«Il Giro d'Italia una grande vetrina per il territorio»

Martedì 24 maggio la corsa rosa torna dopo 43 anni ad Andalo. L’assessore provinciale al turismo Michele Dallapiccola ribadisce la validità della strategia di legare il brand Trentino ai principali eventi sportivi nazionali. La sedicesima frazione terminerà nel cuore di Andalo dopo tre gran premi della montagna, il giorno successivo si ripartirà da Molveno. Numerosi gli eventi collaterali

Dall’Olanda, sede della partenza del 99° Giro d’Italia, alle Dolomiti. Come da tradizione, quando la corsa a tappe più amata dagli italiani entra nella sua fase più attesa, sono le montagne ad ergersi a protagoniste. Montagne che fanno rima con Trentino, teatro martedì 24 e mercoledì 25 maggio dell’arrivo della sedicesima tappa e della partenza della frazione successiva.

Martedì 24 maggio, a 43 anni di distanza dal successo di Eddy Merckx sul traguardo di Andalo, sarà nuovamente l’Altopiano della Paganella, all’ombra delle Dolomiti di Brenta, il teatro dei chilometri conclusivi della tappa. Una frazione breve, di appena 132 km, ma caratterizzata da lunghe salite e insidiose discese, con partenza fissata a Bressanone. Momento clou sarà l’ascesa che porterà i corridori al gran premio della montagna di Fai della Paganella, con un tratto particolarmente impegnativo che sfiorerà il 15% di pendenza.

Il giorno successivo, mercoledì 25 maggio, la gara ripartirà da Molveno per giungere, dopo 196 km, a Cassano d’Adda, nell’hinterland milanese. I corridori, nella primissima parte della frazione, attraverseranno il caratteristico borgo di San Lorenzo in Banale e, percorrendo le Giudicarie, abbandoneranno il Trentino ed entreranno nella provincia di Brescia per affrontare una seconda parte di tappa completamente piatta e priva di difficoltà fino all’arrivo.

«È ormai una tradizione che il Giro d’Italia viva in Trentino uno dei suoi momenti più emozionanti - spiega Maurizio Rossini, ceo di Trentino Marketing - grazie allo stretto rapporto instaurato negli anni con Rcs e con il direttore della corsa Mauro Vegni. Quella che tornerà dopo 43 anni sull’Altopiano della Paganella sarà una corsa dai grandi numeri, come confermano i 171 paesi che trasmetteranno l’evento, i 1000 giornalisti e i 500 fotoreporter accreditati, dati che regaleranno al nostro territorio una grande visibilità mediatica. Il Trentino investe molte risorse nelle proposte legate alle due ruote, grazie ai 400 km di piste ciclabili, ai 500 km di sentieri dedicati alle mtb e alla novità delle 23 Grandi Salite, confermandosi una meta molto interessante per i turisti italiani ma non solo».

«Tutte le località dell’Altopiano della Paganella si sono attrezzate per poter proporre un ricco programma di eventi collaterali - spiega Luca D’Angelo, direttore dell’Apt Dolomiti Paganella - con l’obiettivo di trasformare il Giro d’Italia in una grande festa, con musica, spettacoli, le premiazioni del progetto BiciScuola 2016 ed appuntamenti enogastronomici, senza scordare la possibilità di salire in quota grazie all’apposita apertura degli impianti di risalita». D’Angelo, dopo aver presentato nel dettaglio le caratteristiche delle due frazioni ed aver assicurato che l’impatto sulla viabilità sarà minimo, ha annunciato la presenza sull’Altopiano, in occasione del passaggio del Giro, di Aksel Lund Svindal, il campione norvegese di sci alpino, da anni testimonial e amico della Paganella.

«Gli operatori e i residenti attendono con trepidazione l’arrivo della carovana rosa - aggiunge Fabrizio Tonidandel, presidente dell’Apt Dolomiti Paganella - Offriremo ai presenti e alle telecamere lo splendido spettacolo naturale delle Dolomiti di Brenta e ci tengo a ringraziare Trentino Marketing per aver portato nel nostro territorio un altro grande evento sportivo e tutte le persone che si stanno adoperando dietro le quinte per rendere impeccabile l’organizzazione logistica».

«Quella di associare il Trentino allo sport e alla vacanza attiva si è rivelata in passato una scelta vincente ed è una tradizione che proseguirà anche in futuro - conclude Michele Dallapiccola, assessore provinciale al turismo - I grandi eventi sportivi rappresentano una vetrina prestigiosa per il nostro territorio e ne esaltano le sue eccellenze, da quelle ambientali e naturalistiche a quelle legate all’enogastronomia, ovvero il fulcro dell’offerta turistica del Trentino».

Nel corso della conferenza stampa tenutasi oggi nella Sala Rombo di Trentino Marketing, sono intervenuti anche il sindaco di Andalo, Alberto Perli, e il primo cittadino di Molveno, Luigi Nicolussi, i quali hanno sottolineato il lavoro di squadra e la forza del volontariato, fattori determinanti per l’organizzazione dell’evento.

