Mari Boine, dal sole di mezzanotte all'alba dolomitica

L’artista norvegese, portavoce delle tradizioni del popolo Sami, saluterà il sorgere di un nuovo giorno accompagnata da una big band che comprende, Snorre Bjerck, Corrado Bungaro, Carlo La Manna, Roger Ludvigsen, Giordano Angeli

L'alba delle Dolomiti è un appuntamento immancabile nel programma de I Suoni delle Dolomiti e torna, anno dopo anno, a fare incontrare musica e natura in un contesto irripetibile. Non ci si stupisce che siano sempre moltissimi gli appassionati che scelgono di attendere il sorgere del sole sul Col Margherita in Val di Fassa, e anche questa volta, ci si può scommettere, sarà così quando sabato 16 luglio alle ore 6 del mattino i primi raggi incontreranno la musica proposta da una big band che comprende Mari Boine, Snorre Bjerck, Corrado Bungaro, Carlo La Manna, Roger Ludvigsen, Giordano Angeli.
A fare da fondale all'esibizione alcune tra le più belle cime e gruppi delle Dolomiti – patrimonio UNESCO – come le Pale di San Martino, il Civetta e il Monte Pelmo, la catena di Costabella e più lontano la Marmolada, il Latemar e il Catinaccio.
La nota artista Mari Boine avrà al suo fianco cinque musicisti il cui background spazia dal folk alla musica classica e al jazz: il batterista Snorre Bjerck, il chitarrista Roger Ludvigsen, il violinista e specialista della nyckelharpa Corrado Bungaro, il sassofonista Giordano Angelo e il bassista Carlo La Manna.
Assurta a notorietà internazionale nel 1990 grazie alla pubblicazione dell’album Gula Gula da parte della Real World di Peter Gabriel, Mari Boine è portavoce delle tradizioni di un popolo che abita in uno dei territori più estremi del Nord Europa – la Norvegia - e il cui legame con la natura è inevitabilmente profondo.
“Sin da piccola ho imparato che la natura è bella e dona serenità ma che può anche essere spietata e brutale con gli uomini e con gli animali”, osserva la stessa cantante, “Ma quando ho poi vissuto in grandi città, ho percepito il bisogno di tornare alla natura per ricaricare le batterie, di farmi avvolgere dal silenzio. Non devo obbligatoriamente fare un lungo viaggio, mi basta poter scrutare l’orizzonte, vedere le montagne e i fiumi, sentire l’aria fresca. Lascio che il vento attraversi i miei pensieri e ciò mi permette di vedere poi le cose in modo più chiaro”. “Diverse delle mie canzoni nascono quando sono a contatto con la natura: a volte è come se le melodie fuoriuscissero dagli alberi trovando casa dentro di me. Nel corso del mio viaggio musicale ho anche imparato che la natura è il riflesso dell’umanità nelle sue molteplici sfaccettature: vallate deserte, cascate ghiacciate, tempeste, valanghe, bellissime giornate di sole, fiori meravigliosi, uccelli che cantano allegramente, predatori selvaggi. Nei secoli, il popolo Sami ha imparato a relazionarsi alla ricchezza e anche alla durezza della natura. A come difendersi da essa. A entrare in contatto con la natura ma non necessariamente a piegarla ai propri bisogni”, continua Mari Boine.
Esibirsi all’alba per Mari Boine è un’esperienza nuova: “Non l’ho mai fatto prima. Per me, che vengo dalla terra del “sole di mezzanotte”, è qualcosa di davvero speciale assistere al sorgere del sole in montagna. Non so bene cosa aspettarmi. Guarderò la natura e vedrò cosa accade: può darsi che lassù nasca una nuova melodia ispirata dal paesaggio e dalla gente che con me vivrà la medesima esperienza”.

Come raggiungere il luogo del concerto
Col Margherita è raggiungibile da Passo San Pellegrino con la funivia Col Margherita (aperta per l’occasione dalle ore 3.30 alle 6 - A/R Euro 9; portata oraria 1.300 persone) e poi a piedi minuti 20 di cammino, dislivello 100 metri in discesa, difficoltà E.

L’escursione
In occasione dell'evento è possibile partecipare a una escursione con le Guide Alpine, al termine dell’evento attraverso la Forcella della Vallazza (ore 2.30 di cammino, dislivello 650 metri in discesa, difficoltà E). L'escursione è gratuita e su prenotazione chiamando entro le 12 del 15 luglio il numero 0462 609770 (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19).

In caso di maltempo si recupera alle ore 11 al Teatro Navalge di Moena

Info 0462 609770 - www.fassa.com

 



Vedi anche ...

148 risultati

Dal 2019 una nuova avventura targata Team Trentino Gresini MotoE

Oggi a Trento, nella spettacolare location di Palazzo delle Albere,...

LE BELLEZZE DEL TRENTINO SVELATE DA “NIAGARA”

Nel nuovo programma di Licia Colò una serie di inserti e servizi...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

Dal 2019 una nuova avventura targata Team Trentino Gresini MotoE

mer, 10.10.2018

Oggi a Trento, nella spettacolare location di Palazzo delle Albere, è stato presentato il nuovo progetto MotoE che conterà anche di una partnership...

Leggi tutto ...

LE BELLEZZE DEL TRENTINO SVELATE DA “NIAGARA”

gio, 27.09.2018

Nel nuovo programma di Licia Colò una serie di inserti e servizi dalle valli trentine e dal Muse

Leggi tutto ...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

ven, 21.09.2018

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante complesso al mondo dedicato alla figura e all’opera di San Giovanni Paolo II....

Leggi tutto ...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

mer, 12.09.2018

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma dall'11 al 14  ottobre a Trento. Tema della prima edizione: Il Record. Più di...

Leggi tutto ...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

gio, 06.09.2018

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da tutto il mondo si riuniranno per parlare di Geoparchi, ambiente e sviluppo...

Leggi tutto ...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

sab, 01.09.2018

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro Baricco, ha chiuso l'edizione 2018 del festival e insieme un percorso di quattro...

Leggi tutto ...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

mar, 28.08.2018

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in Valsugana ad Arte Sella con il progetto speciale “E intanto si suona”,...

Leggi tutto ...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

sab, 25.08.2018

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo quartetto ucraino che ama definire quanto crea un ethno-chaos. In realtà si...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

ven, 24.08.2018

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista si è esibita per I Suoni delle Dolomiti in un intenso concerto nel quale ha...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

mar, 21.08.2018

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato impronte indelebili con la sua voce unica, sensibile e tessitrice di ambientazioni...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Cultura