Preparare la guerra - militarizzazione del territorio Valsugana

Casa della Cultura dal 5 maggio al 13 maggio

Le guerre portano con sé un forte progresso tecnologico, una modernità, anche se destinati a uccidere. La preparazione di un conflitto determina incisivi interventi dello stato nelle infrastrutture, con modificazioni profonde del territorio. Fin dai decenni precedenti il 1914 l’Alta Valsugana è diventata il cuore della preparazione di un conflitto con l’Italia, che era nell’ aria. Il territorio è stato sconvolto in profondità dalla costruzione di ferrovie, di strade, di reti elettriche, di teleferiche, con ripercussioni nella vita della popolazione civile. Nel maggio 1915 la Valsugana è diventata immediata retrovia del fronte. La mostra documenta le trasformazioni indotte nel territorio e nella sua rete logistica fin dall’ Ottocento, con fotografie e documenti originali.

Ricerche storiche di Davide Allegri, Luigi Carretta, Andrea Casna, Carolina Cattoni, Francesco Frizzera e Silvia Sartori
Progetto grafico e allestimento di Elisa Corni
Coordinamento di Gustavo Corni

Casa della Cultura, Viale Stazione, dal 5 al 13 maggio, 
Orario: giorni feriali 16.30-18.30. 
Festivi e prefestivi: 10-12, 15.30-18.30 e 20.30-22.
 

- Sabato 5 maggio, ore 20.30 Conferenza: “Teleferiche austro-ungariche in Valsugana” 
- Sabato 12 maggio, ore 17.30 Incontro con lo storico Giacomo Bollini “Un libro per salvare un monumento: L’ora K”

Per maggiori informazioni: 
APT Valsugana
0461 727700
info@visitvalsugana.it