Presenti in sala anche Gianmaria Toscana, presidente del Consorzio Skipass Paganella Dolomiti e Ruggero Ghezzi, vice sindaco di Andalo e direttore del Consorzio Skipass Paganella Dolomiti. Nelle due giornate interessate dal passaggio del Giro d’Italia saranno aperti gli impianti di risalita Paganella 2001 e Pradel (nel file allegato, dedicato agli eventi collaterali, sono indicati anche gli orari di apertura degli impianti).                                                                                                    

Per informazioni: giro.visitdolomitipaganella.it



Vedi anche ...

268 risultati

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista...

Gli azzurri del basket da sabato in ritiro a Pinzolo

Sono 15 gli atleti convocati nell’ambito turistico Madonna di...

Promozione dell'autunno al via

Natura, cultura ed enogastronomia al centro delle molte proposte,...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato...

Un quartetto d'archi a duemila metri

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra...

UNO SPAZIO TRENTINO NEL MUSEO DEL PAPA MONTANARO

ven, 21.09.2018

Il santuario-museo Jana Pawla II di Cracovia è il più importante complesso al mondo dedicato alla figura e all’opera di San Giovanni Paolo II....

Leggi tutto ...

Presentato il palinsesto del primo Festival dello Sport

mer, 12.09.2018

Organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino è in programma dall'11 al 14  ottobre a Trento. Tema della prima edizione: Il Record. Più di...

Leggi tutto ...

A Madonna di Campiglio l’8a Conferenza Internazionale dei Geoparchi...

gio, 06.09.2018

Dall’11 al 14 settembre, migliaia di delegati UNESCO provenienti da tutto il mondo si riuniranno per parlare di Geoparchi, ambiente e sviluppo...

Leggi tutto ...

I Suoni si concludono con un messaggio di pace

sab, 01.09.2018

L'evento E intanto si suona, ideato da Mario Brunello e Alessandro Baricco, ha chiuso l'edizione 2018 del festival e insieme un percorso di quattro...

Leggi tutto ...

La musica, la guerra, la pace, un unico racconto corale e orchestrale

mar, 28.08.2018

L’edizione 2018 del festival I Suoni delle Dolomiti si conclude in Valsugana ad Arte Sella con il progetto speciale “E intanto si suona”,...

Leggi tutto ...

Dakhabrakha e le frontiere musicali d'Europa

sab, 25.08.2018

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti propone questo quartetto ucraino che ama definire quanto crea un ethno-chaos. In realtà si...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, quando i sogni diventano musica

ven, 24.08.2018

Nella cornice di Camp Centener sopra Madonna di Campiglio l’artista si è esibita per I Suoni delle Dolomiti in un intenso concerto nel quale ha...

Leggi tutto ...

Gli azzurri del basket da sabato in ritiro a Pinzolo

ven, 24.08.2018

Sono 15 gli atleti convocati nell’ambito turistico Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, nuova sede ufficiale del raduno estivo degli azzurri,...

Leggi tutto ...

Promozione dell'autunno al via

ven, 24.08.2018

Natura, cultura ed enogastronomia al centro delle molte proposte, costruite con le Apt di ambito e i Consorzi turistici, e volte a riconfermare un...

Leggi tutto ...

Teresa Salgueiro, sogno e poesia tra le vette

mar, 21.08.2018

A I Suoni delle Dolomiti ritorna un’artista che ha lasciato impronte indelebili con la sua voce unica, sensibile e tessitrice di ambientazioni...

Leggi tutto ...

Un quartetto d'archi a duemila metri

lun, 20.08.2018

In dieci giorni quattro grandi appuntamenti dedicati a generi tra loro diversi per concludere il festival I Suoni delle Dolomiti. Mercoledì 22...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, nuova stella nel firmamento jazz

lun, 20.08.2018

Oggi a Malga Tassulla la ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana ha proposto ad un pubblico di oltre 1000 spettatori il proprio mondo...

Leggi tutto ...

Andrea Motis, tutto il talento di una nuova stella

mar, 14.08.2018

Torna il grande jazz internazionale al festival I Suoni delle Dolomiti grazie a questa ventenne cantante, trombettista e compositrice catalana che ha...

Leggi tutto ...

Chitarra e sassofono per una musica senza confini

mar, 07.08.2018

Sopra Passo San Pellegrino per I Suoni delle Dolomiti si esibiscono due artisti ungheresi che attingono al vasto patrimonio di tradizioni e storie...

Leggi tutto ...

Grant Lee Phillips ispirato dalla natura trentina

mar, 07.08.2018

Nel concerto per I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme il cantautore americano ha proposto al numeroso pubblico diversi brani del...

Leggi tutto ...

Grant - Lee Phillips musica tra sogno e poesia

ven, 03.08.2018

Dopo il mito Graham Nash, I Suoni delle Dolomiti propongono un'altra stella della scena sonora americana e internazionale. Martedì 7 agosto a Malga...

Leggi tutto ...

Turismo