Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

UN’ESTATE PER RESPIRARE NEI TRE PARCHI NATURALI

Le aree protette del Trentino coprono il 30% dell’intero territorio e nel corso dei mesi estivi propongono un ricco calendario di attività per esperienze a contatto con la natura e per conoscere gli ambienti più suggestivi

I Parchi del Trentino sono aree protette di grandi dimensioni: ettari ed ettari di boschi, prati, pascoli, laghi, altopiani rocciosi, ghiacciai, cime dolomitiche dove camminare intere giornate, respirare l’aria fresca che profuma di muschi e cortecce, abbandonandosi all’abbraccio rigenerante della natura e osservando la ricchezza di biodiversità che contraddistingue questi ambienti.

La porzione di territorio in grado di dispensare questi benefici è ampia, circa il 30% del totale, e include i due Parchi naturali provinciali, il Parco Naturale Adamello-Brenta e il Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino, i primi Parchi regionali/provinciali creati in Italia più di cinquant’anni fa, il settore trentino del Parco nazionale dello Stelvio e la Rete delle Riserve.

Nel corso dell’estate in tutte le aree protette del Trentino sono in programma attività e iniziative speciali, che renderanno l’esperienza di scoprire questi spazi ancora più appagante.

PARCO NATURALE ADAMELLO BRENTA

Nel settore occidentale della Provincia, il Parco Naturale Adamello Brenta è la più ampia area protetta del Trentino e una più delle più vaste delle Alpi. È l’habitat di specie come il capriolo, il camoscio, lo stambecco, il cervo e l’orso bruno delle Alpi, reintrodotto grazie ad un progetto unico in Europa. Nel parco spiccano due entità distinte geologicamente e morfologicamente: l’Adamello – Presanella con uno dei più vasti ghiacciai delle Alpi, e le Dolomiti di Brenta, inserite nel Patrimonio naturale dell’umanità UNESCO. Questa varietà geologica è valsa il riconoscimento come UNESCO Geopark, ma è soprattutto alla base della elevata biodiversità che si può cogliere anche nel corso di una semplice escursione alla scoperta di eccellenze ambientali e paesaggi naturali davvero unici.

Le proposte

Come nell’estate 2020, la parola da tenere a mente è: SuperPark. Dopo il successo della prima edizione, le iniziative che si collocano all’interno di questo contenitore tornano infatti anche nell’estate 2021, all’insegna del divertimento coniugato con l’educazione ambientale e la sostenibilità.

Due le proposte principali del progetto che nascono con lo scopo di sperimentare nuove modalità per relazionarsi con l’ambiente naturale e con gli altri, in modo sicuro, rispettoso ed equilibrato, ma anche divertente e imprevedibile. Una serie di 7 passeggiate nei sabati di luglio e agosto, dal 10 luglio al 28 agosto, con accompagnatori straordinari - chef, illustratrici, scrittrici, sportivi, registi e registe, alpinisti e musicisti - che attraverseranno i sentieri del Parco alla scoperta dei suoi angoli nascosti. 14 appuntamenti con il cinema solare ad impatto zero, grazie all’energia solare e all’utilizzo delle cuffie; ai margini del bosco o nel cuore di alcuni dei borghi più tipici, questa la cornice di una rassegna di film all’aperto itinerante ed ecosostenibile, in programma dal 26 luglio all’8 agosto. A queste iniziative si aggiunge un calendario settimanale di escursioni alla scoperta degli ambienti più affascinanti del Parco, in Val Genova, Val’Algone, Val d’Ambièz, Val Meledrio e alcune esperienze all’alba con gli esperti faunistici per osservare gli animali.

Informazioni: www.pnab.it

PARCO DELLO STELVIO SETTORE TRENTINO

Tra i più antichi parchi italiani, il Parco Nazionale dello Stelvio è una vasta area montana nel cuore delle Alpi, fra Trentino, Alto Adige e Lombardia. Un territorio particolarmente ricco di ghiacciai e dove si concentrano più di 30 vette superiori ai 3000 m. del gruppo dell’Ortles-Cevedale. Istituito nel 1935, è il regno del cervo e della marmotta e della maestosa aquila reale. Il settore trentino, ora gestito direttamente dalla Provincia autonoma di Trento, include la Val di Sole con le valli di Pejo e Rabbi.

Le proposte

È un calendario di attività molto ricco e diversificato quello che il Parco propone ogni settimana da giugno a settembre.

