Rifugio Fuciade

Una perla di architettura alpina incastonata tra le Dolomiti

Val di Fassa - Passo Fuciade - Rifugio Fuchiade
Val di Fassa - Rifugio Fuciade al tramonto

La struttura…

Nato dall’animo alpino di tre sacerdoti, il rifugio è una piccola perla del paesaggio dolomitico, incastonata in una conca naturale (un tempo mèta degli alpeggi) e maestosamente sovrastata da Cima Uomo, a ricordare le maestose architetture montuose. La ristrutturazione e l’ampliamento – realizzato negli anni Ottanta da Sergio ed Emanuela Rossi – hanno trasformato il semplice luogo di sosta in un caratteristico ristorante alpino: sale e salette accoglienti, riscaldate de stufe in maiolica, oggetti rurali alle pareti, a testimoniare le tradizioni di montagna
 

L’oste…

La passione culinaria di Sergio, supportata dall’ampia esperienza in campo locale e nazionale, è stata trasmessa ai figli, il più grande dei quali è ormai divenuto spalla destra del padre. I piatti sono quelli della tradizione locale – preparati con i prodotti della zona – e quelli della classica tradizione mediterranea. Imperdibile il “fagot da mont”, (raviolone di pasta ai mirtilli ripieno di selvaggina), il guanciale di manzo con patate, cipolla e finferli e la mitica “rosada trentina”, una crema catalana alla grappa. La cantina, con un centinaio di etichette, è articolata in più vani ed è importante elemento del rifugio.
 

Questo esercizio partecipa al progetto Ecoristorazione in Trentino