Informatici senza frontiere

Il festival dell'informatica al servizio del sociale

Tre giorni di oltre 40 confronti, dibattiti, laboratori per discutere su come usare le nuove tecnologie in modo consapevole e scoprire le attività di Informatici Senza Frontiere.
Informatici Senza Frontiere è una onlus che propone un nuovo uso della tecnologia: più intelligente, sostenibile e solidale. Offre il proprio tempo, le proprie competenze, esperienze e passioni informatiche per realizzare progetti no profit, privilegiando contesti di emarginazione e difficoltà e situazioni di emergenza, in Italia e nei Paesi in via di sviluppo. La manifestazione è anche un’opportunità per agire e riflettere su temi di carattere etico:
  • la sicurezza
  • l’educazione alla tecnologia
  • l’informatica come strumento per superare le barriere
  • la collaborazione fra isittuzioni e società
La tecnologia digitale è diventata ormai un mezzo imprescindibile nella vita quotidiana di ogni persona, tuttavia,  la sua pervasività è tale che è sempre più importante imparare a usarla in modo consapevole. Il festival propone una serie di dibattiti sul potere sociale degli algoritmi e sull'intelligenza artificiale, vista dal punto di vista etico, ma anche come possibile strumento per contrastare il cyberbullismo. Al tempo stesso è necessario che l'educazione a un uso consapevole della tecnologia riguardi non solo i giovani, ma anche adulti e anziani: al festival verranno presentati sia progetti realizzati dalle scuole, sia iniziative in cui la tecnologia è stata usata per aiutare gli anziani a superare l'isolamento, creando connessioni, mantenendo legami con i familiari e favorendo l'integrazione sociale anche di chi non può muoversi da casa. La tecnologia è un potente strumento per aiutare le fasce di popolazione più svantaggiate: da anni ISF realizza progetti nei paesi in via di sviluppo e con persone disabili. A Rovereto si scoprirà come la robotica possa portare a un miglioramento della qualità della vita nei pazienti affetti da autismo, come gli strumenti compensativi digitali possano aiutare i ragazzi con difficoltà di apprendimento e la realtà virtuale e aumentata siano fondamentali per abbattere barriere fisiche o sociali. Infine è importante ricordare che per la diffusione di una cultura digitale inclusiva che benefici tutti è fondamentale la collaborazione fra istituzioni e società. Al festival si parlerà della Nuova Agenda Europea per la Cultura, di Educazione alla cittadinanza globale e dell'importanza di diffondere le competenze digitali per diventare un Paese sempre più competitivo, più etico e meno caratterizzato da una situazione di digital divide. Diversi anche i laboratori dedicati a ragazzi a partire dagli 8 anni, che spaziano dalla programmazione scratch, alle riflessioni sugli stereotipi, i pregiudizi, le discriminazioni e la violenza verbale nei confronti delle minoranze, con particolare attenzione agli hate speech diffusi attraverso web e social networks. I ragazzi potranno inoltre progettare i loro primi "oggetti intelligenti" usando micro-controllori di semplice utilizzo e scoprire come funzionano i robot. Scarica qui il programma dell’edizione 2019!


Vedi anche ...

Natale nei Palazzi Barocchi

23/11/2019 - 22/12/2019 Ala
premium

Dolomiti Ski Jazz

08/03/2020 - 15/03/2020 Cavalese
premium

Primiero Dolomiti Festival

23/11/2019 Fiera di Primiero

Note d’Autunno alle QC Terme Dolomiti

05/10/2019 - 30/11/2019 Vigo di Fassa

Vallarsa Estate

06/05/2019 - 26/12/2019 Vallarsa

CAPODANNO VAL DI NON SULLA NEVE

31/12/2019 - 01/01/2020 Tres

Under Ice OPES 2020

01/02/2020 - 02/02/2020 Lavarone

Holi Splash Winter

22/02/2020 Lavarone