Dall'8 giugno al 26 settembre le guide alpine propongono un calendario di escursioni di una intera giornata con meta gli ambienti più in quota del Parco e passando dai rifugi. Tra le mete i laghi del Gruppo del Cevedale, nelle cui acque si specchiano i ghiacciai in Val Venezia, ai piedi del Cevedale, Vioz, Palon de la Mare e Rosole; in Valle di Saènt, famosa per le affascinanti cascate, si percorre il "Sentiero degli alpinisti" fino al Rifugio Dorigoni, ai piedi di Cima Sternai. Di maggiore impegno la salita al monte Vioz, 3645 m, con lo spettacolare panorama sui ghiacciai del Gruppo del Cevedale, mentre la Scalinata dei larici monumentali in val Saènt rimane uno dei luoghi più affascinanti: 23 giganteschi larici vecchi fino a 500 anni, ognuno con un nome ispirato dalle loro forme particolari.

I Sentieri narranti sono facili escursioni a tema da percorrere in autonomia. Ogni martedì l’itinerario Fra uomo e natura si sviluppa tra le località di Plan, Somrabbi e Chiampin, per un viaggio nella memoria storica della Val di Rabbi. Sui passi della storia, ogni mercoledì si sviluppa invece nella zona di Fratasecca, per un viaggio nella memoria storica della Val di Peio. Su questi percorsi, dalle ore 9.30 alle 16.30, si incontrano gli esperti del Parco, per consigli e rispondere a curiosità.

Alcune esperienze in compagnia di esperti come A passo di formica, ogni martedì pomeriggio, sono indicate per famiglie con bambini, come pure i laboratori creativi pomeridiani per costruire oggetti con pigne, rametti e materiali naturali in Val di Peio ogni mercoledì e in Val di Rabbi ogni giovedì. Altre escursioni pomeridiane in Val di Peio sono dedicate alla geologia ogni giovedì e alle piante officinali ogni venerdì.

E non mancano le esperienze notturne: Nel Parco sotto le stelle, passeggiate serali in Val di Peio ogni martedì e in Val di Rabbi ogni venerdì, con le guide alpine, per osservare stelle e pianeti e scoprire gli animali che popolano il bosco di notte. Gli animali della notte, per osservare, insieme ad esperti naturalisti muniti di bat detector e visori notturni, gli animali che si muovono al buio, ogni mercoledì in Val di Rabbi e al sabato in Val di Peio.

PARCO NATURALE PANEVEGGIO

Nel Trentino orientale, a cavallo delle valli di Fiemme e del Primiero e “cuore” del Parco Naturale Paneveggio - Pale di San Martino, si trova la grande foresta di abeti rossi “di risonanza” di Paneveggio. Le praterie alpine della vicina Val Venegia sono l’habitat preferito dalle colonie di marmotte, mentre la Val Canali è al centro di un progetto per la conservazione della biodiversità e lo sviluppo di attività, dal turismo all’agricoltura di montagna, pienamente ecosostenibili.

Le proposte

"Suoni e colori della natura che si sveglia". Di buon mattino (si parte alle 5.30) ogni mercoledì si sale ai Laghi di Colbricon attraverso la pecceta ed i pascoli di Malga Ces, avvolti dall'atmosfera unica delle prime luci dell'alba. Dopo aver goduto dello splendido panorama dei laghi nel silenzio del mattino si rientra a Malga Ces per una gustosa colazione. 14 e 28 luglio e 11 e 25 agosto. Su prenotazione. Quota di partecipazione € 5 (bambini 6-14 € 2,50).

Il giorno della marmotta. Questa attività, proposta ogni giovedì, è particolarmente adatta a famiglie con bambini. Dopo l’incontro al Centro visitatori del Parco a Paneveggio (ritrovo alle ore 9) si prosegue in Val Venegia, dove, con uno zoologo, si effettueranno alcuni interessanti rilevamenti sulle colonie di marmotte. Pranzo al sacco. In programma dall’8 luglio al 26 agosto. Su prenotazione. Quota di partecipazione € 8 (bambini 6-14 € 4).

Nella foresta degli abeti che suonano. La rinascita dopo la Tempesta… Una visita guidata sui luoghi dove la Tempesta Vaia ha modificato e cambiato radicalmente il paesaggio, ma grazie ad un’attenta pianificazione forestale la rinascita è già iniziata. 15 e 22 luglio e 12 e 19 agosto dalle ore 9 alle ore 12. Su prenotazione. Quota di partecipazione € 5 (bambini 8-14 € 2,50).

Sono due novità le attività proposte ogni venerdì dal Parco.

Yoga: energia per il corpo, rilassamento per la mente, una coccola per l'anima. A metà mattina nella quiete del giardino di Villa Welsperg per sentirsi anime che vivono e vibrano nell'essenza degli elementi naturali. In programma dal 9 luglio al 27 agosto. Attività a pagamento su prenotazione.

