Maisky incanta il pubblico con le Suites di Bach

Oggi al rifugio Rosetta “G. Pedrotti” sull’Altopiano delle Pale. Il maestro lettone, uno dei massimi interpreti del grande compositore tedesco, si è esibito davanti a centinaia di appassionati di ogni età che hanno seguito in silenzio i sette movimenti della Terza e della Quinta Suite per violoncello

L'evento proposto quest'oggi sulle Pale di San Martino per il festival I Suoni delle Dolomiti è stato un grande concerto di musica classica, con un interprete di caratura mondiale come Mischa Maisky. Eppure per dare conto di quello che è accaduto si deve parlare anche di altro. Anzitutto delle rocce delle Pale di San Martino che, pensando a Buzzati, passavano da una presenza reale e materica ad una sfuggente e fatta della stessa materia dei sogni e delle nubi. Impressionante l'onda pietrificata alla spalle della location scelta per l'esibizione che ha richiamato alla memoria l'immagine di un oceano primordiale fermato come in un fotogramma scattato milioni di anni fa.

Bisogna parlare anche delle centinaia di appassionati di ogni età saliti ai duemila e cinquecento metri del rifugio Rosetta "G. Pedrotti" e anche dei giovani e giovanissimi che prima e dopo il concerto si sono avvicinati al maestro lettone con il proprio spartito di Bach da farsi autografare.

Una ghiotta occasione per tutti, perché Maisky è, assieme a Mario Brunello, uno dei massimi esperti sul grande compositore tedesco. E le attese non sono state certo deluse con il violoncellista che si è cimentato con due delle Suite di Johann Sebastian Bach: la terza e la quinta.
Maisky l'aveva già dichiarato "Bach è perfetto per un evento del genere. La sua musica si adatta ad ogni contesto ambientale", ma probabilmente non si aspettava di ritrovarsi tra immense architetture di pietra e la sua espressione stupita e ammirata è stata più loquace di un intero discorso. Poi è arrivato il tempo della musica con i sette movimenti delle due Suite, seguite in grande silenzio e attentamente da tutti i presenti. E se c'è una cosa che la musica di Bach riesce a trasmettere a chiunque si trovi ad ascoltarla nei pressi delle vette è la sua capacità di farsi tutt'una con le mille altezze e profondità, le conche, le vallette e le pareti verticali. Probabilmente molti dei presenti porteranno con sé oltre al ricordo della musica anche quello della chioma bianca e fluente del maestro, la sua aria concentrata, l'immagine dell'archetto che si muove veloce.

Ma forse, tornati a valle, penseranno anche alle nubi basse e leggere che volavano velocemente tra le cime e l'altopiano petroso seguendone la morfologia. Proprio loro così sfuggenti eppure capaci di percorrere ogni cosa sono l'immagine delle tante variazioni della musica eseguita da Maisky con i passaggi pensosi e i ritmi che poi irrompevano sulle corde, i tratti più ardui che poi si facevano leggeri, la danza che si contrapponeva alla pace e una tensione continua che parla dell'uomo, del suo cercare e del suo sentirsi uno col mondo.
Gli applausi sono stati davvero molti tanto che il maestro ha voluto regalare un altro preludio - sempre di Bach - a tutto il pubblico.

Le immagini video del concerto saranno disponibili in serata sulla piattaforma www.broadcaster.it



Vedi anche ...

146 risultati

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

ven, 21.09.2018

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante complesso al mondo dedicato alla figura e all’opera di San Giovanni Paolo II....

Leggi tutto ...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

mer, 12.09.2018

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma dall'11 al 14  ottobre a Trento. Tema della prima edizione: Il Record. Più di...

Leggi tutto ...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

gio, 06.09.2018

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da tutto il mondo si riuniranno per parlare di Geoparchi, ambiente e sviluppo...

Leggi tutto ...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

sab, 01.09.2018

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro Baricco, ha chiuso l'edizione 2018 del festival e insieme un percorso di quattro...

Leggi tutto ...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

mar, 28.08.2018

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in Valsugana ad Arte Sella con il progetto speciale “E intanto si suona”,...

Leggi tutto ...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

sab, 25.08.2018

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo quartetto ucraino che ama definire quanto crea un ethno-chaos. In realtà si...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

ven, 24.08.2018

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista si è esibita per I Suoni delle Dolomiti in un intenso concerto nel quale ha...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

mar, 21.08.2018

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato impronte indelebili con la sua voce unica, sensibile e tessitrice di ambientazioni...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Omaggio ad una leggenda della canzone d'autore

mer, 01.08.2018

“Pensieri e Parole. Omaggio a Lucio Battisti” è il titolo del progetto che viene proposto al festival I Suoni delle Dolomiti da Peppe Servillo...

Leggi tutto ...

Vision String Quartet, sperimentazioni in quota

lun, 30.07.2018

I quattro giovani musicisti tedeschi hanno dato vita in pochi anni ad uno dei più raffinati ensemble emergenti. Muovendosi tra composizioni...

Leggi tutto ...

Cultura