Birra artigianale

Vini, spumanti Trentodoc, grappe, olio extravergine di oliva del Garda: quando si parla di eccellenze trentine in bottiglia è facile pensare a questi classici prodotti vincenti, ma un ruolo di prestigio spetta ormai anche alla birra artigianale  

È sempre più diffuso, infatti, il recupero della tradizione brassicola, andata perduta nel dopoguerra a vantaggio del prodotto industriale. Il pioniere della riscoperta, con la sua Birra di Fiemme, è stato Stefano Gilmozzi, che, da sempre affascinato dai misteri della trasformazione e fusione delle materie prime, ha trovato ispirazione nella storia locale e in particolare nella presenza di birrifici artigianali dismessi. Perché le birrerie in zona c'erano, e con esse le ricette per fare ottime birre. Molti altri produttori trentini, poi, hanno intrapreso questa via, grazie a un territorio che offre malti, lieviti, luppoli e acque di qualità. Ormai i principali sono già una ventina.