10.000 passi tra gusto, natura e storia. Da Tonadico alla Val Canali. Tutti i venerdì, dal 9 luglio al 3 settembre dalle 9.30 alle 16.00. Una passeggiata narrata nella natura del Parco di Paneveggio - Pale di San Martino lungo un tratto del Sentiero Tonadico - Cimerlo, con pranzo in modalità Cheesenic a km0 e visita guidata al paese di Tonadico, con una gustosa merenda finale a Palazzo Scopoli. Attività a pagamento.

Nei parchi naturali la mobilità è più sostenibile

Si arriva all’ingresso dell’area protetta, si parcheggia e si sale sui bus navetta, o si prosegue a piedi. Durante l’estate nei tre Parchi naturali del Trentino saranno attivati servizi giornalieri di bus navetta, con relativa gestione dei parcheggi anche attraverso app dedicate da scaricare, oltre ad una serie di linee istituite per collegare zone di particolare interesse o località del fondovalle con le valli più piccole dei Parchi. Incluse alcune nuove tratte come per la navetta da Primiero - Paneveggio - Passo Valles nel Parco di Paneveggio-Pale di San Martino.



Vedi anche ...

82 risultati

ESPERIENZE INDIMENTICABILI PER BAMBINI E FAMIGLIE

Vacanze da vivere tra escursioni a tema, emozioni nei parchi...

IN TRENTINO, PER RISVEGLIARE CORPO E MENTE

Passeggiate nelle foreste, percorsi sensoriali e nell’acqua,...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

Dal 23 agosto al 24 settembre la ventiseiesima edizione del Festival

I SUONI CELEBRANO “UNA NUOVA STAGIONE”

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival...

GRANDE MUSICA ITALIANA IN QUOTA

Al festival I Suoni delle Dolomiti concerti e progetti che ruotano...

MUSICA CLASSICA IN VIAGGIO

Da sempre luogo di incontro, il Festival I Suoni delle Dolomiti...

MAGIE IN QUOTA PER CUORI SENSIBILI E MENTI CURIOSE

Due omaggi speciali segnano il programma della ventiseiesima edizione...

CENT'ANNI IN UN TANGO

Il festival I Suoni delle Dolomiti omaggia il genere musicale...

ESPERIENZE INDIMENTICABILI PER BAMBINI E FAMIGLIE

lun, 14.06.2021

Vacanze da vivere tra escursioni a tema, emozioni nei parchi avventura, scoperte e svaghi a contatto con la natura. Una ricca proposta per rendere...

Leggi tutto ...

IN TRENTINO, PER RISVEGLIARE CORPO E MENTE

gio, 10.06.2021

Passeggiate nelle foreste, percorsi sensoriali e nell’acqua, camminate a piedi nudi, forest bathing e tree hugging: così la natura diventa il...

Leggi tutto ...

I SUONI DELLE DOLOMITI, LA MUSICA A CONTATTO CON LA MONTAGNA

gio, 20.05.2021

Dal 23 agosto al 24 settembre la ventiseiesima edizione del Festival

Leggi tutto ...

I SUONI CELEBRANO “UNA NUOVA STAGIONE”

gio, 20.05.2021

I Solisti Aquilani e Natalino Balasso alla première del Festival trentino di musica in quota. Partendo dalle “Quattro stagioni” di Vivaldi una...

Leggi tutto ...

GRANDE MUSICA ITALIANA IN QUOTA

gio, 20.05.2021

Al festival I Suoni delle Dolomiti concerti e progetti che ruotano attorno a grandi nomi della scena musicale italiana degli ultimi decenni. Le...

Leggi tutto ...

MUSICA CLASSICA IN VIAGGIO

gio, 20.05.2021

Da sempre luogo di incontro, il Festival I Suoni delle Dolomiti diventa anche laboratorio nel quale la musica classica e i suoi grandi interpreti si...

Leggi tutto ...

MAGIE IN QUOTA PER CUORI SENSIBILI E MENTI CURIOSE

gio, 20.05.2021

Due omaggi speciali segnano il programma della ventiseiesima edizione del Festival. Sul Col Margherita – il 6 settembre – Fabrizio Gifuni, con un...

Leggi tutto ...

CENT'ANNI IN UN TANGO

gio, 20.05.2021

Il festival I Suoni delle Dolomiti omaggia il genere musicale argentino che ha conquistato il mondo, a cent'anni dalla nascita di Astor Piazzolla. Un...

Leggi tutto ...

Cartelle stampa