fatta vibrare sulla cassa armonica in "Oscaurine" e nel bis, richiesto a gran voce, di "Mama FC" che assieme a "Histoire de Molly" ha salutato tutti i presenti.

Le immagini del concerto saranno disponibili in serata su www.broadcaster.it



Vedi anche ...

146 risultati

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

ven, 21.09.2018

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante complesso al mondo dedicato alla figura e all’opera di San Giovanni Paolo II....

Leggi tutto ...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

mer, 12.09.2018

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma dall'11 al 14  ottobre a Trento. Tema della prima edizione: Il Record. Più di...

Leggi tutto ...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

gio, 06.09.2018

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da tutto il mondo si riuniranno per parlare di Geoparchi, ambiente e sviluppo...

Leggi tutto ...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

sab, 01.09.2018

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro Baricco, ha chiuso l'edizione 2018 del festival e insieme un percorso di quattro...

Leggi tutto ...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

mar, 28.08.2018

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in Valsugana ad Arte Sella con il progetto speciale “E intanto si suona”,...

Leggi tutto ...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

sab, 25.08.2018

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo quartetto ucraino che ama definire quanto crea un ethno-chaos. In realtà si...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

ven, 24.08.2018

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista si è esibita per I Suoni delle Dolomiti in un intenso concerto nel quale ha...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

mar, 21.08.2018

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato impronte indelebili con la sua voce unica, sensibile e tessitrice di ambientazioni...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

mer, 01.08.2018

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del progetto che viene proposto al festival I Suoni delle Dolomiti da Peppe Servillo...

Leggi tutto ...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

lun, 30.07.2018

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad uno dei più raffinati ensemble emergenti. Muovendosi tra composizioni...

Leggi tutto ...

Cultura