Poesie giorno dopo giorno

Viaggio nel mondo artistico di Fabio Recchia

Il “Dizionario autori italiani contemporanei” (ed. Guido Maino, 2017) presenta un ricco profilo biografico sul poeta e artista di Levico, di cui segue un estratto:
«FABIO RECCHIA è un artista eclettico, egli utilizza varie forme espressive, dalla musica alla pittura, alla poesia. Il mondo poetico di Recchia rispecchia un’interiorità cristallina, luminosa, valida ad un tempo perché contiene i profondi temi dell’esistenza e la contemplazione lirica delle piccole cose quotidiane, derivanti dal regno della natura, dalla memoria, dall’infanzia o dagli affetti. Lo sguardo di Recchia è proiettato verso la critica della società contemporanea, responsabile di un progresso senz’anima che ha sacrificato la natura. Tra i simboli ricorrenti il tema dell’albero è collegato ai cicli vitali della parabola terrena e alle categorie filosofiche idealistiche. Tali percorsi dell’anima stanno a metà strada tra la foglia ungarettiana e La quercia caduta pascoliana; della prima immagine egli accoglie la fragilità del vivere, della seconda metafora ritiene valida la denuncia dell’offesa arrecata dagli umani alla natura, che però il poeta supera nell’unione con l’elemento naturale».
Egli s’affida a versi semplici, ma evocativi di sentimenti, situazioni, di ricordi, propositi e mete che riesce a controllare efficacemente da di  dentro. Nascono così liriche intessute di ricordi , persone, ambienti, che sa trasformare in un mondo vivo, anche di privata intimità, ma con possibilità di comprensione e condivisione immediata.
Tra i suoi numerosi libri di poesie si ricordano: “Riflessione” (2009), “Virgole d’inchiostro” (2015), “Ecce Homo” (2015), “Le attese” (2016), “In principio era il Verbo” (2016) e “Giochi di luce” (2016); le sillogi: “Inno alla natura” (2014) e “La carezza” (2015) in “Alcyone 2000-Quaderni di poesia e di studi letterari”; la silloge “Universo (2015) nell’antologia “Melancholy Collection Poestry”. È presente ancora in “Alcyone 2000 n° 9” (2016) con uno studio monografico dedicato alla sua attività letteraria.”
Introduce e modera la serata STEFANO BORILE, poeta e scrittore, autore e regista teatrale per alcune compagnie trentine e lombarde, giurato e presidente di giuria in diversi concorsi nazionali di poesia, formatore di teatro-terapia e clown-terapia. Nella sua vita artistica/professionale ha sviluppato percorsi di scrittura creativa ed elaborativa


***********************************
Per informazioni:

Biblioteca Comunale 
via Marconi, 6   
38056 LEVICO TERME 
Tel. Uff.        +39 0461 710205 - Fax + 39 0461 710230
E-mail Uff.      levico@biblio.infotn.it
E-mail pers.     libardielena@comune.levico-terme.tn.it
Sito web:        www.comune.levico-terme.tn.it